Utente 333XXX
Buongiorno, soffro da anni di problemi digestivi allo stomaco sempre peggiorando nel tempo e da un anno anche di dolori costanti al ventre per questi disturbi la mia vita e' diventata un inferno, nel senso che ho oltre al quasi costante problema alla bocca dello stomaco ho sempre più spesso crisi che durano in media 10 gg durante le quali non riesco a mangiare nulla in quanto non lo digerisco, dalle gastroscopie effettuate non e' risultato granchè, farò per scrupolo anche la colonscopia, ma il mio medico è convinto che la mia malattia sia psicosomatica, assumo da anni a periodi il farmaco in oggetto con xanax e ne ho assunti altri con poca tolleranza ma ho appena scoperto che tra le controindicazioni del laroxyl c'è l'ipertofia prostatica della quale soffro da anni, purtroppo non so come mai me ne sono accorto solo da poco leggendo le controndicazioni con attenzione, anche tutti gli specialisti (cosa più grave) che mi hanno visitato e ai quali avevo riferito del mio importante problema alla prostata non hanno avuto problemi nel prescrivermelo, vorrei quindi sostituirlo con altro farmaco che abbia le stesse caratteristiche di antidepressivo ma che non abbia questa controindicazione così da poterne parlare con il mio medico. Potete darmi un consiglio?
Grazie per l'opportunità.
Saluti.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Più che controindicazione assoluta è una di quelle situazioni in cui il medicinale può comportare problemi a urinare, ma se nel suo caso lo ha provato e non produce questo effetto, non sussiste il problema, basta saperlo. Del resto la dose quanto è ?

In ogni caso, se la diagnosi punta su qualcosa del tipo "sindrome dell'intestino irritabile", o sintomi gastrointestinale associati a stato ansioso (rimango sul generico) esistono terapie efficace con farmaci anche diversi dal laroxyl.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 333XXX

Grazie per la sollecita risposta, ho problemi ad urinare, assumo Tamsulosina e ho assunto per un anno Avodart.
la dose che sto assumendo di Laroxyl è di 10 gocce la sera e 5 al mattino, la diagnosi non ce l'ho,credo che finora nessuno ha capito realmente il problema da dove derivi, sono solo supposizioni ma come ho detto le gastro non rilevano niente di importante,l'esame sangue feci e urina nulla, dovrò fare una colonscopia per completare l'iter, il tubo digerente se lo eseguissi ora che sono in crisi acuta rileverebbe grossi problemi. Se è èpossibile potrebbe indicarmi un farmaco che possa sostituire il laroxyl?
Di nuovo Grazie.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

No, indicare farmaci sul sito non è possibile, questo deve farlo il medico in base alla diagnosi che ipotizza. Certamente se ha già problemi di ritenzione non è la prima scelta il laroxyl, nonostante la dose non sia elevata.
La diagnosi di disturbo somatoforme, d'ansia non si fanno comunque per esclusione, l'esclusione è un criterio orientativo, ma deve essere indagata la sfera psichica e le modalità di espressione dei sintomi rispetto ai contesti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 333XXX

Ho già assunto in passato Sertralina e in seguito Entact del quale ho ancora diverse confezioni con il Flunox per dormire e al bisogno Xanax.
Da un po di tempo a questa parte dormo abbastanza bene con Xanax 25+25+50 alla sera, per quanto riguarda il Laroxyl il mio medico dice che tutti gli antidepressivi come controindicazione hanno l'IPB ma leggendo il foglietto sia di Entact che quello di Sertralina, che credo siano abbastanza similari al Laroxyl essendo anche antidepressivi, non rilevo citazioni sull'IPB. l'Entact potrebbe quindi essere un buon sostituto del Laroxyl?
Mi sto sbagliando?
Grazie
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

No, se da tempo assume xanax è inverosimile che dorma per un effetto dello xanax, visto che questo si esaurisce nell'arco di qualche settimana. Piuttosto, per effetto dell'antidepressivo, che invece influenza nel tempo l'andamento del sonno.

No, non tutti gli antidepressivi hanno effetti significativi sull'urinare, né controindicazione assoluta con l'ipertrofia prostatica. Anche nel caso del laroxyl è ovviamente relativa e dipendente dalla dose.

Entact lo ha già assunto, ma forse se non è stato confermato nel tempo non funzionava adeguatamente. La scelta comunque spetta a un medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 333XXX

Buongiorno,
Entact non è stato confermato ne valutato nel tempo da nessuno in quanto le strutture che danno consulti come il cps di zona che nel mio caso che mi aveva prescritto tale farmaco non sono state all'altezza della situazione e mi hanno cambiato diversi farmaci senza poi seguirmi quando sono stato male e avevo bisogno di loro, così me ne sono andato e nonostante ho perso il lavoro due anni fa e non ho una disponibilità economica ho provato con uno specialista a pagamento su suggerimento del mio medico in buona fede ma quando mi sono accorto che puntava solo al portafoglio ho mollato di nuovo, quindi al momento non sono seguito da nessuno.
Per quanto riguarda lo xanax che prendo a intervalli di tempo ormai da 15 anni a me mi ha aiutato anche per il sonno, certo è un ansiolitico e non un sonnifero come il flunox o il minias ma evidentemente ci sono periodi che un soggetto è più predisposto ad assumere un farmaco piuttosto che un altro, ci sono stati periodi ad esempio che soffrivo d'insonnia e con il flunox dormivo anche a bassissime dosi altri periodi che il flunox non mi ha dato alcun risultato. lo xanax è stato il farmaco che ho tollerato meglio e il laroxyl anche, peccato che ha questa controindicazione per l’IPB e io come ho spiegato soffro di problemi ad urinare e la mia eiaculazione è assente da oltre un anno. La scelta spetta ad un medico lo so ma purtroppo è difficile trovarne uno affidabile.
Saluti

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il discorso sullo xanax è che, farmacologicamente, perde il suo effetto dopo poco. Pertanto nell'assunzione regolare non produce alcun effetto, se mai produce uno stato di precarietà dell'ansia, per cui ad ogni assunzione sembra di avere un miglioramento, ma dell'ansia che deriva da una iniziale astinenza dallo xanax stesso.
Quindi sostanzialmente non ha alcun effetto di per sé.

Non so quante alternative ci siano ancora, lei diceva di aver provato varie medicine. Non è chiaro cosa intenda con il non essere seguito: in altre parole, se una cura non funziona, di solito si cambia, non riusciva a farsi visitare da un medico a questo scopo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 333XXX

Buongiorno,

assumendo xanax e laroxyl riesco a calmare (non a risolvere) i sintomi del mal di stomaco e della pessima digestione che è il problema principale per cui ho Le ho scritto.

Il problema dell'insonnia è secondario in quanto va a periodi forse a causa di maggiore stress.

Da qualche tempo non sono seguito da nessuno solo dal medico di base che conosce la situazione ma non è uno specialista.
Negli anni sono andato ripetutamente c/o il cps di zona dove forse, causa l'intenso numero dei pazienti in gestione, non sono stato supportato e dato che ho avuto problemi con vari farmaci prescritti da loro, vuoi per un problema mio o forse per dosi sbagliate, non mi sono stati d'aiuto e anzi hanno peggiorato il mio disagio.

Successivamente ho provato a rivolgermi a una struttura ospedaliera. Sono stato visto da una psichiatra praticante molto giovane che mi ha prescritto il trittico vendendomelo come la soluzione di tutti i miei problemi e dicendomi che avrebbe sostutito tutti gli altri farmaci e che soprattuto sarebbe stata una cura a termine.
Mi avrebbe di regola a sua detta, visitato dopo di lei il suo responsabile medico, cosa che non è avvenuta.

In seguito avendo avuto probabilmente problemi di rimbalzo, per l'interruzzione troppo frettolosa di xanax e laroxil, mi ha aggiunto progressivamente insieme al trittico gli stessi farmaci che mi aveva fatto interrompere perchè inadeguati e datati!!
Insomma è stata una pessima esperienza anche questa.

Sono stato seguito come già detto anche da un privato che preferisco dimenticare, in quanto è risultato essere in cattiva fede. Senza un approfondimento minimo infatti già alla seconda seduta, durante la quale non si ricordava nulla di quanto detto nel precedente incontro, aveva previsto due anni di cure per un totale di 16.000 euro circa, senza escludere un eventuale prolungamento.

Con asl il medico ha molto meno interesse a seguirti, se invece è un privato ha tutto l'interesse a legarti a lui il più a lungo possibile, ma in tutti e due i casi nessuno ti segue con coscienza.

La mia considerazione è che purtroppo il medico non ha la pazienza di "curare" veramente una persona per raggiungere la soluzione del suo problema, è più facile rifilare una cura e poi, se il paziente non risponde alla stessa perchè gli da ansia o sta male , diventa un peso per il medico stesso...quindi viene sempre meno supportato e non considerato, perchè "difficile" fino a che è il paziente che abbandona il medico perchè si rende conto che è stato lasciato da solo con i suoi problemi.

Mi scuso dello sfogo finale ma le mie esperienze mi hanno portato a queste conclusioni, non voglio ovviamente generalizzare allargando il mio pensiero anche a Voi che invece ringrazio per tutta la vostra gratuita e disinteressata disponibilità nel dare delle informazioni, anche se di massima, a chi ne ha bisogno.

La ringrazio
Cordiali saluti.



[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Forse ha avuto sfortuna. In particolare che un privato faccia un preventivo per due anni di 16000 euro mi sembra bizzarro, a meno che non gli abbia chiesto di venire obbligatoriamente una volta la settimana, ma non vedo ragione per programmare una cosa del genere per i due anni successivi, visto che comunque se una cura funziona la persona può proseguirla per periodi di mesi senza bisogno di alcuna nuova decisione terapeutica.

Sinceramente continuerei a cercare un medico, esistono diverse altre alternative oltre a laroxyl,. entact. Sullo xanax, ripeto, forse si è fatto un'idea sbagliata, perché l'effetto attuale è neutro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it