x

x

Aiutatemi a capire!

Salve,vi scrivo in merito a un problema che ormai mi ossessiona da un mese e mezzo,quello di essere omosessuale. Cercherò di spiegare in breve.Sono sempre stata attratta da uomini,non con la dovuta fortuna nelle mie storie(la prima a 18 anni) ma mai avuto nessun tipo di pensiero omo,anzi tutto il contrario. Un giorno mentre ero fuori con la mia famiglia mi è capitato di rimanere a fissre una ragazza e subito da lì sono cominciati i pensieri:"perchè la stai fissando?" "oddio sento una attrazione verso di lei?"" perchè continui a guardarla;vuol dire che ti piace..." etc all'inizio riuscivo a gestirli ora sono in piena balia delle mie ansie e paure. Ho cominciato a dire a me stessa che comunque era impossibile perchè avevo sempre avuto attrazione per gli uomini ma andando avanti con il tempo ho cominciato ad avere paura di uscire,vedere la tv,avere rapporti sociali con i miei amici e amiche,camminare per la strada era un incubo ogni donna che vedo ho paura mi scateni una attrazione e verso ogni uomo che passa non sento più niente. Con il mio ragazzo andava bene nonostante tutto ma ora non riesco neanche più a stare in intimità con lui e a stargli a contatto,sono terrorizzata,faccio continui check per valutare la mia attrazione e se così non è mi sale il panico vero,oppure se all'inizio la avverto subito dopo comincio a pensare che se poi non la sento più è la conferma dei miei dubbi, e puntualmente cado nella crisi di ansia incontrollabile che mi blocca totalmente. Può essere davvero tutta ansia? Nella mia testa si susseguono immagini e pensieri che cerco di allontanare,che mi creano tanta frustrazione e malessere enormi.Sto impazzendo e non so più che fare. Nel cercare conforto alle mie ansie e ossessioni(e ho fatto peggio) ho trovato su internet il concetto di Doc e nel leggere articoli medici e vari forum mi ritrovavo in tutto,all'inizio era gestibile più o meno le crisi ma a forza di leggere tutti i giorni mi sono autoconvinta di avere tutto di quello che scrivevano le persone(di base io sono anche molto ipocondriaca) per farvi un esempio si dice che chi sia omo non ha paura di esserlo ma paura di dirlo agli altri all'inizio quando leggevo dicevo "ah ok non è il mio caso perchè io ho solo ansia per i miei pensieri intrusivi" ora,è questo il tormento che mi manda ai pazzi ho paura che il problema sia prprio dirlo agli altri, sono terrorizzata dal fatto che possa essere questo il vero problema e non voglia accettarlo!Sto davvero impazzendo!qualche giorno fa sono andata dallo psichiatra che mi ha rassicurata dicendo che sto attraversando anche se in ritardo una fase di crescita che si ha verso l'adolescenza e che secondo lui non ci sta da preocuparsi!ma sono impaurita lo stesso,come se fossi convinta e rassegnata da una vocina interna,come se ogni rassicurazione non bastasse più,incappo in una voragine di pensieri che cominciano sempre con " e se..?","e se invece..?"Vi chiedo di aiutarmi perchè non riesco più a capire il vero dalla paranoia!Grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37,1k 888 56
Gentile utente,

la teoria della tarda fase adolescenziale non può trovare conferma e potrebbe essere più veritiera una ipotesi di disturbo ossessivo che andrebbe prontamente trattato per evitare che possa andare verso la cronicizzazione.


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dottore della pronta risposta!
Lei pensa quindi che sia solo un disturbo di ansia o di Doc il problema dei miei blocchi e dei miei pensieri ossessivi? E' possibile che questi generi di pensieri siano scaturiti tutti all'improvviso? E' come se non riuscissi più a pensare razionalmente e capire ciò che è falsato da ciò che è vero! E provo molta angoscia!
Grazie ancora!
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37,1k 888 56
Si è possibile ed il disturbo andrebbe trattato tempestivamente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille ancora della sua disponibilità in merito!
[#5]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottore se torno a scriverle di nuovo. Ma le chiedo se è davvero possibile scoprirsi tutto a un tratto omosessuali e arrivare quasi ad autoconvincersi? sono davvero tutti disturbi legati all'ansia,che creano queste chimere nella testa che sembrano quasi proprio pensieri reali!(sopratutto pe ri blocchi che dicevo sopra) Mi scusi ancora, so che cercare rassicurazioni è limitativo! ho cominciato un percorso,ma queste domande non mi lasciano tregua,ho proprio paura di questi pensieri e che sopratutto possano essere veri!Non riesco più a fare ed avere stimolo per niente,questo pensiero mi logora dentro
Grazie ancora!

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto