Danni cerebrali

buongiorno a tutti. Per motivi che adesso non mi metterò a esplicitare ho passato un lungo periodo di stress motivo, durato circa tre anni fatto di disperazione, lacrime e pensieri di morte quotidiani che mi hanno attanagliato l'esistenza. (scusate la schiettezza ma è solo per dare i presupposti del problema) dopo di questo sono entrata in un periodo si "stand by" ovvero (credo anche per una reazione fisiologica) la mia mente si è svuotata di tutto, come fosse un'entità a sè, e ho smesso di stare male,o meglio ho smesso di farmi toccare da ciò che mi impediva di stare ben,. la mia mente ha avuto bisogno di riposarsi e svuotarsi del tutto. ma mentre prima in me vivevano ancora alcune speranze (riguardo un futuro migliore e la realizzazione delle mie aspirazioni) in questo periodo queste sono morte. quando studiavo per scuola le mie prestazioni erano mediocri riguardo a ciò che riuscivo a fare un tempo, ma comunque in alcuni ambiti ho ottenuto anche risultati molto buoni grazie alle mie strutture mentali che non erano svanite. mi scuso per le troppe parole e arrivo al punto. finita la scuola, mi sono lasciata andare a questo stato di cose e alla depressione e non ho fatto nulla durante l'estate che potesse implicare un pensiero o uno sforzo intellettuale. anzi, se si profilava la mia depressione cancellava la possibilità. inoltre ho una lesione a livello del clitoride che mi impedisce di avere orgasmi ma che in compenso durante la masturbazione mi dà sensazione di pesantezza e intontimento. e io usavo anche questa cosa per intontirmi ancora di più e ho paura che dia danni cerebrali (se avete un 'opinione in merito vi sarei grata) ora voglio solo dire che sto cercando di ritrovare me stessa ma sono regredita alla quinta elementare. non assimilo più niente, mi sembra di aver del tutto perso le mie strutture mentali e addirittura ogni minima capacità di studiare sempre avuta dall'alba dei secoli. nei primi giorni non capivo nemmeno il senso delle cose che leggevo e dovevo rileggerle più volte. adesso sotto questo profilo sto molto migliorando ma continuo a non riuscire ad assimilare niente. l'unica cosa che mi viene ancora è parlare a qualcuno come sto facendo ora. per i lresto ho perso le mie strutture mentali, non capisco nulla, e non riesco a studiare. Mi devo rivolgere ad un neurologo della mia città? le mie strutture mentali e capacità, la mia "intelligenza" esistono ancora o mi devo rieducare da zero?sono danni cerebrali permanenti? eventualmente per andare da un neurologo devo passare prima dal medico di base? in cosa consisterebbe e quanto dovrei pagare una prima seduta in cui espongo queste cose? Grazie a chi risponderà.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

dal contenuto del Suo post ritengo che lo specialista di riferimento non sia il neurologo ma lo psichiatra, pertanto sposto in consulto in "Psichiatria".

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

Invece di coltivare queste strane idee sui danni cerebrali permanenti, che a chi è depresso vengono spesso, si faccia visitare. La depressione non è solo un fatto di umore, coinvolge molto funzioni cerebrali che sono rallentate o ostacolate, quindi la percezione della mente vuota, della difficoltà a pensare, dello straniamento rispetto al mondo etc sono elementi comuni.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le risposte e per avermi spostato di categoria. è possibile sanare le difficoltà di apprendimento che ormai riscontro? quando ho iniziato a voler uscire da questa situazione non riuscivo nemmeno a capire ciò che leggevo, ora quest'aspetto sta notevolmente migliorando ma ancora non riesco a studiare ed a assimilare nulla, o a ragionare. in questo stato non posso affrontare la scuola. è possibile che la depressione e lo stress emotivo mi abbiano causato danni permanenti? Cosa posso fare?
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,


Praticamente ha riproposto da capo la medesima questione,. Rilegga meglio la risposta.