La terapia é giusta?

Salve, scrivo perché sono molto preoccupata per la mia salute e per il mio futuro.
É circa da settembre che non sto bene.
Ho assunto dal 2017 al 2022 per un disturbo d’ansia lo zoloft per poi passare al brintellix, sono stata relativamente bene anche se almeno una volta a settimana dovevo assumere alprazolam, a luglio sospendo completamente il brintellix dopo averlo scalato finché a fine settembre non comincio a stare male: inizio a preoccuparmi eccessivamente del mio diploma preso in una scuola paritaria, (per caso ero inciampata in alcuni articoli che parlavamo di scuole private che rilasciavano diplomi falsi ) e da lì tante domande e ricerca di rassicurazione sul web; passata questa ossessione un giorno ripenso a tutto ciò che avevo pensato riguardo al diploma e inizio a stare male pensando di aver avuto una fase maniacale, passa anche questa ossessione, ora le paure é che assumendo psicofarmaci non saró ritenuta idonea per lavorare come insegnante (sto studiando per diventarlo) e che il mio disturbo possa evolvere in disturbo bipolare.
Inoltre ultimamente faccio fatica ad addormentarmi la notte e finisco per addormentarmi verso le 2-3, così che la mattina ho sonno e non ho proprio voglia di alzarmi dal letto, mi sento molto stanca (lavoro il pomeriggio).

Attualmente la diagnosi che mi è stata fatta è una sindrome ansioso-depressiva con rimurginio e la terapia che sto assumendo é escitalopram da 10 mg e al bisogno 0, 50 di alprazolam (terapia iniziata da poco).
Vorrei una parere sulla terapia e sulla diagnosi.
Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
La terapia sarebbe bassa per trattare il disturbo

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la risposta, secondo lei c’è possibilità che un giorno io torni a stare bene senza dover assumere più farmaci ?