Utente 338XXX
Buongiorno, ho 46 anni e, da circa 5 mesi mi e' stato diagnosticato un mesotelioma pleurico a causa di una esposizione all'asbesto in via indiretta duvuta alla residenza per i primi 30 anni alla vicinanza di una fabbrica che produceva eternit.
Ho gia' fatto 4 sedute di CHT(ALIMTA+CISPLATINO) ma senza risultato anzi dall'ultima tac del 18-02 la situazione è peggiorata.
Mi è stato proposta la tomoterapia per cercare di fermare l'avanzata della malattia, con tutti i rischi del caso.
VI volevo chiedere se esiste un farmaco che possa agire selettivamente sui vasi sanguigni tumorali senza intaccare quelli buoni o se la tomoterapia rimane l'unica speranza visto che non posso essere operato.
n.b. esistono terapie sperimentali ?

distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti

40% attività
12% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente la possibilità chirurgica è stata scartata?se si perché?
Dr. Claudio Andreetti
Divisione di Chirurgia Toracica
Ospedale Sant'Andrea Roma

[#2] dopo  
Utente 338XXX


MI HANNO DETTO CHE PURTROPPO L'INTERVENTO CHIRURGICO NON SI PUO FARE, PERCHE' NEL PUNTO DOVE LA PLEURA PARIETALE SI è ISPESSITA PASSANO DEI VASI SANGUIGNI IMPORTANTI E, UNA POSSIBILE DECORTICAZIONE DELLA PLEURA RAPPRESENTEREBBE UN PERICOLO PER LA MIA VITA.
COMUNQUE LEI CONOSCE QUALCHE OSPEDALE DEL NORD CHE ESEGUE INTERVENTI SU MESIOTELIOMA PLEURICO?
LA RINGRAZIO FIN D'ORA SE VOLESSE DARMI QUALCHE INDIRIZZO E/O INFORMAZIONE.
DISTINTI SALUTI

[#3] dopo  
Dr. Claudio Andreetti

40% attività
12% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prof Rea Padova
Dr. Claudio Andreetti
Divisione di Chirurgia Toracica
Ospedale Sant'Andrea Roma