Utente 352XXX
Buonasera. E' ormai quasi 9 mesi che soffro di forma di Dispnea. Ho la continua sensazione di dover continuamente fare respiri lunghi e profondi per riuscire a riempire la cassa toracica. Questo sintomo è apparso improvvisamente senza alcuna causa apparente. Non ho ancora fatto alcun esame specifico, ma il mio medico mi ha detto che poteva trattarsi di ansia. ( Cosa molto strana, perchè io non sono mai stato un soggetto ansioso). Ho fatto una visita da uno psicoterapeuta e mi ha prescritto 20 gocce di un ansiolitico (EN) al giorno, ma oltre a provocarmi sonnolenza non mi toglie il disturbo. Sto frequentando da poche settimane uno psicologo, ma non ne sono ancora convinto. Mi sono messo in testa che sia l'ansia, anche se prima non ne sapevo nemmeno il nome. Certo, dal giorno del primo sintomo sono diventato molto ansioso e sto cercando ogni causa nel mio passato per trovare la causa di questo male, creando nella mia testa delle ossessioni.
Ma la mia domanda è:
Quali tipi di esami dovrei fare per accertarmi che questo sintomo si davvero ansioso e non magari una forma di qualche patologia respiratoria o del cuore?
Se è ansia, ci sono farmaci specifici per questo disturbo?
Grazie
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

come mai alla Sua età non ritiene possa trattarsi d'ansia, sebbene Lei abbia già avuto tre diagnosi: medico di base, psicoterapeuta (molto probabilmente psichiatra, perchè chi prescrive farmaci è sempre un medico) e poi adesso lo psicologo?

La cosiddetta "fame d'aria" è un tipico sintomo del disturbo d'ansia.
Comprendo che Lei possa essere perplesso, ma la diagnosi mi pare chiara in seguito al colloquio clinico. Se i due medici che L'hanno vista avrebbero avuto qualche dubbio in merito, certamente Le avrebbero prescritto qualche accertamento.

Mi permetta però di farLe notare che questa ricerca, nonostante le evidenze, di rassicurazioni (che si esprime con domande su eventuali accertamenti da fare) è essa stessa un sintomo d'ansia.

Posso chiederLe che tipo di lavoro sta facendo con lo psicologo?
Si tratta di una psicoterapia?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica