Utente 432XXX
Buonasera, ho già scritto in precedenza per chiedere informazioni sull'ansia, che ho da ormai 3 mesi, e sul Trittico gocce 60 mg/ml che è il farmaco che sto assumendo (sto anche facendo un percorso di psicoterapia). Mi è stato detto che il Trittico da effetti terapeutici in circa 4 settimane e può considerarsi un trattamento risolutivo. Io lo prendo a dosi piene dal esattamente un mese e nell'ultima settimana sono stata molto meglio, ogni tanto un piccolo fastidio al petto e qualche giramento di testa lieve ma niente di più, avevo anche ripreso a guidare da sola e anche stare in macchina con altri non mi dava più fastidio come qualche settimana fa. Per sicurezza ho continuato a fare altre analisi, e anche una rx cervicale per confermare che i giramenti di testa non siano indice di qualcos'altro, ma a quanto pare sono in perfetta salute (sull'rx cervicale c'è scritto "marcata riduzione della fisiologia lordosi" ma non credo sia la causa dei giramenti di testa, il resto è normale). Quindi ho iniziato a tranquillizzarmi che finalmente questa cosa dell'ansia fosse quasi guarita. Ieri però ho ricominciato a stare male, niente tachicardia o senso di soffocamento, ma solo forti giramenti di testa, verso ora di pranzo ho iniziato a vedere tutto strano e confuso, come se fossi ubriaca, non capivo più nulla...nel pomeriggio sono stata meglio, ho guidato e lavorato tranquillamente, solo qualche lieve giramento di testa. La sera poi sono stata malissimo, la sensazione di sbandamento è stata fortissima, ho avuto la sensazione di stare o per svenire o per impazzire, mi sentivo stranissima, da sdraiata stavo anche peggio, sentivo il sangue al cervello e le tempie che pulsavano fortissimo. Ho preso le solite 60 gocce per dormire ma ho continuato a stare male tutta la notte. Questa mattina stavo leggermente meglio ma ancora avevo forti giramenti di testa e questa sensazione come se avessi bevuto. Prima di prendere le gocce ho chiamato la psichiatra che me le aveva prescritte e le ho raccontato quello che è successo e se poteva essere un effetto delle gocce. Lei mi ha detto che non è possibile che lo abbiano causato le gocce, ha detto che comunque il Trittico non è un farmaco che cura l'ansia ma è solo sintomatico (su questo forum invece mi è stato detto che è curativo) e probabilmente per le manifestazioni forti che ho avuto io a Gennaio non è adatto. Poi mi ha detto che potrebbe essere stato o un alzamento di pressione, ma mi sembra strano, o un attacco d'ansia molto forte e in quel caso se continua tra qualche giorno mi cambia il farmaco. Però mi sembra strano aver avuto un attacco d'ansia senza tachicardia, senso di soffocamento e dopo un mese di cura farmacologica...ormai le ultime visite che mi sono rimaste da fare sono otorino, ginecologo e oculista, le altre le ho fatte tutte. Secondo voi è normale questo peggioramento così improvviso? Cosa ne pensate di quello che ha detto la psichiatra?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

No, il trittico non è solo sintomatico, anche se a quella dose è sottodosato come antidepressivo.
La questione è che non è chiaro se si proceda secondo una diagnosi, e perché, visto che è indicato come solo sintomatico, non si provveda a mettere una cura più specifica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 432XXX

Io ne prendo 15 gocce 3 volte al giorno e 60 la sera prima di andare a dormire, da un mese esatto, in precedenza un suo collega mi ha detto che questa dose era adeguata, sinceramente non so perché la psichiatra mi ha detto questa cosa e mi abbia dato questo farmaco, ma se come dice lei è curativo, com'è spiegabile il malore che ho avuto ieri e che continuo ad avere anche ora, anche se più lieve? Come le ho detto è da una settimana che mi sentivo decisamente meglio

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Al momento non sembra avere una diagnosi definita e la cura non è specifica rispetto a quello che sembra essere il disturbo.
Dalla descrizione che fa, potrà aver avuto dei miglioramenti ma il problema sembra sostanzialmente ancora presente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Continua a porre sempre le stesse domande.

Ciò che ho già le ho risposto le è stato confermato anche dal collega.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Utente 432XXX

Non pongo le stesse domande perché voglio disturbare ma perché ho sempre dei sintomi nuovi, alterno miglioramenti e peggioramenti, non mi è ancora stata fatta una diagnosi, non mi convince quello che dice la psichiatra e spero scrivendo qui di avere altri pareri e di trovare qualche medico a cui è capitato in caso simile che sappia dirmi piu o meno di cosa possa trattarsi e se secondoso lui la terapia è adeguata...ovviamente non considero questo forum come un consulto medico definitivo e le terapie le faccio comunque seguendo quello che dice la psichiatra, ma chiedete un parere in più non guasta.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Le è stato risposto: manca una diagnosi, e con buona probabilità se il trittico è stato definito "sintomatico" allora non ha una cura per il disturbo che la sta affliggendo, visto che per i disturbi d'ansia non si usano solo e sempre sintomatici.
Inutile proseguire alla cieca senza una diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 432XXX

Negli ultimi 3 giorni ho peggiorato, l'ansia non c'è più ma mi trovo in una sorta di stato confusionale, mi sembra che tutto intorno sia irreale, e spesso mi si indolenziscono o irrigidiscono gli arti...inoltre ho degli sbalzi d'umore fortissimi, mi viene da piangere senza motivo poi dopo 10 minuti mi passa...io pensavo ad un effetto collaterale del Trittico ma la psichiatra dice che è impossibile che sia il farmaco a farmi stare così...e continua a non farmi una diagnosi, a me sinceramente sembra assurdo che un problema psicologico crei tutto questo però non so più dove sbattere la testa...non so se lei ha letto i miei precedenti post, ma secondo lei, con questi sintomi, quale potrebbe essere un'ipotetica diagnosi?

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Infatti non lo crea un problema psicologico. E' un problema psicologico. Il cervello crea i problemi psicologici (sia che vengano dall'interno o dall'esterno le sollecitazioni).

Purtroppo non si può che ribadire quanto detto sopra. Inutile fare qui ipotetiche diagnosi (ansia è generico, possibile sia così difficile entrare nello specifico con una diagnosi un po' più definita di così ?)
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 432XXX

La psichiatra mi ha solo detto che è una cosa normale per ragazze della mia età e che passerà con qualche mese di psicoterapia, ma non ha dato nessun nome a questo problema. Ha detto che il Trittico mi avrebbe calmato i sintomi e aiutato a dormire, e in effetti i sintomi dell'ansia non li ho più, e avevo anche ripreso a dormire 8/9 ore a notte, però ho questi altri sintomi che sono anche peggio e che mi fanno paura, e io non sono mai stata un'ipocondriaca...adesso mi ha detto di aspettare qualche altro giorno diminuendo il dosaggio del Trittico e vedere come va, ma a me continua a non convincere...

[#10]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non discorso decisamente confuso. Lei è in cura con medicinali, cioè ha una diagnosi. Sarà anche "normale", ma non sappiamo cosa, quindi siamo nella nebbia.
Quando sono cose "normali" le si lasciano alla normalità della loro evoluzione, qui le è stato detto che ha un problema d'ansia e che richiede un trattamento che le è stato dato, per quanto non sia chiaro che ruolo abbia.

Io le consiglio di chiedere un secondo parere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it