Utente 187XXX
Buongiorno sono un ragazzo operato nel 2009 da K colon.
Ho eseguito una pET per formazione nodulare al polmone.
All'attuale controllo si rileva sfumato incremento dell'iperattività linfonodale in sede ilare sinistra. Tuttora non caratterizzabile metabolicamente per le piccole dimensioni ai limiti della risoluzione spaziale della metodica la noduralità scissurale sx parailare fra lobo sup. e segmento apicale. mentre su rileva sfumata iperattività al di sotto dei limiti della significabilità ocologica della tetodica di formazione nodulare piribronchiale nel lobo medio evidente alla TC. Reperto compatibile con il sospetto radiologico di localizzazione secondaria.
Disomogeneità diffusa di distribuzione del tracciante in sede epatica, con areole di maggior captazione nel VI segmento e II/III segmento di verosimile genesi funzionale.
Quadro pet compatibile con persistenza di ipermetabolismo lieve/moderato dei reperti linfonodali ilo-mediastinici compatibili con il sospetto strumentale TC di localizzazioni di malattia. Di analogo significato le nodularità polmonari bilaterali, seppur metabolicamente non caratterizzabili per le piccole dimensioni.
Mi devo preoccupare?
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Ottorino Perrone

24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
COTIGNOLA (RA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,
a mio parere, e concordemente con il suo Oncologo di riferimento, dovrebbe eseguire un'indagine in grado di meglio caratterizzare questi noduli (EBUS) ed attraverso la quale poter discriminare il piccolo nodulo a destra (nel lobo medio) ed ancora quello scissurale sinistro (ilare). Una volta raggiunto un parere univoco si potrà prendere in considerazione un eventuale trattento mirato.
A sua disposizione
Dr. Ottorino Perrone

[#2] dopo  
Utente 187XXX

Quindi potrebbe essere tumore?

[#3] dopo  
Dr. Ottorino Perrone

24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
COTIGNOLA (RA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Così al buio, senza guardare le immagini a fidarsi di quanto c'è scritto (delle parole intendo..) non è escluso. Solo la diagnosi istologica, da campionamento diretto, consente di porre ragionevolmente la diagnosi.
Dr. Ottorino Perrone