Utente 576XXX
Salve premetto che sono una persona che soffre d'ansia e attacchi di panico.

Ora però passiamo al problema, 2 settimane fa mangiando un panino mi è andato un piccolo pezzo di traverso, era piccolo perché io mastico sempre lentamente e tante volte, ovviamente con un pò di acqua è sceso subito giù e non era nulla di grave ma io pensando che il boccone fosse ancora in gola mi sono preso di panico, ho avuto una crisi, mi mancava il respiro e tremavo così ho chiamato la guardia medica e il giorno dopo sono stato dal medico che toccando la gola non ha trovato nulla.

Il giornodopo fino a 2 sabati fa mangiavo anche se lentamente e meno rispetto a prima e ovviamente non mangiavo cibi troppo duri finché domenica ho smesso proprio di mangiare cibi duri per paura di soffocare mangio roba semiliquida e prendo proteine perché sennò sarei denutrito davvero.

Quando provo a mangiare cibi solidi anche merendine mi sale l'ansia, mi si chiude la gola, tremo, mi si crea il classico nodo in gola e il cibo fa fatica a scendere, avverto una strana sensazione, forse depersonalizzazione perché seriamente mi sento stranissimo quando provo a mangiare roba solida
Premetto che ho fatto anche una laringoscopia per sicurezza ma è risultato tutto perfetto...
Che posso fare?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

A parte che non capisco il senso della laringoscopia, se non in rapporto alla sensazione di soffocare che è al centro dell'allarme da panico - ma perché il consulto si intitola anginofobia ?
Comunque, la sensazione si strozzarsi col cibo o che il cibo non vada né su né giù, se accompagnata da allarme panico, è abbastanza caratteristica, e condiziona poi le abitudini alimentari delle persone che ne soffrono magari.
Lei è in cura per il suo disturbo di panico ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 576XXX

La laringoscopia me l'ha consigliata il medico per tranquillizzarmi ma mi aveva già detto che era solo ansia.Comunque si quando mangio ho sempre paura di soffocare quindi si sono in allarme.
Il consulto si chiama così perché io ho paura di soffocare mangiando e leggendo su internet ho letto che è una vera e propria fobia.
non sono in cura comunque ma credo che adesso entro la prossima settimana sarò determinato ad andare da uno psicologo o psichiatra

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ho capito, allora sembrerebbe tipicamente "da panico", perché in realtà le sensazioni che descrive porterebbero alle vie digerenti, ma è tipico di chi ha il panico quello di viverle come "soffocamento", anche perché i due "tubi" sono adiacenti.

Direi di sì, se già sa di soffrire di panico o ansia in altre forme, è il caso di chiedere un consulto psichiatrico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 576XXX

la ringrazio dottore per la risposta ma credo di non aver capito ciò che ha detto.
Comunque nella prossima settimana andrò da una psicologa poiché mi sono già informato e ho già parlato

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dicevo che la descriveva sensazioni legate alla deglutizione e al cibo, mentre la laringe è la porta del sistema respiratorio. Sono due tubi che stanno uno davanti all'altro.
Le persone con panico tipicamente descrivono le sensazioni relative alla deglutizione e esofago spesso come se ad essere ostruito fosse il tubo respiratorio, e non quello digestivo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it