Utente 433XXX
Buongiorno e buon Natale a tutti.
Se possibile vorrei chiedere un'informazione riguardo all'orario di assunzione della sertralina.
Io ne assumo 150 mg da 6 mesi. In realtà la terapia con sertralina a dosaggi diversi ha avuto inizio da un paio di anni durante i quali ho anche diminuito i tranquillanti. Purtroppo toglierli completamente non è stato possibile: cioè li avevo tolti ma l'ansia sociale era paralizzante; il mio medico mi ha prescritto il pregabalin e le cose andavano ancora peggio. Così lui stesso mi ha consigliato di riprendere le mie 10 gocce di diazepam al giorno, distribuite in 3 dosi. In pratica è una quantità minima ma che a conti fatti mi permette di svolgere le mie attività in modo normale. Io assumo la sertralina tutta al mattino e mi trovo bene con questo dosaggio(abbiamo anche provato 200 mg ma mi fa stare meglio la dose attuale); il problema sorge quando assumo le gocce di diazepam al pomeriggio: in pratica mi abbatte un po', cosa che non mi provoca né al mattino né alla sera. (Abbiamo tentato spesso di frazionare il diazepam in 2 somministrazioni, mattina e sera, ma il pomeriggio ritorna la timidezza eccessiva.) Così lo psichiatra mi ha cambiato l'orario della sertralina: da assumere al pomeriggio insieme alla dose di tranquillante(verso le 14). Visti i giorni di vacanza ho iniziato da ieri lo spostamento e stanotte ho avuto problemi a dormire e una impennata dell'impulso sessuale(come se avessi diminuito il dosaggio). Vorrei chiedere se è normale che ci voglia qualche giorno per stabilizzare la situazione, o il pomeriggio è un orario non positivo per assumere la sertralina?
Spero di essermi spiegato bene e mi scuso per la lunghezza della domanda. In attesa di una vostra risposta rinnovo gli auguri di un felice Natale.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La variazione di orario può creare alcuni effetti come quello descritti che si riducono con il passare dei giorni.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 433XXX

Grazie della risposta dottor Ruggiero; così mi tranquillizzo riguardo questi sintomi.
Buon proseguimento di giornata e buone feste.

[#3] dopo  
Utente 433XXX

Buonasera dottori. Scusatemi se abuso di questo spazio. Ma visto che ho esposto questa mia difficoltà sia a sospendere che a continuare l'uso delle benzodiazepine vorrei porre un'altra domanda. (in effetti è da tale problema che si è posta l'alternativa di cambiare l'orario di assunzione della sertralina)
Come descritto sopra non ho avuto grandi difficoltà a ridurre il dosaggio dei tranquillanti, ma giunto a 10 gocce di diazepam mi sono arenato e forse con me anche il mio psichiatra. Cioè lui sostiene che deve esserci un equilibrio tra antidepressivo e benzodiazepina: in pratica mi dice che l'ideale sarebbe prendere le 10 gocce di diazepam insieme alla sertralina di mattina e stop. Poi però a partire dalla sera sento l'astinenza che mi assale e che non mi fa dormire. Con 5 gocce al mattino e 5 la sera mi sento nervoso di pomeriggio. Ripartita la dose in 3 somministrazioni va meglio, ma col tempo si abbassa l'umore. Sospeso tutto per più di due mesi, sto benissimo ma l'ansia sociale diviene fortissima: divento timidissimo persino a sedere al bar con gli amici. E il pregabalin non mi aiuta.
Leggendo qualche articolo anche su questo sito mi sembrerebbe di aver capito che il clonazepam possa aiutare in queste situazioni; ma facendo equivalenze vorrebbe dire assumerne una sola goccia al mattino; e mi chiedo se poi di notte avrei micro-astinenze perché sul foglietto illustrativo mi sembra di capire che anche il clonazepam andrebbe ripartito in più somministrazioni giornaliere.
Il mio psichiatra non mi ha mai proposto questa soluzione, mentre invece afferma che comunque le voglia prendere quelle gocce di diazepam servono in associazione all'antidepressivo e vanno continuate. So che non potete dare prescrizioni online ma credete che possa proporre questa alternativa al mio medico, o sia campata in aria?
Vi sarei grato per un parere visto che da come vi ho detto non mi è stata data altra soluzione dal mio psichiatra. Non che sia un gran problema ma un po'mi infastidisce questa dipendenza.
Mille grazie in anticipo.