x

x

due tipologie di extrasistole

Buonasera,in seguito a degli extrasistoli che avverto ho eseguito due holter a distanza di 3 mesi e un ecocardio(nella quale apparte il lieve rigurgito mitrale non vi e nulla),l'ultimo holter quasi analogo al primo riporta una frequenza media di 84bm(assumo il bisoporololo 1,25 per una tachicardia sinusale dato che nel primo holter la frequenza media era di 95 bm),una frequenza minima di 59 bm(di notte non scende moltissimo)e massima 134 bm,15 Bev a due morfologie,nella quale 9 sono giunti prevalentemente nelle ore notturne mentre dormivo ,ed e stato registrato un Bev mentre correvo a 125 bm(avvertito da me) a conduzione bbsn derivante dal cardiologo che l'ha refertto dal ventricolo destro,la mia domanda sintetica e questa:so che comunque ho un numero di extrasistole basso,ma potrei sapere secondo voi come mai giungono a me durante le ore notturne?e l'extrasitole derivante dl ventricolo destro ad uno sforzo moderato indicherebbe qualcosa di serio considerando la non precocità e la normalita dell ecocardio? emocromo ed esami tiroidei nella norma e devo precisare che per quanto riguarda quelle notturne devo dire che soffro di ernia jatale con il reflusso e il medico sostiene che potrebbe esserne responsabile poiche i succhi acidi in posizione distesa risalgono provocandome appunto qualcuna ,pensate che sia cosi? ,mi scuso per queste due domande,se ne ho fatte troppe pregherei comunque di rispondere ad una perche davvero gradirei un altro punto di vista,molte grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Sarebbe il caso che si faccia visitare da uno psichiatra per il trattamento dei suoi disturbi legati alla preoccupazione somatica per il suo apparato cardiocircolatorio.

Dr. F. S. Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.8k 185 26
Chiede in continuazione, cambiando account, la stessa cosa nella sezione di cardiologia. Giustamente i cardiologi hanno ipotizzato un disturbo ipocondriaco e hanno girato la sua domanda qui. Ancora una volta la invito a consultare un medico specialista in psichiatria, l'unico che potrebbe aiutarla.

Franca Scapellato