Utente 305XXX
salve, da inizio anno circa ho dei sintomi piuttosto strani che non mi sono mai successi prima.
dopo mangiato avverto un senso di spossatezza e stanchezza tante che se mi siedo e o mi metto sul divano mi viene da chiudere e gli occhi e mi addormento e al risveglio mi sento piu stanco di prima, e avverto di nuovo un senso di fame e mi sento molto debole e anche un abbassamento della vista e vedo piu sfocato. non so se è una coincidenza oppure no pero l''inizio di questi sintomi li ho avvertiti da quando mangio sempre fuori casa e a orari diversi.
qualche anno fa ho sofferto di depressione e doc, poi scomparso quasi del tutto con terapia psicologica e farmacologica, dopo la cura mi sono stati sospesi i farmaci e facevo solo qualche visita di controllo perche la situazione si era stabilizzata e stavo abbastanza bene.
fine anno scorso mi è stata ridata la terapia, che tra l''altro non era corretta a detta di altri psichiatri. lo scopo di questa terapia doveva essere quello di non far comparire i sintomi di prima, in seguito a un periodo di stress.
fino a poco tempo fa prendevo il cipralex in pastiglie, mezza al giorno. proprio perhè i farmaci dovevo soltanto mantenere la situazione stabile e quindi questo dosaggio sarebbe stato sufficiente, infatti anche io mi sentivo bene. dopo due mesi di terapia sono comparsi i sintomi sopra citati, stanchezza e debolezza e avverto piu fame del solito. portandomi a delle difficolta a svolgere attività quotidiane e sportive.
ho cambiato diversi medici poiche ognugno mi dava una sua spiegazione diversa dagli altri ma senza portare a nessun risultato positivo, anche se tutti consideravano i miei sintomi come possibili effetti collaterali delle medicine e non una ricaduta. come ultima terapia mi è stato prescritto valdoxan da prendere alla sera, portandomi però difficolta nelle concentrazione e difficolta a studiare.
ho fatto anche gli esami del sangue e della tiroide ed erano tutti nella norma, se non per qualche leggera anomalia valutata dal medico come irrelevante,
anche se personalmente assomigliano a sintomi di calo glicemici.
chiedo a voi se la causa è da attribuire a un effetto collaterale, psicologico o di altra natura.
vi ringrazio anticipatamente per la vostra consultazione.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

Considerando l'insorgere del disturbo dopo pranzo sarebbe il caso di effettuare un approfondimento di tipo endocrinologico per una considerazione su un eventuale disturbo dell'andamento glicemico.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 305XXX

questi esami devono essere prescritti dal medico di base? oppure mi devo andare da uno specialista?

un ultima domanda, potrebbero essere i farmaci antidepressivi a portarmi questi sintomi? oppure non dovrebbero apportare effetti collaterali del genere?
(aggiungo che ho cambiato diversi farmaci ma la situazione rimaneva pressoche invariata)

onestamente anche io avevo legato questi sintomi ad un fattore glicemico, dato che con l'assunzione di zuccheri (come frutta ad esempio) tendo a riprendermi un po anche se non del tutto.

la ringrazio per la risposta

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il suo medico di famiglia dovrebbe avere le competenze specifiche per la valutazione del sintomo.

Eventualmente, potrebbe far riferimento ad uno specialista in endocrinologia.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 305XXX

va bene grazie.

Mi tolga una curiosità, potrebbero anche essere sintomi di attacchi di panico?
perchè avevo letto un articolo su internet che parlava di sintomi analoghi e attribuiva la causa ad una forma di panico. Preferisco comunque chiedere a voi conferma.
mi scusi le mille domande ma sono in questa situazione da diversi mesi e non riesco a trovare delle risposte soddisfacenti.

[#5] dopo  
Utente 305XXX

mi sono sottoposto a degli esami in endocrinologia per valutare l'andamento glicemico ma gli esami risultano nella norma.

Le chiedo quindi, che è principalmente il mio dubbio, la causa di tutto ciò è un problema fisico o effetto collaterale dei farmaci, oppure i sintomi fanno pensare ad un periodo di ansia o depressione.

La ringrazio in anticipo

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#7] dopo  
Utente 305XXX

Esami richiesti dall'endocrinologo mi sono dimenticato di dire che me ne sono stati prescritti altri (ho fatto prelievi ed esami delle urine). Ed ora sto aspettando una valutazione da parte dell' endocrinologo.
non so che esami siano. So che prima di questi esami mi era stata tolta la farina bianca, sostituita con quella integrale ma non aveva portato alcun risultato.