Utente 579XXX
Buonasera,
sono un uomo di 71 anni, che da circa 5/6 anni soffre di frequenti bronchiti la cui causa è tutt'ora sconosciuta.

Iniziò con una tracheite evoluta in brevissimo tempo in broncopolmonite, curata del medico di famiglia con antibiotici e successivamente da uno pneumologo, e da quel momento si riacutizza sistematicamente ogni due mesi circa, causando una bronchite.
La bronchite è caratterizzata sempre da muco abbondante e chiaro, tosse che peggiora la notte, e assenza di febbre.
La spirometria è nella norma e dalla TAC non risultano bronchiectasie.
In questi anni sono stato visitato da svariati medici, tra cui pneumologi, internisti e otorinolaringoiatri.
Inizialmente si era sospettata una correlazione con il reflusso gastroesofageo, che è stato curato efficacemente con dieta e farmaci.
Ma le bronchiti non si sono fermate.
Successivamente si è pensato fosse dovuto ad una poliposi nasale che causava sinusiti frequenti.
A questo è seguito un intervento per la rimozione dei polipi (FES), con esito positivo.
E anche qui le bronchiti sono continuate.
È stata esclusa piu volte una BPCO, uno pneumologo ha ipotizzato senza certezza una laringite cronica.
È stato riscontrato lo pseudomonas aeruginosa ma anche dopo la sua eradicazione gli episodi sono continuati.
Purtroppo queste bronchiti stanno diventando piu frequenti e il medico di famiglia ha notato che rispondono principalmente al cortisone.
Nessuno è riuscito a fare una diagnosi, e tanto meno a dare una terapia efficace che riduca almeno la frequenza delle bronchiti.
Mi rivolgo a voi dunque nella speranza che riusciate a darmi qualche informazione, anche solo qualche esame o accertamenti da fare per scoprire la causa.

Ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Pietro Greco

20% attività
16% attualità
0% socialità
DECIMOMANNU (CA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
È stao studiato in maniera più che approfondita e visto il perdurare della sintomatologia e la rispista al cortisone potrebbe approfondire gli accertamenti per una sospetta asma con una test alla metacolina
Dr. Pietro Greco