Utente 374XXX
Non è la prima volta che scrivo a questo sito. Son mesi e mesi che ho problemi di vario genere e sono stanca di sentirmi ripetere che sia solo ansia, la mia. Stanca perché io sto male veramente, e perché ormai sembra che l'ansia sia il pronto risposta a qualsiasi malanno. Avevo/ho problemi di eccessivo gonfiore allo stomaco. Di conseguenza mi viene male a respirare, ma male male, e questa sensazione parte oltre che dalla bocca dello stomaco anche dal petto, tra i seni. Per poi salire su per la gola, dandomi una sensazione di oppressione sia al petto che di strangolamento alla gola. Spesso mi stanco anche a parlare. La cosa che non capisco è perché, sdraiandomi, in base alla posizione, è come se questa sensazione al petto aumentasse; come se stessi effettivamente schiacciando qualcosa a quel punto, e questa ne risentisse. (Non sento niente che sia chiaro, è una sensazione quella che ho) e quindi mi chiedo cosa possa essere? Potrebbe esserci una massa che se stando sul fianco, posso essere schiacciata al petto? Tra le costole? Io ho il terrore. Non so cosa fare. Sono obbligata inoltre, da mesi a stare con questa perenne sensazione di difficoltà respiratoria. L'unico momento in cui mi sento meglio è quel preciso istante i cui faccio respiro profoni, prendendo quanta più aria possibile e rilasciandola. In quel momento è come se tutto si alleviasse, come se un peso mi cadesse via dal petto e dallo stomaco. Però è palese che non possa far ogni secondo della mia vita dei respiri profondi, sarebbe anche stancante oltre che anomalo. Aggiungo che ho fatto una gastroscopia pensando a problemi di altra natura, ma questa è risultata negativa. Si è verificata una epistassi però, motivo per la quale però temo il risultato possa essere stato falsato (ma magari sono solo io che sono paranoica in questo caso). Ho fatto il prick test (non sono sicura si chiami così), quello in cui nelle braccia lasciano dei segni, pungono e versano delle sostanze per vedere se ci sono alcune allergie, e anche queste sono risultate negative. Ho fatto una visita otorinolaringoiatra dalla quale è emersa una lieve deviazione del setto nasale dx. Ma la dtt.ssa mi ha detto che non dipendono da questa lieve deviazione i miei problemi. Ho fatto anche un ecografia alla tiroide, ma anche questa è apposto. Sono disperata.

[#1] dopo  
Dr.ssa Marta Bilotta

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Gentile utente,
Considerati i sintomi mi rivolgerei ad uno pneumologo per fare una spirometria ed, in caso di normalità della stessa, un test con metacolina per escludere la presenza di asma bronchiale. I prick test negativi escludono in parte l'origine allergica dei sintomi, ma solo il 50% delle asme è di origine allergica, per cui procederei con visita e accertamenti strumentali.
Dr.ssa Marta Bilotta

[#2] dopo  
Utente 374XXX

La ringrazio anche se non credo di poter effettuare adesso questi esami, che sicuramente saranno anche costosi (o almeno credo). La cosa che mi turba è che comunque mi vien male a respirare anche a livello di gola sia dal punto in cui inizia che nella zona che prosegue e dal naso. Ma non capisco perché se ad esempio stando sdraiata sul fianco questa sensazione al petto, tra le costole peggiora. Come se si premesse qualcosa, ma non credo ci sia nulla. Cioè sarà difficile da capire, ma lei in quanto professionista in campo, forse potrebbe intuire? So solo che son stanca. A volte mi capita di stancarmi persino a parlare.

[#3] dopo  
Utente 374XXX

Salve, a distanza di un Po di tempo ho eseguito una radiografia toracica dalla quale non sembra essere emerso alcun problema seppur per l'esito devo pazientare ovviamente ancora un po'. Se doveva esserci un problema legato ai polmoni, non sarebbe dovuto emergere? Se ci fosse stato un tumore o quanto altro? Scusate ma è proprio questo ciò che io temo.

[#4] dopo  
Dr.ssa Marta Bilotta

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Gentile Utente,
Alla sua età le problematiche oncologiche sono molto rare e non danno i sintomi che descrive. Ribadisco il mio consiglio precedente di fare una visita pneumologica e una spirometria.
Cordiali Saluti
Dr.ssa Marta Bilotta

[#5] dopo  
Utente 374XXX

La ringrazio per la sua gentil risposta, però appunto come le dicevo.. Un buon esito della radiografia toracica promette bene? O non significa nulla? Comunque ci tengo a precisare inoltre che poco tempo fa in ospedale mi è stata misurata la saturazione del ossigeno che oscillava da 99 al 100% addirittura. Questo credo sia un dato importante, no? Nonostante la radiografia, la saturazione.. Potrei preoccuparmi di qualcosa? Comunque la difficoltà respiratoria è pressoché costante, da un anno ormai. È di Catania lei? Siamo compaesane! La ringrazio

[#6] dopo  
Utente 374XXX

Ah, dimenticavo il fastidioso sintomo del stancarmi a parlare. Ma cosa può essere? Mi stanco persino a parlare!

[#7] dopo  
Dr. Arnaldo De Maria

24% attività
4% attualità
12% socialità
DIAMANTE (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gentile utente,
Il disturbo respiratorio che lamenta potrebbe essere asma bronchiale, percui sono concorde con la dottoressa, che le ha risposto precedentemente,nel consigliarle di consultare uno spec.pneumologo per farsi auscultare il torace ed eseguire una spirometria con test di provocazione alla metacolina per accertare
l'esistenza o meno di. una iperreattivita'aspecifica dei suoi bronchi e quindi una malattia asmatica.La negativita' dei test allergici non e'significativa.Infatti non necessariamente l'asma deve avere una causa allergica,c'e' l'asma da sforzo,da esercizio fisico,da risata ecc..
Se il consulto medico e la spirometria risultano negativi,allora questo significa che lei potrebbe avere un disturbo della respirazione su base neurodistonica,ansiosa cioe'. una nevrosi d'organo.In questo caso le consiglierei di consultare un neurologo.,
Saluti
Dott.Arnaldo De Maria
Diamante 8/2/2016
Dr. Arnaldo De Maria

[#8] dopo  
Utente 374XXX

Grazie anche a lei Dr. Arnaldo per la sua gentilezza. Ho fatto tanti di quei viaggi dal medico che in ospedale che ormai non so cosa fare per non esser presa come pazza. Tornando a noi.. Il mio medico crede che sia solamente ansia. Però io credo che l'ansia sia più una conseguenza e non la causa. Per quanto possa far male essa, mi pare anomalo, come possa ridurre una persona giorno per giorno, per un anno, senza tregua, così. Non accade alle volte, né in determinate situazioni, no. C'è sempre, anche la notte. Da un anno. A volte è più leggera, altre un po' meno. Ma c'è sempre. È una sensazione difficile da spiegare, tanto quanto brutta da vivere. È una sorte di peso-macigno sul petto/stomaco (dipende) come se ci fosse realmente qualcosa sopra che opprime, e che deve essere tolta. Pertanto mi ritrovo spesse volte a far dei respiri profondissimi a bocca aperta, poiché nel momento stesso in cui rilascio l'aria inspirata, sgonfiando stomaco e pancia, mi sento per un secondo sollevata. Ho fatto una radiografia al torace, dalla quale non è emerso nulla se non una scoliosi anche a livello toracico evidentemente (se è visibile dal torace credo sia anche toracica). Se ci fosse stata una massa tumorale o qualsiasi altra animalia si sarebbe visto, credo, una volta che tramite i raggi, il mio petto è stato visionato. O sbaglio? Il mese scorso in ospedale mi è stato detto che sono ansiosa, che la saturazione dell ossigeno è più che ottima (99%) e che la mia pressione era nella norma, stessa cosa per i battiti. La saturazione dell ossigeno, mi diceva il medico, era un dato più che positivo ad indicare che non ho problemi di respirazione. È d'accordo?
Mi diede delle goccine di Tranquirit (così mi pare si chiami) che però niente mi fecero. Adesso non so se è perché evidentemente non sono ansiosa, e avevo ben poco quindi da calmare o forse quelle gocce erano troppo blande per me?! Ad ogni modo la mia situazione non sembra mai migliorare. Sto così da un anno. Ed è una tortura. Non credo che sia davvero ansia. Se così fosse, posso solo affermare che essa è brutta da vivere quanto un male più grande.
Saluti, e grazie.

[#9] dopo  
Utente 374XXX

Buongiorno a distanza di qualche mese volevo aggiornarvi dicendo che ho eseguito una spirometria semplice con esito negativo. Non ha rilevato nessuna anomalia.

[#10] dopo  
Utente 374XXX

Buongiorno, sono esasperata. Non so più che fare, e quale preghiera recitare. Sono le 06:00 del mattino circa ed io non ho potuto dormire.
Mi viene talmente male a respirare che temo possa venirmi qualcosa.
Ho un grande fastidio alla zona décolleté e tra i seni. Come se ci fosse qualcosa che schiacciasse. E mi viene quindi male a respirare! Mi viene male a respirare anche su dal naso. Come se fosse lievemente chiuso. È un po' come se in generale dovessi pensare di respirare, e non credo sia normale.
La spirometria che ho fatto era nella norma. I raggi al torace di qualche mese fa anche. I prick test anche.
Sento poi "indolenzita" la zona che va da poco più in giù della base del collo, alla zona sopra i seni.
Ho paura.