Utente 102XXX
Buon giorno, ho 34 anni appena compiuti, alta 170 cm e peso circa 50Kg.
Ho questo "piccolo" problema del viso.
A causa di un periodo negativo sono stata un mese mangiando solo per colazione una crostatina. Sapendo di poter cadere in anoressia, mangiavo a forza (anche se la vista del viso mi nauseava). Ora mangio poco, ma mangio (che so un panino a pranzo, o una pizzetta, niente nel pomeriggio e mai la sera). Comunque questo mio periodo mi ha fatto perdere peso e due taglie di pantalone.
Il problema del peso nel corpo non è un problema, diciamo che ora sono più proporzionata (ho perso anche tessuto adiposo al seno, ma ahimè so che non si può far niente). Il problema che mi angustia è il viso. Davvero molto scavato, sembra quello di un cadavere. Vorrei sapere se c'è un modo per riempire le guance. Di norma, quando ingrasso ingrasso sulla parte bassa del corpo, quindi temo che pur alimentandomi come si deve non otterrei il risultato.
Mi chiedo se una cura di integratori possa giovare...me e il mio viso

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
" Sapendo di poter cadere in anoressia,"

Che significa ? Se uno mangia di meno e dimagrisce "cade in anoressia" ? Per quale strano meccanismo ? Se mai "è" in anoressia, ma che c'entra questo con il fatto di esser dimagrito in un periodo stressante, mi pare confonda un po' l'anoressia con il dimagrire.

Ha concetti un po' strani sia su questo che sul resto. "Integratori" (di che cosa ?) per accumulare tessuto in zone selezionate, non vedo il nesso tra le due cose a livello concettuale.
Non capisco esattamente in che senso la ripresa del peso non si accompagni automaticamente anche al riaccumulo del grasso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 102XXX

Per un mese ho digiunato, mangiavo solo una crostatina perchè sapevo, e quando vedevo del cibo mi veniva forte la nausea e non potevo mangiare.
Avevo la paura di rigettare per sempre il cibo e di diventare anoressica.
Oggi, dopo circa 4 mesi, ancora non riesco a mangiare, non provo appetito e mangio solo perchè penso di dovere.

Ho pensato a qualche integratore pensando che ci fosse qualcosa di mirato che, in qualche modo, possa rafforzare la massa magra e sperando, così, che il viso ne possa giovare. Ma la mia era una domanda da ignorante, non so se sia possibile una cosa del genere e chiedo scusa se la domanda sia risultata stupida.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Avevo la paura di rigettare per sempre il cibo e di diventare anoressica."

Ecco, non vedo il nesso con il diventare anoressica. Comunque il concetto di integratore è di fatto utilizzato come una parola magica.

Ha difficoltà al momento a mangiare normalmente ? Il problema che ha descritto sopra è rientrato ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 102XXX

Ancora no è rientrato il problema. Continuo a mangiare pochissimo (un pacchetto di saliti mi basta per una giornata intera) e di conseguenza perdo peso.

Credevo che il rifiuto del cibo fosse collegato all'aniressia ecco perché la mia paura, ma ovviamente sono più ignorante in materia di quanto pensassi

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non sarebbe allora il caso di farsi curare il disturbo di partenza, visto che non è rientrato da solo, anziché fare piani per ingrassare senza mangiare ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 102XXX

Sicuramente ma non saprei a chi rivolgermi... Forse un nutrizionalista?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' molto curioso questo suo concentrarsi sulla conseguenza di un comportamento anziché sulla situazione complessiva che include questo comportamento.
Ha detto di avere avuto un periodo negativo, presumo si riferisca a eventi negativi o ad uno stato d'animo negativo, al di là degli eventi.
Uno psichiatra in tal caso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Ecco uno degli equivoci più comuni di pazienti e soprattutto familiari: "il non mangiare provoca l'anoressia (mentale)". E' esattamente il contrario.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-