Mutabon forte

Gentili dottori. Mi è stato prescritto questo farmaco, da prendere 2 volte al giorno. Il "bugiardino" non dice niente di interessante, compreso il fatto che è usato per svariati disturbi mentali. Contiene un antidepressivo e un antipsicotico, però io non ho capito bene come agisce. E' troppo aspecifico come farmaco. E' un buon farmaco secondo voi? O è un farmaco troppo datato con troppi effetti collaterali? Avrei bisogno di più pareri, oltre a quello del mio psichiatra. La mia diagnosi è al momento: "Disturbo di ansia generalizzata" "grave". Ho tutta una serie di sintomi che ho già scritto nei recedenti consulti, tra cui una perenne depersonalizzazione che mi porta a vivere costantemente in un mondo visivamente fittizio e irreale. Può aiutarmi questo farmaco secondo voi? Ringrazio per l'attenzione.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
Gentile utente

Il farmaco è stato prescritto sulla base di una valutazione clinica che non può che considerarsi appropriata.

Segua le indicazioni terapeutiche come sono state fornite.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
La ringrazio dottore per la sua risposta. Le indicazione terapeutiche le sto già seguendo. Però non ha risposto alle mie domande. Vorrei saperne di più, vorrei avere un parere diverso sul farmaco in questione. Grazie.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
Che tipo di parere "diverso" vorrebbe avere sul farmaco?
[#4]
Utente
Utente
Secondo lei Il mutabon è un buon farmaco per curare un disturbo d'ansia? Non è un farmaco troppo datato? E comunque per la patologia in questione non ci sarebbero altre soluzioni migliori e meno ingombranti invece di ricorrere già a questa combinazione di sostanze? Naturalmente queste sono domande che porrò al mio psichiatra al prossimo incontro, ma avere più pareri competenti è sempre meglio che averne uno. Grazie
[#5]
Utente
Utente
E mai ci fu risposta...
[#6]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
È utile che abbia il parere del suo psichiatra.

È ovvio che se le è stato prescritto vuol dire che è indicato per lei.

I suoi dubbi sono improduttivi.
[#7]
Utente
Utente
Come faccio a sapere se il mio psichiatra attuale ci ha "preso"? Non è proprio così ovvio. Se più psichiatri hanno lo stesso parere, e la stessa idea di terapia, allora sì. Il fatto è che negli anni mi sono avvalso del parere ti tanti specialisti o ogni specialista mi ha diagnosticato una patologia diversa. Ce ne fossero stati due uguali! Non le sto qui a raccontare la mia storia... Quindi o gli psichiatri riconoscono solo quel che sanno bene, o sono io che sono un caso impossibile. come faccio a fidarmi? Ha ragione, probabilmente i miei dubbi sono improduttivi, ma se lo psichiatra fosse chiaro e spiegasse su cosa e come sta intervenendo, i miei dubbi non avrebbero ragione di esistere e sceglierei serenamente se accettare o meno i pro e i contro di una terapia farmacologica. Uno non può accettare alla ceca qualcosa che lo riguarda personalmente e sopratutto che riguarda la psiche (cioè quello che siamo).
Naturalmente no me la sto prendendo con lei. Grazie dell'attenzione comunque e buon lavoro.
Allergia ai farmaci

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto