Utente cancellato
Gentili dottori,scusate se per l'ennesima volta chiedo un consulto a voi speciliasti in neurologia,sono un ragazzo di 24 anni che soffre di ansia e attacchi di panico da 9 anni,ho girato diversi specialisti(Neurologi,psichiatri,psicologi)ho preso dei farmaci antidepressivi(Sereupin circa 9 mesi,cipralex,elopram, daparox,cymbalta,efexor,zoloft,maveral che assumo ora da un mese e mezzo circa) e ansiolitici(xanax,frontal,valeans,tavor,tavor oro,lorans,en ,lexotan,diazepam,tranquirit,ansiolin)ma non ho concluso nulla gli antidepressivi li ho presi in media 2-3 mesi circa ma non mi hanno fatto niente e anche gli ansiolitici li ho presi un mese circa ma l'unico con cui sono andato meglio è stato lo xanax,ovviamente li ho presi accoppiati ad antidepressivi che gli specialisti hanno scritto.Vi scrivo perchè ho da tanto tempo alcuni sintomi che ho da tanto tempo:sensazione di svenimento,confusione mentale,nausea,tachicardia,palpitazioni,disturbi allo stomaco me lo sento pesante e in più mi fa male a volte,formicolii agli arti e in più soffro diemicrania con aura,ho fatto la visita neurologica,oculistica,tac,analisidel sangue inclusa la tiroide e sono risultati negativi e in passato viiste cardiologiche anch'esse negative,ora aspetto l'esito dell'elettroencefalogramma.Sono stato di recente da una psichiatra e mi ha data lyrica da 25 mg x 2 volte al giorno e maveral da 100 mg e lo xanax al bisogno,i dosaggi dopo un mese sono stati aumentati 50 mg x 2 di lyrica e maveral a 150mg, e in più mi ha dato la quetiapina che non ho preso essendo un antipscotico perchè me lo ha dato per l'ipocondria e per i pensieri negativi ,solo che la lyrica l'ho dovuta sospendere per molti effetti collaterali e ora prendo solo il maveral da 100 e lo xanax,ho chiamato la dottoressa e mi ha detto che per l'ansia non mi può dare più niente e di continuae il maverale di fare psicoterapia come si deve.Quello che volevo chiedere è perchè quando ho preso di nuovo il lexotan di nuovo per una volta ho avuto l'effetto contrario? Oggi ho rovato con l'en prescrittomi dal curante perchè lo xanax sta scemando e mi sono sentito male? In pratica ero agitato ne ho preso 10 gocce, stessa cosa col diazepam mi è successa come mai mi sento male visto che in precedenza li ho già assunti? Cosa mi consigliate di fare? Vi ringrazio in anticipo per la risposta
Cordia saluti

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La diagnosi non è chiarissima, riferisce dei sintomi ma la diagnosi ufficiale quale è ?

Secondo punto. Se non assume la cura ma solo dei pezzi di cura, non sta facendo la cura prescritta. L'insieme delle medicine è per l'ipocondria, se mai.

L'uso di ansiolitici non ha più senso da tempo, semplicemente ne ha sostituito uno con l'altro in una condizione in cui non ne sente alcun effetto, se a dosi equivalenti. Se invece per caso passa da uno più forte a uno più debole, senza calcolare la dose con effetto "zero", è come ridurlo bruscamente, e quindi sale l'ansia. Non è un effetto contrario, è solo un effetto di astinenza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore la mia diagnosi è stata sia quella del neurologo che della pschiatra somatizzazioni d'ansia ,per quanto riguarda la cura la lyrica ho dovuto sospenderla perchè stavo male infatti ora sto un po meglio ,per quanto riguarda la quetiapina non voglio prenderlo perchè voglio farcela da slo a superare questi pensieri ,quello che volevo chiedere è il maveral è anche per attacchi di panico?Perchè c'è scritto che è indicato solo per depressione e doc,sull'ansiolitico me ne devo fare prescrivere uno che non ho mai preso oppure aumentare il dosaggio?
La ringrazio per la risposta
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"somatizzazioni d'ansia "

non è una diagnosi.

" voglio farcela da slo a superare questi pensieri "

Cioè Lei va a chiedere una cura e poi non la prende perché secondo le cose uno se le fa passare da sole.
Direi di no.
Ma poi non si capisce perché abbia deciso Lei quale parte serve a quale scopo, come se la terapia fosse a pezzi, uno serve a una cosa, uno a un'altra.

Qunidi adesso non sta facendo una cura, solo un pasticcio da Lei deciso sulla base di considerazioni paradossali.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, la ringrazio ancora per la risposta, mi potrebbe dare gentilmente un consiglio su come posso agire?
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ha avuto più di un consiglio, ha ricevuto una prescrizione e ha deciso di non seguirla.
I commenti li abbiamo fatti, non capisco esattamente che indicazione vuole avere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
344006

dal 2017
Gentile Dott.Pacini mi perdoni se la disturbo per l'ennesima volta ma volevo semplicemente un suo consulto. Ho deciso di farmi seguire e di farmi curare come si deve in una struttura pubblica (asl) , sono stato prima dal pscologo e mi ha consigliato di fare pscoterapia e di andare dal psichiatra sempre della struttura, l'altro giorno ci sono stato e mi ha prescritto daparox da 20 mg, depakin da 300 mg per 2 volte al giorno e il pasaden 15 gocce per 2 volte al giorno, premetto che mi sto affidando al pschiatra e al pscologo e farò la terapia che mi è stata prescritta,quello che volevo chiederle è è il depakin ho letto che è un antiepilettico , può dare giovimento anche per l'ansia e soprattutto per l'emicrania con aura,per la fotofobia o comunque per l'emicrania in generale? Il pschiatra mi ha detto solo di prenderlo e di avere fiducia (perchè io gli ho fatto la domanda e mi ha risposto così) e io lo farò potrebbe darmi un chiarimento se effettivamente può giovare ? E poi un'altra cosa il pasaden ho letto che è un derivato delle benzodiazepine, c'è differenza sostanziale con le benzodiazepine? È buono per gli attacchi di panico? La sintomatologia che gli ho riferito è stata :sensazione di mancanza di lucidità, senso di svenimento, confusione mentale, formicolii nausea e senso di vomito ,tachicardia, palpitazioni vertigini, insicurezza nel camminare cioè a volte quando cammino mi sento come smarrito come se avessi vertigini, senso di soffocamento , fotofobia, dispnea, senso di stomaco pesante da premettere che questi disturbi non si presentano tutti in una volta ma in modo casuale.Durane gli attacchi di panico avverto invece una sensazione di irrealta' seguita da tachicardia e sensazione strana al petto cioè come una sensazione di freddo, sudore alle mani ,formicolii senso di svenimento e di morte imminente. E poi mi ha detto di fare psicoterapia che farò sempre nella struttura. Gli ho fatto vedere anche gli esami che ho effettuato e sono risultati negativi. E mentre che ci sono le riporto il referto dell' E.E.G:Tracciato E.E.G di base occipitale a 11-11,5 c/s , medio-voltato , simmetrico , a morfologia lievemente irregolare e a tratti aspra , ma discretamente organizzata.Presente la reazione d'arresto.Numerosi artefatti muscolari e da movimento oculare. L'iperpnea e la s.l.i non modificano sostanzialmente il reperto di base.
Conclusioni: Tracciato E.E.G nella norma. La ringrazio in anticipo per la risposta.Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il depakin è uno stabilizzatore d'umore per i disturbi bipolari, c'è scritto chiaramente.
Il pasaden non è un derivato delle benzodiazepine, è una benzodiazepina.
La terapia del panico si fonda sul daparox. Il pasaden è solo un rimedio immediato e transitorio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta, quindi il depakin non da giovimento nell'emicrania e nelle aure visive?
Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Certo, è anche un antiemicranico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta è per il consulto, Cordiali saluti

[#11] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dott.Pacini, mi scusi ancora una volta se la disturbo ma volevo chiederle una cosa, dopo aver assunto il depakin e il pasaden sospendendo l'alprazolam sono finito al pronto soccorso e mi hanno detto di sospendere il depakin, successivamente ho chiamato il pschiatra e mi ha detto di sospendere il depakin perché per lui è importante che io prendo il daparox ,mentre per l'ansiolitico mi ha detto di utilizzare o il pasaden o l'alprazolam, quello che le volevo chiedere è il pasaden avendo un emivita minore rispetto all'alprazolam significa che il suo effetto finisce prima rispetto all'alprazolam? Perché di alprazolam devo aumentare il dosaggio per avere l'effetto perché è da tanto tempo che lo uso.
La ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Perché mai ha sospeso l'alprazolam ? Presumo sia finito in pronto soccorso per una astinenza. In teoria avrebbe dovuto rimpiazzarlo con il pasaden, ammesso che fosse a dose equivalente (cosa che comunque aveva poco senso,). Non capisco esattamente lo sviluppo degli eventi.
E' andato in PS perché ha sospeso l'alprazolam, dopo di che è stato sospeso anche il depakin ? Non vedo il senso di ciò.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, mi scusi se mi sono espresso male, ho preso il depakin e sono stato male e sono stato in pronto soccorso e mi hanno detto di sospenderlo, ho chiamato il pschiatra gli ho spiegato la situazione e mi ha detto di sospendere il depakin, per quanto riguarda l'ansiolitico prima di andare dal psichiatra ho usato l'alprazolam per tanto tempo, e lui mi ha prescritto il pasaden 15 gocce per 2 volte al giorno e mi ha detto di sostituirlo con l'alprazolam solo che l'alprazolam l'ho sostituito all'improvviso cioè non ho ridotto gradualmente l'alprazolam e ho preso direttamente il pasaden come mi ha detto il pschiatra e sono stato male di nuovo mi sentivo più ansioso, agitato,nervoso hi avuto insonnia anche e il pschiatra mi ha detto che se voglio posso continuare con l'alprazolam, l'importante è che prendo il daparox mi ha detto che ancora devo iniziare perché ho sospeso il maveral, quello che le volevo chiedere è il pasaden avendo un emivita minore rispetto all'alprazolam significa che il suo effetto finisce prima rispetto all'alprazolam?
Cordiali saluti

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

In questa sostituzione di ansiolitici non cambia nulla sostanzialmente.
Quindi il depakin è stato abolito. Ma in base a cosa si è attribuito il malessere al depakin ? Come è stato classificato il malessere che ha avuto ? Cosa c'è scritto nella lettera del PS ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta, al pronto soccorso mi hanno fatto un disintossicante, mi sentivo come drogato se si può dire avevo nausea e altri disturbi come vertigini , non mi hanno dato un refeto mi hanno solo registrato in pratica nel mio paese c'è una sorta di pronto soccorso dove ci sono medici del 118 di guardia medica e ppi sono stati loro a visitarmi e a dirmi di sospenderlo perché non lo tollero bene perché io sono uno di quelli che prende tutti gli effetti collaterali dei farmaci infatti l'unico ansiolitico che non mi ha dato problemi è stato lo xanax o comunque i farmaci a base di alprazolam, infatti se prendo altri ansiolitici come il diazepam o il lexotan sto male , Cordialmente

[#16]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Disintossicante da che ? Che intossicazione c'era, che segni di intossicazione e da cosa sono stati rilevati ?

La diagnosi del pronto soccorso quale è stata ? Dovrebbe leggerlo nella lettera di dimissione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, non mi è stata fatta una diagnosi le ripeto mi hanno solo registrato per cosa non lo so è stato il medico di guardia medica a registrare e di solIto la guardia medica non da referto
Cordiali saluti

[#18]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Questo crea un po' di confusione, perché non sa cosa ha preso né a quali conclusioni siano giunti.
Poiché è soggetto a reazioni dopo aver preso farmaci, in realtà andrebbe chiarito se sono reazioni fobiche oppure qualcosa le ha dato fastidi di altro tipo (se nessuno glielo ha comunicato si direbbe di no, ma appunto saperlo per scritto sarebbe utile).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, quando andrò di nuovo dallo specialista vediamo cosa mi dice e per avere un quadro più chiaro vediamo se mi possono dire di più in guardia medica,la ringrazio per la risposta Cordiali saluti

[#20] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dott.Pacini , mi scusi ancora per il disturbo , ma volevo chiederle una cosa, ho letto tra gli effetti collaterali che la paroxetina è in grado di influenzare l'intervallo Qt e quindi può portare aritmie potenzialmente pericolose arresto cardiaco e morte improvvisa è vera questa cosa? Io ho effettuato l'elettrocardiogramma prima di prendere il daparox e il cuore era a posto la ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti

[#21]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' una delle tante cose scritte sui foglietti di quasi tutti gli antidepressivi, e non solo di quelli.
L'elettrocardiogramma è un esame che ha senso fare, ma durante la terapia, altrimenti è ovvio che non si conclude nulla circa la presenza di questo effetto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#22] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, quindi da quando ho capito il rischio che si verifichi un'aritmia o qualche altra cosa da me evidenziata c'è Cordialmente

[#23]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Altrimenti come dovrebbe essere ? Scrivono delle bugie sul foglietto allo scopo di terrorizzare la gente ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#24] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore non dubito del foglietto illustrativo per scriverlo credo che un motivo ci sia
Cordialmete

[#25]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Appunto. Anche solo cautelativo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#26] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, da quando ho capito la paroxetina è tra i farmaci più utilizzati quindi nella mia ignoranza penso che per prescriverlo gli specialisti tutti questi pericoli non ci siano o meglio sono bassissime , anche se a dire la verità quella del qt l'ho vista su internet mentre nel foglietto illustrativo non dice variazione del qt , arresto cardiaco ecc.
Cordialmente

[#27]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Nel foglietto dovrebbe essere riportato, più o meno, con qualche dizione. Di solito c'è.
E' evidente che i medicinali non siano velenosi, così come che i dati esprimono statistiche. Questo è il loro valore e il modo in cui vanno letti. Per quando riguarda però la domanda iniziale, un allungamento del qt, se lo si vuole verificare, lo si verifica a farmaco in corso. Peraltro le aritmie non si veirificano solo con un qt lungo, per cui anche questa pratica ha i suoi limiti ed è solo un esame semplice che si può fare per escludere alcune situazioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#28] dopo  
344006

dal 2017
Gentile dottore, quindi considerato il fatto che in passato ho preso il Sereupin per diversi mesi e il daparox per un mese e poi l'ho interrotto le parlo di tanti anni fa,e che ho effettuato diverse visite cardiologiche con elettrocardiogramma ed ecocardiogramma risultate negative e l'elettrocardiogramma effettuata un mese fa risultata negativa, non dovrei correre un rischio alto di patologie cardiache almeno credo
Cordialmente

[#29]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Guardi, ragionare in questi termini è perfettamente inutile. Sulle statistiche è inutile cercare rassicurazione. Anche gli esami che si fanno spesso sono un modo per star tranquilli che magari sul piano scientifico in realtà non ha molto senso.
Non può pretendere da documenti assicurativi come i foglietti che non contengano tutto e anche di più, per cautela.
Per sapere invece cosa deve fare, ci sono i medici.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it