Utente 102XXX
Salve a tutti. ho 20 anni e fumo moderatamente; da un paio di anni ho notato uno strano rantolo (non saprei come definirlo altrimenti) proveniente da dietro la carotide fin sotto lo sterno ogni qual volta che effettuo una torsione rotatoria del busto, la cui intensità è proporzionale al vigore con cui mi torco. E' come se torcendomi si ostruisse qualcosa a tratti. Inoltre soffro spesso di bronchite, più o meno intensa, con catarro grumoso tra il verde e il marrone. il medico di base non mi ha detto praticamente nulla e di conseguenza stavo pensando di rivolgermi ad uno specialista. tuttavia, data la particolare sintomatologia, non so se contattare un otorino o un pneumologo. inoltre un annetto fa ho sofferto in maniera discontinua di "fame d'aria"(come mi è stata descritta da un medico), che potrebbe essere derivata da stress. non penso ci sia un nesso fra le due cose, fatto sta che questo disturbo mi preoccupa seriamente. da un paio di giorni ho completamente smesso di fumare, ma il rantolo persiste e non so cosa fare. in contemporanea ho dinuovo una blanda bronchite che sto curando con aereosol di 20 gocce di clenil e una fiala di fluimucil. cosa posso fare? continuo con questa cura anche una volta passatami la bronchite? a chi posso rivolgermi? da cosa può derivare questo fastidio?(sicuramente il fumo non aiuta ma personalmente non penso possa essere l'unica causa, visto che fumo da relativamente poco e precedentemente i dottori a cui mi sono affidato non hanno dimostrato molta preoccupazione per il fumo stesso). Grazie infinite in anticipo, spero vivamente che qualcuno possa far luce su questo problema che mi turba assai fortemente.

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la sintomatologia da lei descritta, potrebbe in effetti sposare la tesi di una tracheobronchite, forse mal curata. Di certo, fondamentale, rimane il contatto medico diretto, infatti solo una accuratata auscultazione del torace permeterebbe di avvallare tale ipotesi. Sirechi dal suo curante, o in alternativa da uno pneumologo.
Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO

[#2] dopo  
Utente 102XXX

Grazie mille del consulto.
in via precauzionale ho smesso di fumare da una settimana e ora mi sento legermente meglio.
Ma nel frattempo mi sono imbattuto in una fastidiosa influenza con presenza di febbre.Tuttavia nulla di grave.
Inoltre il catarro è tornato ad un colore normale, sul trasparente, senza più grumi marroni. e il rantolo sembra essere diminuito in parte. comunque andrò a farmi vedere. Grazie ancora, arrivederci!