Consulto su fase ipomaniacale e terapia

Buonasera gentili medici.
Sono un uomo di 30 anni affetto da Disturbo Bipolare (2* tipo) e Disturbo ossessivo-compulsivo (prevalenti ossessioni dubitative e compulsioni di controllo e ordine); presento anche dispercezioni uditive (fischio continuo alle orecchie).
Sono in trattamento sia farmacologico che psicoterapico (cognitiva-comportamentale).
Prima dello sviluppo di questa fase ipomaniacale, avevo un umore che definirei moderatamente depresso (forte insofferenza verso il caldo, senso di debolezza e stordimento continuo, peso nello svolgere le normali attività quotidiane come lavarsi o lavorare).
Da circa un mese, invece, il mio umore è cambiato notevolmente: mi sento molto meglio, euforico, ho avuto una notevole riduzione delle ore di sonno (ma mi sento comunque perfettamente riposato), ho più voglia di fare, non soffro più il caldo, ho difficoltà a stare fermo, ho incrementato il consumo di caffè e tabacco. Alcune volte divento scontroso o irritabile, con senso di nervosismo e oppressione al petto.

Vista la situazione, la mia psichiatra ha ritenuto di modificare (gradualmente) nella seguente maniera la terapia farmacologica:

"VECCHIA" TERAPIA: Depakin chrono 1250 mg al dì, lorazepam 3 mg al dì, anafranil, 150 mg al di, risperdal 1 mg al dì.
NUOVA TERAPIA (ancora provvisoria): Depakin chrono 1500 mg al dì, lorazepam 3 mg al dì, anafranil 37,5 mg al dì, risperdal 1 mg al dì.

Stiamo ancora verificando se questa variazione terapeutica riesca a farmi rientrare in una situazione umorale più "normale".

Volevo sapere da voi medici quale potrebbe essere stata la causa di questo viraggio improvviso dell'umore, se dal dosaggio dell'anafranil, oppure dalla naturale evoluzione del mio disturbo bipolare. I miei specialisti di fiducia sono orientati sulla seconda ipotesi.

Ringrazio in anticipo per ogni vostra gentile risposta.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
[#2]
Utente
Utente
Ringrazio innanzitutto il Dottore per la cortese e veloce risposta. Se possibile, gradirei avere anche il parere di altri psichiatri presenti su questo sito.

Faccio presente, che in questo momento sono entrato in una fase di umore misto o disforico (così definita dalla mia curante), che mi ha incrementato l'uso del lorazepam (2 mezze cp da 2,5 mg mattino e pranzo, 1 cp da 2,5 mg la sera).

Specifico i miei sintomi attuali: senso di tensione, rabbia e nervosismo intermittenti, associati a senso di angoscia, ansia e forte senso di oppressione al petto.

Grazie a tutti i professionisti che potranno intervenire.
Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto