Utente 111XXX
Buon giorno, volevo sapere se con la TAC al torace senza MDC puo' sfuggire un eventuale tumore al polmone. Mi spiego meglio. Soffro da quasi un paio d'anni di fastidio retrosternale, tipo tracheite, che nel corso dei mesi è peggiorato in dolore sotto la clavicola e sopra la scapola, dolore al braccio, con lento ma progressivo peggioramento. Ho fatto la TAC in agosto 2008, all'inizio dei sintomi, dalla quale non è emerso nulla. Ho fatto la gastroscopia dalla quale non è emerso nulla. Ho fatto visita fisiatrica senza nessun riscontro particolare. Esami del sangue erano nella norma un anno fa. Da qualche giorno ho sempre nausea, specie appena mangiato, fiato corto e sangue sul muco, mano destra un po' gonfia. Sto aspettando una nuova visita pneumaologica, ma mi sono molto preoccupato. Nel frattempo gradirei un suo parere (ho 32 anni). Grazie molte

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Guardi....

la Tc..indipendentemente dal contrasto e' una metodica molto sensibile...relativamente allo studio del parenchima polmonare....
A meno che non si parli di neoplasie veramente di piccolissime dimensioni (inferiori al centimetro) e' quasi impossibile che queste sfuggano alla TC....
e poi in ogni caso un tumore cosi' piccolo nel parenchima polmonare non da alcun segno di se...

Quindi mi sento di tranquillizzarla...

Visto che ha la gastroscopia negativa per capire la natura del sanguinamento nel muco prenda in considerazione
anche l'ipotesi di una visita ORL

LA visita pneumologica va bene.....ma stia tranquillo da quel punto di vista..

Per il dolore retrosternare ed il gonfiore al braccio potrebbero esserci altre cause molto piu' probabili...
prenda in cosiderazione una visita cardiologica con ECG

Vedra' che tutto si risolvera' al piu' presto....
ci tenga aggiornati
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Grazie del consulto.
A dire il vero credevo che in linea geneale la TAC scovasse anche eventuali anomalie di pochi mm. Ma allora se c'è qualcosa più piccolo di 1 cm si puo' anche non vedere? Come si fa allora a scoprirli alla nascita, quando ci sono molte più probabilità di guarigione?

Venendo a noi, oggi ho ritirato gli esami ematochimici, tutti in regola, e fatto la visita pneumologica: sulla base degli esiti citati e della visita e spirometria fattami, il medico non ha riscontrato patologie particolari, e non è neanche riuscito a spiegarsi la causa dei miei sintomi. Dal suo punto di vista non c'è alcun problema. Ha proposto uno studio della colonna vertebrale a mezzo RMN, che proverò a fare. Poi su mia richiesta, se nenache da questo esame risulterà nulla, mi fa la broncoscopia, anche se per lui non sarebbe necessaria, ma l'ho chiesto io.

[#3] dopo  
Utente 111XXX

A seguito di broncoscopia ed esame broncoaspirato mi è stato riscontrato:

Leucociti polimorfonucleati: numerosi
Cellule epiteliali: assenti
Bacilli gram (-): rari

Esito: microorganismo 1: Staphylococcus aureus
2: Haemophilus influenzae (ceppo non produttore di beta-lattamasi)

Inoltre mi sono state riscontrate placche bianche sulla laringe. Il medico mi ha prescritto daktarin gel orale, l'ho preso per 15-20 gg, ma non ho notato miglioramenti.

Il medico mi ha detto che non c'è relazione tra il mio problema e l'esito dell'esame colturale, cosa ne pensa?
Grazie in anticipo