x

x

Un tratto ho sempre mollato il percorso perche mi sembrava non cambiasse nulla, l ultima psicologa

Buongiorno dottori, sono una ragazza di 23 anni, chiedo a voi un aiuto per capire cio che mi sta accadendo da qualche anno a questa parte.
Son sempre stata una ragazza felice,spensierata,ottimi voti a scuola e ampia vita sociale,quando a 19 anni ho iniziato ad accusare diversi sintomi fisici, tra cui una importante caduta di capelli.. questo ha creato notevole ansia in me e da qui e scattata come una fissazione sul controllo del mio corpo,sui sintomi e quindi l inizio di una forte ipocondria. Avevo sintomi di acne, caduta capelli..ma anche sintomi gastrointestinali fastidiosi e ho iniziato cosi a preoccparmi ricercando le cause del mio malessere su internet e girando molti medici i quali non trovavano nulla di importante. Ho scoperto dopo circa un anno,quindi tre anni fa di essere celiaca ed eliminando il glutine per me nocivo ho avuto la regressione di tutti quei sintomi fastidiosi. Questo pero non ha dato sollievo alla mia mente che e come se fosse rimasta impaurita, e incriccata in quel meccanismo d ansia vissuto. da li..ad oggi son passati tre anni e la mia vita si e trasformata completamente, in quanto sono sempre nervosa, ansiosa, e non riesco piu ad avere pieno controllo della mia mente.
E difficile da spiegare a parole, ma e come se nella mia mente ci fossero dei pensieri costanti 24 ore su 24,che non riesco a spazzare via, pensieri di malattie e di visite mediche da dover effettuare. Mi sembra di vivere una vita parallela, e ormai mi sento come se dovessi vivere con questo "tic compulsivo" nel quale rimugino continuamente sulle malattie che potrebbero affliggermi e sui controlli medici che io possa effettuare.
Ogni istante della giiornata io sento il bisogno di ripetere nella mente la lista di tutti i controlli che ho fatto dicendomi che sono sana, che e tutto apposto, e la lista dei controlli che devo ripetere.
Negli anni dai 19, in cui ho iniziato ad avere disturbi di cui parlavo sopra infatti ho effettuato visite su visite pur di comprendere la causa del mio malessere fisico,pero ai tempi ero vittima di ansia per il disturbo effettivo presente, ma non avevo alcun tipo di ossesione mentale, ero diventata un po ipocondriaca, ma non vivevo il tormento che vivo oggi.
Scoperta la causa e risolto il problema e come se la mia mente fosse rimasta ferma sulla paura e questo rimuginare continuo mi sta distruggendo la vita, andando a interferire su ogni aspetto, vita sociale,universita(mollata).. i miei genitori mi son sepre stati vicini ma sono stanchi di vedermi esaurita e io sono a pezzi, piu vado avanti piu la situazione peggiora.
sono stata da diversi psicoterapeuti, ma a un tratto ho sempre mollato il percorso perche mi sembrava non cambiasse nulla, l ultima psicologa mi disse che era una forma di disturbo ossessivo compulsivo.
Paurosa che potesse essermi successo qualcosa a livello organico ho effettuato anche una tac al cervello ovviamente nella norma.
mi sembra di impazzire, grazie in anticipo della vostra attenzione.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 898 60
Ha fatto qualche terapia per i suoi disturbi?


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
no, nessuna terapia.
sono stata un paio di mesi in cura da una psicoterapeuta che dopo i due mesi ho mollato,visto l'enorme spesa economica e le mancate disponibilità della mia famiglia.
Questa situazione mi crea dei terribili mal di testa, e l'ultima neurologa che ho visto mi ha prescritto una tac con esito negativo,e un ansiolitico xanax, che ho assunto per un mesetto,ma poi vista la sonnolenza e la confusione mentale che mi procurava ho interrotto.
Sono impaurita dai farmaci, vorrei farne a meno.
Vorrei tanto tornare ad essere la ragazza di prima, sono triste, depressa, piango spesso ricordando la libertà in cui mi trovavo qualche anno fa, e ora mi sento la mente vincolata e non più in mio controllo.
Com'è possibile che mi sia accaduto questo?
NOn riesco nemmeno a concentrarmi su un discorso perche ho la mente sempre proiettata su altro, e piu mi dico "non devo pensarci,non devo dar retta a quei pensieri",piu mi tormento, come un tic solo che al posto di essere un tic fisico, è mentale.
Ho paura di tutto questo.
grazie e scusi se mi sono prolungata.