x

x

Informazioni circa amisulpride.

Egr.i. specialisti,

desidero porvi le seguenti domande:
per quale motivo nelle indicazioni terapeutiche del principio attivo amisulpride (Deniban, Solian) non viene citato un trattamento a lungo termine?

Ci sono casi clinici in cui è utile e incisivo protrarne il trattamento?

Ringraziando anticipatamente, Vi porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
Gentile utente,

Il solian è indicato per il trattamento a lungo termine delle psicosi, questo è chiaramente indicato sia quando si parla delle dosi riferite alla terapia "di mantenimento", sia quando si parla degli effetti collaterali possibili.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
Dr. Roberto Di Rubbo Psichiatra, Psicoterapeuta 1,1k 24 4
Gentile Utente,
perchè pone questa domanda?
Nelle indicazioni dell'Amisulpride c'è la Schizofrenia, che è un disturbo ad andamento cronico. Leggendo ad esempio le indicazioni per gli episodi misti (con sintomi positivi e negativi), si legge:---- "All’inizio del trattamento, la posologia sarà quella che permette di controllare in modo ottimale i sintomi positivi, vale a dire compresa tra 400 e 800 mg al giorno. In seguito la posologia verrà adattata individualmente, in funzione della risposta del paziente, al fine di identificare la dose minima efficace....In ogni caso, la posologia del trattamento di mantenimento verrà definita individualmente con la dose minima efficace."-----
Quando si parla di Trattamento di Mantenimento in un disturbo come la Schizofrenia, non si fa riferimento a qualche mese, purtroppo.
Cordialità,

Dr. Roberto Di Rubbo

[#3]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
RingraziandoVi per le risposte fornite, preciso che la mia domanda è posta in considerazione del fatto che un basso dosaggio è indicato per il trattamento della distimia, ed è proprio a questo disturbo che il "medio-breve termine" si riferisce nelle indicazioni terapeutiche del medicinale.

E' sensato impiegare a lungo termine il farmaco per curare la distimia?

[#4]
Dr. Roberto Di Rubbo Psichiatra, Psicoterapeuta 1,1k 24 4
Gentile Utente,
l'indicazione per l'uso di Amisulpride nella Distimia è indicato a medio-breve termine in via precauzionale, essendo l'amisulpride classificato come Neurolettico. Di fatto ai dosaggi usati per la Distimia l'effetto collaterale più temuto per i neurolettici ( usati a dosaggi alti per anni in sindromi psicotiche croniche, cioè la sindrome neurolettica maligna), rasenta l'impossibilità. Può avere un suo senso usarlo a lungo termine nella Distimia quando la sintomatologia è fortemente somatizzata.
cordialità,
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
Gentile utente,

Il foglietto illustrativo non esaurisce le indicazioni e il tipo di terapie scientificamente dimostrate e consolidate, è solo un riassunto delle caratteristiche del prodotto, spesso non aggiornato.
[#6]
dopo
Attivo dal 2013 al 2015
Ex utente
Grazie ancora per le risposte esaurienti, buon lavoro.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio