Utente 460XXX
Salve dottore parlo per mia mamma premetto che non è fumatrice e che è da anni che soffre di asma allergica di tipo 3 ed e allergica alle betulle!! È da fino gennaio che è sta prendendo 2 volte al giorno il Foster 200/6 e 2 volte al giorno delle pastiglie montegen e poi ha fatto dei raggi hai polmoni il cuoi esiti dice:
L esame radiologico del torace, eseguito in due posizioni ortogonali, non ha evidenziato lesione pluero parenchimali in atto.
I seni costrofenici sono acuti e liberi e gli emidiaframmi sono nei limiti.
Lieve iperdiafania diffusa dei campi polmonari in BPCO.
Ombra cardica è conforme All età ed al soma.
Addensamento della aorta intratoracica all arco. Solamente che la tosse dura topo anche con la cura e poi ogni tanto gli vengo degli attacchi acuti di tosse come se gli manca L aria somo preoccupato che non sia qualcosa di grave. A giugno deve tornare dal pneumologo per fare L aspirometria grazie e scusate sono molto preoccupato

[#1]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Ne parliamo dopo la spirometria; la faccia eseguire, se possibile, dopo sospensione della terapia antiasmatica (Foster) (salvo diversa indicazione dello pneumologo che l'effettuerà)
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 460XXX

Salve dottore allora mi sta dicendo che ci può essere qualcosa di più grave che non è solo asma bronchiale allergica!! Poi se ci fosse qualcosa di brutto dai rx al torace si sarebbe visto?? Già sono un ragazzo molto ansioso chiedo scusa spero mi risponde

[#3] dopo  
Utente 460XXX

Salve dottore ma mentre che aspettiamo che arriva il giorno della spirometria mi può dire qualcosa se ci dobbiamo preoccupare visto le cose scritte in precedenza?? Grazie dottore

[#4]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
NON PARLAVANO DI NULLA DI PIU' DELLA SPIROMETRIA E VI CONSIGLIAVO DI EFFETTUARLA, PER LA PRIMA VOLTA, SE POSSIBILE IN ASSENZA DI TERAPIA ANTIASMATICA, IN MODO CHE UNA EVENTUALE ASMA POTESSE ESSERE EVIDENZIATA CON LA SPIROMETRIA STESSA: SE STA IN TERAPIA E LA SPIROMETRIA RISULTASSE NELLA NORMA, NON POTRA' SAPERE SE CIO' SIA DOVUTO ALLA TERAPIA O MENO.
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo