Utente 109XXX
Salve,
vi scrivo perché da quasi due mesi soffro di una tosse grassa. L'esordio è stato graduale, da subito la tosse era grassa, senza altri sintomi, poi dopo qualche giorno ho avuto qualche linea di febbre e lieve dolore alle articolazioni, tutto questo è durato circa 2 giorni dopodiché è rimasta solo tosse.
Da circa 2/3 settimane alla tosse si è aggiunto anche un raffreddore, inizialmente molto bloccato e con secrezioni acquose, mentre ora le secrezioni sono decisamente dense e verdastre e abbondanti.
Il muco espulso è veramente di tutti i tipi, dal giallo al verde, dal denso al liquido/schiumoso. Alcune volte però la tosse si fa molto intensa e il muco è a "palline" molto dense, che quasi non si rompono.
Vorrei evitare se possibile antibiotici o cure molto invasive, ma vorrei capire se è il caso di andare dal dottore. Nel muco comunque non ci sono tracce di sangue.
Inoltre ho spesso le orecchie tappate.
Aggiungo sono un'insegnante di scuola elementare, quindi la voce la alzo spesso, e noto che tossisco molto di più se al mattino la voce l'ho alzata più del solito.
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Battista Figlioli

24% attività
4% attualità
4% socialità
MARSALA (TP)
CASTELVETRANO (TP)
TRAPANI (TP)
PARTINICO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2014
La presenza di secrezioni mucopurulente impone l'inizio di una terapia antibiotica. Direi che è il caso di rivolgersi al suo medico. Saluti
Dr. Giovanni Battista Figlioli

[#2] dopo  
Utente 109XXX

Preciso che passo ore senza tossire e poi passo 10 minuti di tosse senza fine. Poi mi sono accorta di avere spesso le ghiandole della gola gonfia (mi fa male a volte deglutire), questo mi succede soprattutto dopo aver fatto fatica (es. dopo le pulizie domestiche). Comunque dite che è necessario ed inevitabile l'antibiotico? Lunedì andró dal medico, ma volevo evitare cure antibiotiche.