Utente 132XXX
Salve. Soffro di disturbo bipolare, questo mi hanno diagnosticato. Adesso sono nella fase depressiva e sto veramente male. Esco di casa solo per portare i miei cani per i bisogni poi sto sempre a letto. Io prima prendevo il cipralex da 10mg, l'ho preso da novembre 2006 fino a giugno 2007 ed con questo farmaco ero arrivata alla fase euforica. Poi a gennaio 2008 sono ricaduta nella fase depressiva e a febbraio 2008 mi hanno ridato il cipralex che ho preso fino a gennaio 2009. La mia psichiatra poi mi ha detto di prendere il depakin 300 che viene usato anche come stabilizzatore dell'umore e sospendere di colpo il cipralex! Ho continuato e continuo il depakin ma volevano associarmi l'abilify ma mi dava problemi: pressione bassa 90 su 60 e mi sentivo debole, di solito la porto 120 su 80.Ho preso l'abilify all'inizio luglio per 20 giorni e il mio umore era buono,a parte i problemi di pressione, mi sentivo bene e non depressa.Hanno cambiato l'abilify con lo zyprexa.Io soffrendo di ovaie micropolicistice lo zyprexa mi ha causato la ricomparsa delle microcisti e dell'acne e notavo pure che ero sempre più giù ed ho voluto eliminare lo zyprexa, che ho preso per soli 8 giorni.Già a settembre non uscivo più come prima, mi isolavo da tutti.Lo voluto sospendere perchè mi dava problemi alle ovaie e problemi ormonali infatti ho di nuovo l'acne. è stato lo zyprexa a farmi ricadere nello stato depressivo? Poi sono rallentata in tutto, ho meno forza, meno concentrazione, sembra anche che ho meno intelligenza e memoria. Ma cosa succede? Ho fatto una visita il 9 settembre da un psichiatra a bergamo. Ho voluto cambiare. Mi ha detto di continuare a prendere il depakin, poi il lantanon 60/mg prendere 3 gocce e lo stilnox per dormire perchè nella mia prima depressione per 2 mesi non ho dormito per niente ed avevo attacchi di panico. Ora invece ho scambiato il giorno con la notte. E poi ho disturbi allo stomaco, forti dolori e stitichezza ed io so già che è la depressione e l'ansia a causarmeli. è da un mese che prendo il lantanon e non fa effetto che devo fare? Non mi sento normale. A 23 anni sono in queste condizioni. La psicologa non mi risponde neanche ai messaggi, alle telefonate. Mi ha abbandonata pure lei. Mi trovavo bene a fare psicoterapia con lei. Mi va tutto male. Faccio fatica pure ad andare a lavoro. Cioè non riesco a fare le cose più semplici. Sembro un'altra persona.Aiutatemi

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

puo' specificare i dosaggi completi dei farmaci che assume?
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 132XXX

Salve Dott. Ruggiero. A luglio mi avevano prescritto l'abilify 10 mg, che poi mi è stato diminuito a 5 mg visto che avevo un abbassamento di pressione ma questo effetto collaterale lo avevo anche a basso dosaggio. Lo zyprexa 5 mg ma che ho sospeso dopo 8 giorni. I dosaggi dei medicinali che assumo adesso sono: "depakin 300 mg" dopo pranzo, "Stilnox da 10 mg" e "lantanon da 60mg/ml prendo 3 gocce", mezz'ora prima di andare a dormire e una compressa da 3 mg di melatonina.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Se la sua diagnosi e' quella che indica, i dosaggi dei suoi trattamenti sono molto al di sotto delle dosi terapeutiche e per questo motivo non riesce a trarre beneficio completo dalla terapia.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 132XXX

Grazie per la risposta Dr. Ruggiero. Il dottore che mi segue mi ha detto di fare questi dosaggi per evitare di arrivare alla fase euforica. Mi segue un dottore di Bergamo, io sono di messina e non mi sono trovata bene con i medici di qui. Ora ho un'altra visita a novembre. Vista la distanza non posso andarci spesso. Dottore vorrei chiederle un'altra cosa. Un anno fa, ora che mi ricordo, insieme al cipralex mi avevano associato il topamax e ricordo che quando lo prendevo insieme con l'antidepressivo ero lo stesso molto giù di morale, infatti appena smesso il topamax sono stata meglio di umore. Ora non vorrei che il depakin faccia la stessa cosa. Sembra che nel mio caso venga annullato l'effetto antidepressivo.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Forse ha capito male,

il dosaggio di stabilizzante e' basso e questo può comportare un compenso parziale.
Quindi, non può essere che si mantiene un dosaggio basso per non farla arrivare alla fase euforica perché il ragionamento da tenere e' l'esatto contrario.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Utente 132XXX

Salve. Da ormai 22 giorni ho sospeso il depakin e ho sospeso il lantanon da 10 giorni. Il dottore mi ha prescritto il lamictal 25 mg, una compressa a giorno. Ho letto su internet che è uno stabilizzatore dell'umore che serve a controllare gli episodi depressivi nei pazienti bipolari. Ho anche letto che può dare allergia se si ha assunto valproato. Io ho assunto il depakin da gennaio 2009 fino a 22 giorni fà quindi 11 mesi. é rischioso iniziare il lamictal? il mio dottore dice che non c'è nessun problema. Un'altra cosa: io soffro di acne da 12 anni. Ho letto che il lamictal come effetti collaterali ha rash cutaneo e brufoli. Mi è consigliabile prendendo? E poi io ancora mi sento molto depressa. Perchè non mi è stato cambiato il lantanon? Ero arrivata a prendere 5 gocce la sera ma non mi faceva effetto. Da quando ho preso il lantanon sono anche aumentata di peso, con solo quelle poche gocce la sera ho preso 12 kg per questo ho voluto smettere di prenderlo. Ora mi chiedo il lamictal nel mio caso è indicato??? Posso iniziarlo tranquillamente? ho dei dubbi

[#7] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Il *Lamictal (lamotrigina) è indicato,da solo, nelle depressioni ricorrenti unipolari (piuttosto rare), mentre nel disturbo bipolare va associato ad un altro stabilizzatore (litio,carbamazepina,oxcarbamazepina,acido valproico)e/o ad un cosiddetto "antipsicotico atipico" (olanzapina, quetiapina, ecc).
Questo farmaco può dare reazioni allergiche anche importanti; per questo la dose va aumentata molto lentamente. L'associazione con il valproato (*Depakin) comporta un aumento dei livelli ematici della lamotrigina (*Lamictal)di circa il doppio; così la dose del Lamictal va dimezzata. Il contrario avviene con la carbamazepina (*Tegretol). Insomma è un trattamento che va gestito da persona competente, come sicuramente è il suo psichiatra di fiducia. Nulla a che fare, comunque, con l'acne.
Il *Lantanon (mianserina) effettivamente è spesso responsabile di aumenti ponderali.
Saluti
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#8] dopo  
Utente 132XXX

Salve. Sono 5 giorni che ho problemi a dormire. Mi risveglio spesso nella notte, ricordo anche che faccio sogni ma non ho un sonno continuo. Il dottore mi aveva detto un mese fà di sostituire lo stilnox con il flunox 30 mg. L'ho prendo da ieri ma non è cmabiato nulla. Mi aiuterà? Purtroppo il mio dottore ha avuto un incidente e non posso parlarci. Secondo la sua assistente è opportuno che io prenda un antidepressivo perchè è la depressione che mi da disturbi del sonno. Io sto prendendo lamictal 25 mg come ho scritto su, da inizio gennaio. All'inizio andava tutto bene, mi sentivo un pò meglio di umore. Dico subito che di solito io prima delle 4- 6 del mattino non mi addormentavo e 6 giorni fà ho cercato di svegliarmi presto la mattina e di addormentarmi ad un orario decente cioè le 23-24. Forse ho questi problemi perchè ho cambiato gli orari? Nel 2006 avevo fatto la stessa cosa (sono stata sempre una persona nottambula) ed è così che mi è incominciata la depressione, gli attacchi di panico e i mesi in cui non ho dormito per nulla. Io purtroppo non vorrei prendere antidepressivi perchè ho 11 kg in più che ancora devo smaltire. Non voglio diventare obesa. Ma poi come è possibile che con poche gocce di lantanon abbia preso tanto peso? E poi uan cosa che mi domando da tempo è se io realmente soffra di disturbo bipolare, perchè non ho mai avuto fasi euforiche prima dell'inizio della mia depressione e ho avuto fasi maniacali solo dopo l'assunzione del cipralex, che poi quando l'ho sospendo il tempo che il mio corpo l'ho smaltisce torno depressa.Il mio medico prima di febbraio non può rientrare. Ho paura di passare un mese orribile.

[#9] dopo  
Utente 132XXX

Ho letto in vari siti e forum italiani, anche americani, di dottori che dicono che gli antidepressivi SSRI luoxetina (Prozac, Fluoxerene, Fluoxetina), Fluvoxamina (Maveral, Fevarin, Dumirox), Paroxetina (Sereupin, Seroxat, Eutimil, Daparox), Sertralina (Zoloft, Tatig), Citalopram (Elopram, Seropram) ed Escitalopram (Entact, Cipralex) portano stati di ipomania e mania. E infatti anche negli effetti collaterali ho trovato scritto mania.. Allora io che ho assunto cipralex e ho avuto questo effetto collaterale non sarei in realtà bipolare?

[#10] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

continuo a ribadire che il suo trattamento non mi sembra adeguato, nei dosaggi e nelle scelte di trattamento.

L'aumento di peso e' un effetto possibile sia con gli antidepressivi che con il depakin, lo zyprexa ed altri farmaci.

Quindi ora non e' possibile sapere se tutti o solo uno possono averle dato aumento di peso.

E' anche vero che se non si muove e tende a mangiare l'aumento di peso sara' piu' presente.

In presenza di una problematica di questo tipo, ed in assenza di reali dosaggi terapeutici, la inviterei a sentire un altro parere oppure a relazionarsi con il suo psichiatra in modo diretto.

Il suo psichiatra dovrebbe spiegarle il motivo della scelta terapeutica che fa e dovrebbe rispondere alle sue domande in modo chiaro.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#11] dopo  
Utente 132XXX

Salve Dott. Ruggiero. Lo zyprexa non credo che sia la causa del mio aumento di peso perchè l'ho preso per pochi giorni. Il depakin l'ho sempre prego a 300 mg e non mi ha mai dato problemi di peso. Credo sia colpa del lantanon. Non mangio più del normale, anzi non ho molto appetito da molti mesi. Avevo cominciato da una settimana a correre ma purtroppo ho preso una storta ed ho una distorsione alla caviglia, devo camminare con le stampelle per 50 giorni. Sono un pò sfortunata.Lo psichiatra che mi segue l'ho cambiato da poco. Mi ha detto di prendere 2 compresse da 50 mg di lamictal, una la mattina, una la sera, un ansiolitico Alprazolam 0.25 mg la mattina e il flunox 30 mg prima di coricarmi. Purtroppo la depressione mi da disturbi del sonno e ovviamente poca energia e fobia sociale.Non vuole darmi antidepressivi per non farmi arrivare all'euforia. Io ripeto solo col cipralex che è un SSRI ho avuto fase euforica. Oltre al lantanon non ho provato altri antidepressivi, tranne l'efexor ad ottobre 2006 che mi diede problemi ai reni e alla vescica e quindi l'ho dovuto sospendere. Io ho paura di essere curata come bipolare ma che in realtà non lo sia. Cosa ne pensate voi dottori? :-(

[#12] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Secondo lei per quanto tempo potra' assumere benzodiazepine per dormire?
Non molto, se mai il flunox la facesse dormire in poco tempo la dose non sarebbe piu' sufficiente.

L'inserimento di Lamictal a 100mg senza titolazione puo' portare una allergia.

L'uso di alprazolam a che serve?

Non si capisce niente dalla sua terapia e lei va ancora piu' in confusione.

Poi non si preoccupi del disturbo per il quale viene curata ma si preoccupi di essere curata per bene.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#13] dopo  
Utente 132XXX

Questo dottore mi ha detto di fare così. Io però non me la sento di prendere 2 compresse da 50 infatti sto continuando con una compressa al giorno. L'alprazolam dice che me lo vuole dare per l'ansia e secondo lui non voglio vedere nessuno e uscire di casa perchè sono ansiosa. Sto prendendo il flunox da 20 giorni. Il dottore che mi segue adesso è uno dell'asl. Purtroppo non posso permettermi di andare da uno a pagamento. Il 19 febbraio ho un'altra visita. Cosa dovrò dirgli??

[#14] dopo  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

allo psichiatra deve, come sta facendo con noi, riferire tutto ciò che sente e (dopo aver con lui effettuato una ricostruzione precisa) fidarsi della terapia consigliata.

Certo non è un buon presupposto il suo, cioè decidere da solo il dosaggio dei farmaci.
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com

[#15] dopo  
Utente 132XXX

Dr. Garbolino, ho paura di una reazione allergica come ha detto il dottor Ruggiero, visto che fino a dicembre ho assunto il depakin, ecco perchè prendo ancora una sola compressa da 50 mg. Certo dirò tutto al dottore che mi segue.

[#16] dopo  
Utente 132XXX

Salve. Vorrei sapere il vostro parere.. Attualmente sto assumendo 1 compressa di lamictal 25 mg e una da 50 mg. Faccio fatica molta fatica ad addormentarmi (mi viene molta ansia quando vado a letto e sento il cuore che batte forte). Il dottore mi ha detto di sospendere il flunox 15 mg , continuare la melatonina 3 mg e mi ha aggiunto l'anseren 30 mg e se non riesco a dormire così, vuole farmi prendere anseren da 45 mg. Ma è pazzo? Come diceva il Dottor Ruggiero, non credo che le benzodiazepine mi aiutano per il sonno, e poi diventerei dipendente. Ora sicuramente l'insonnia è un sintomo della depressione, ma non vorrei che il lamictal me l'aumenti. Il mio dottore ha detto che se prendo la dose 50 mg la sera mi aiuta per il sonno ma a me non mi pare che succede il contrario.E poi è normale avere sempre la pressione bassa? 95/70? Il mio dottore mi ha parlato che se non mi riprendo si poteva inserire il prozac, ma so che è un SSRI come il cipralex (che mi fa avere stati di euforia per 5, 6 mesi e dopo la sospensione gradualmente torno in depressione) e non vorrei che mi facesse alzare troppo l'umore.
Davvero sono disperata. Non vorrei tornare allo stato di come ero nel 2006, che non ho dormito completamente per mesi. Sto anche piangendo mentre vi scrivo.

[#17] dopo  
Utente 132XXX

Purtroppo la pressione mi scende.. So giorni che la porto a 80/60. é colpa dell'anseren? Ho cominciato ad uscire, fare più movimento ma da pochi giorni mi sento di nuovo a terra. Credo proprio che mi sono abituata all'anseren. Solo con gli antidepressivi riesco a riprendermi? Il dott mi parlava del prozac. Io ho paura che mi ritornino fasi ipomaniacali. Boh

[#18] dopo  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

visti questi continui dubbi, perchè non ne parla direttamente con il suo psichiatra?

O eventualmente senta un secondo parere.

Diversamente on line non può trovare risposte certe ed assolute, ma solamente ipotesi e consigli. E certamente le benzodiazepine non sono di per sè una "cura".
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com

[#19] dopo  
Utente 132XXX

Questo dottore l'ho cambiato da qualche mese. Ma vedo che tutti mi dicono continui con il lamictal e mi cambiano l'ansiolitico. Sento che mi sono già abituata all'anseren 30 mg (sono 23 giorni che lo prendo) e con questo farmaco all'inizio mi sentivo serena, a parte i problemi del sonno che rimanevano (continui risvegli notturni), avevo cominciato ad uscire, rivedere persone ecc.. ma ora mi sento di nuovo molto ansiosa e mi sto richiudendo in me stessa. Ora vedrò cosa posso fare. Magari passo dal consultorio familiare a chiedere se c'è posto per farmi seguire da una psicologa. Spero di avere la forza di andarci.

[#20] dopo  
Utente 132XXX

Salve. é da un pò che non scrivo qui. Il 5 maggio sono stata ricoverata. Mi hanno detto che in questo periodo ho crisi miste. Mi hanno aggiunto il tolep 300, tolto l'anseren e aggiunto il tavor 2.5 per dormire. Ancora il consultorio non mi ha chiamata per la psicoterapia (anche se mi segue un tecnico della riabilitazione psichiatra, non so se è la stessa cosa di una psicologa) Voi che ne pensate? Io ancora con me stessa non sto bene, poi il 21 maggio ho conosciuto un ragazzo, (che per aprile ho sentito solo telefonicamente)mi ci sono affezionata tanto (sicuramente perchè sentivo tanto mancanza di affetto) solo che lui mi vuole bene in maniera diversa dalla mia ed io soffro. Pretendo troppo dalle persone. é questo il problema. Sto ricadendo di nuovo giù :-(

[#21] dopo  
Utente 132XXX

bene non risponde nessuno. cmq un disturbo bipolare si può evolvere in disturbo borderline?

[#22] dopo  
Utente 132XXX

attualmente prendo il lamictal 100 mg e il tolep a 300 mg, tavor prima di dormire

[#23] dopo  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile ragazza, ho letto tutta la sua storia su queste pagine:
i suoi ultimi messaggi sono piuttosto inquietanti, e mi spingono a intervenire, anche perche lei dice:"non risponde nessuno"...,
quasi come un'esperienza che si aspetta o che pensa di aver già vissuto.

Ha avuto un ricovero, è stata dimessa. Era in attesa di un appuntamento con la psicologa. Aveva già avuto una psicologa, mi pare, ma si sentiva abbandonata.
Aveva conosciuto un ragazzo. Ma "pretende troppo dalle persone, questo è il problema" ha scritto.
Di nuovo il senso di qualcosa che ha già vissuto, quasi come vecchie abitudini cui non riesce a sottrarsi.

Tutto questo "a 23 anni", come scriveva in un suo post precedente.
Poi torna a parlare di diagnosi e di medicine. Forse è anche un modo per 'non pensare'...

Temo che lei perda la speranza, di uscire dalla sua situazione, di farcela, e possa lasciarsi andare...
Le posso solo raccomandare di non perderla, invece, e di cercare con forza anche un aiuto psicologico, in modo da non occuparsi solo di farmaci, dosaggi e diagnosi, ma anche di se stessa, che si è persa da qualche parte, a un certo punto della sua vita, e non riesce a ritrovarsi. Non conosco la sua storia, ma qua e là ci sono spunti che andrebbero raccolti, per aiutarla ad uscire dalla trappola in cui si è trovata rinchiusa.
Credo che tutti siano d'accordo che un aiuto psicologico è essenziale in situazioni come sembra sia la sua, per venirne fuori. Non è detto che sia facile, ma non demorda. Non ci rinunci.

Cordialmente e, di nuovo, non si lasci perdere
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/

[#24] dopo  
Utente 132XXX

Cara dottoressa, lei ha centrato il punto. Sono rimasta mentalmente all'anno 2000. Credo che i farmaci mi hanno peggiorato la situazione. SI avevo problemi da piccola, dovevo essere seguita da uno psicologo e invece il rapporto con mia madre mi distruggeva mentalmente piano piano.. Accumoli su accumoli.. Sento che sto ricadendo in depressione.. Cosa fare in questi casi? Non sono mai stata forte.

[#25] dopo  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Credo che debba trovare qualcuno che la aiuti a (ri)trovare la forza, e ad uscire dalla china che la fa scivolare nel labirinto della depressione, da cui sembra quasi attratta, affascinata. Provi a ricercare la psicoterapeuta da cui si era sentita aiutata, anche se poi abbandonata.
E cerchi di non attribuire a tutte le persone con cui entra in contatto le caratteristiche che forse attribuisce o attribuiva - a ragione o a torto - a sua madre, prima di tutto quella di abbandonarla: è una trappola che lei stessa si costruisce, forse, e rischia di "distruggerla mentalmente"...
Cerchi di non farsi attirare dal baratro...
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/

[#26] dopo  
Utente 132XXX

Salve. Vorrei chiedervi un parere. Sono mesi che ho l'umore nero, sono molto irritabile e aggressiva. Da quando prendo la pillola yasminelle (per curare l'acne con il roacuttan) è tutto peggiorato: mi sento l'ansia triplicata, ho di nuovo forti dolori alla pancia, non digeriscono quasi per niente e sono molto più tesa. Non so se è dovuto alla pillola anticoncezionale. Mi era sembrato che nei 7 giorni di sospensione sono stata meglio, non avevo più dolori e digerivo meglio e la stitichezza stava quasi per sparire. Come cura per i miei disturbi prendo il lamictal 150 mg (fino a 5 giorni fà prendevo 150 mg la mattina, poi mi hanno detto di prendere 100 mg la mattina e 50 mg la sera). Mi hanno tolto il tolep perchè a 300 mg è inutile prenderlo (visto che lo prendevo la sera e la sua azione si svolgeva mentre dormivo quindi era inutile,almeno così mi ha detto il medico). Purtroppo sono diventata molto dipendente del tavor che prendo prima di andare a dormire, quello di 2.5 mg. Stanotte ho avuto molta difficoltà a dormire. Troppi risvegli e mi sento ancora più agitata, a ripensare che 5 anni fà non ho dormito per 3 mesi. Sto troppo male, tutta quest'ansia mi rende anche debole fisicamente. Quando sto alzata mi sento stanca e pesante. Il dottore mi ha detto di aspettare un pò di tempo per far adeguare il mio corpo a questa terapia. Ma secondo voi è colpa dell'anticoncezionale?

[#27] dopo  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Ha cercato di avere anche un aiuto a livello psicologico, cioè dei colloqui psicologici, per valutarnre un'eventuale indicazione e possibilità?
drGBenedetti
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/

[#28] dopo  
Utente 132XXX

salve dott. Casualmente Quella dottoressa che è tecnico della riabilazione psichiatrica dell'asl non mi chiama da molti mesi. Cioè prima mi cercava spesso. Anche quando non avevo colloqui con lei voleva sapere come mi Sentivo, che emozioni provavo ecc. Questa dottoressa sa bene che quando mi chiudo in me stessa non ho la forza di uscire di casa e quando succedevano queste cose mi supportava psicologicamente. Ma da 5 mesi ha visto che non sono più andata da lei xkè sto male. E che io mi domando il perché del Suo comportamento. Comunque tanti benefici non ne ho avuti anti sto peggio di prima. Il problemat è che economicamente non mi posso permettere uno psicoterapeuta. Dove mi devo rivolgere? Fisicamente sono ridotta male. Ho urgentemente bisogno di aiuto psicologico xkè da settembre in poi dovrò fare riabilitazione fisica e sarà un anno dura e Sicuramente avrò dei crolli