Utente 450XXX

Gentili Dottori,
sono uno specializzando di cardiologia di 27 anni; dall'esterno la mia vita sembra normale: lavoro, amici, famiglia fidanzata...

In realtà sono ormai quasi 10 anni che soffro di un "male di vivere" che mi impedisce di essere felice. Non mi interessa nulla. Non provo nulla. Sono sempre stanco: la mattina è faticoso alzarsi dal letto. Piango spesso.

Vorrei essere entusiasta, appassionato, vorrei dare un senso alla mia vita attraverso il mio lavoro, vorrei avere dei figli. Invece niente sono bloccato, raggomitolato nel letto a pensare che la vita non ha significato. Mi sento bloccato, immobile: vedo scorrere la vita degli altri come se tra me e loro ci fosse un vetro.

E fingo. Sempre. Sorrido. Mi sforzo per rimanere sempre concentrato. Cerco di vincere la stanchezza con il caffè. Esco la sera con gli amici.

Sono stato per un anno in terapia (psicanalisi) senza il minimo beneficio; probabilmente è colpa mia.. non credevo avrebbe funzionato dal principio.
Ho assunto paroxetina per un anno, di nuovo senza gran beneficio.

Rimango convinto che ci sia una soluzione, che la vita non possa essere questo insieme di nulla e di dolore. Ora però non so davvero a chi rivolgermi.

So che sia l'Ospedale Sacco che l'Ospedale San Raffaele sono centri per il trattamento dei Disturbi Depressivi...

Vi chiedo un consiglio.. cosa dovrei fare?
grazie M.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Mi sembra strano sia che per un anno sia stata mantenuta una cura se non aveva funzionato, sia la psicanalisi...
Gli unici due trattamenti sono stati questi ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Gentile Dottor Pacini,
Si sono stati gli unici trattamenti. Farmacologico nel 2012 psicanalisi nel 2014

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Strano. Nel senso che una terapia farmacologica è lo standard, e però dopo 3 mesi, senza alcun risultato, si cambia.
Quindi è strano che non abbia avuto altre indicazioni e che sia rimasto sempre lo stesso trattamento per un tempo così lungo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 450XXX

Non so come risponderle, sono passati alcuni anni e non sono più in contatto con lo Psichiatra..dopo la terapia inefficace avevo infatti perso fiducia nei suoi confronti.
Comunque vorrei sapere cosa mi consiglia di fare oggi per non perdere ulteriore tempo e iniziare a curarmi in modo efficace

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Inevitabilmente ricontattare uno specialista, mi sembra il passo più sensato.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it