Utente cancellato
Buonasera, scrivo per un problema che mi causa angoscia da circa 5 giorni. Premetto che ho sofferto di ossessioni da adolescente e crescendo sono sparite del tutto. Ho sofferto soprattutto di ipocondria, ogni sintomo mi portava a pensare di avere una malattia grave o incurabile, sono arrivata ad avere una crisi di nervi. Anche adesso qualche volta capita di pensare di avere una malattia, ma passa subito. Ho avuto anche doc omosessuale, doc da relazione e anche doc aggressivo dove immaginavo di strangolare il mio ex, pensiero durato per fortuna un paio di giorni. Ho fatto caso che questi pensieri mi vengono in momenti di forte stress. Comunque per anni nok ho più avuto questi pensieri ossessivi, ho vissuto felicemente in quanto non sono una persona ansiosa. Purtroppo circa un mesetto fa sono tornate le ossessioni, dopo aver avuto rapporti i genitali sono rimasti indolenziti come se fossi eccitata, da li è partita la mia ossessione, ovvero mi sono fissata di avere la sindrome da eccitazione continua. Ho vissuto nell'ansia per circa due settimane, l'ossessione è andata via da sola. Purtroppo 6 giorni fa, mentre ero con il mio fidanzato, non so come l'ho guardato e mi ha fatto un effetto strano per un attimo, come se non lo conoscessi, ma comunque non ci ho dato peso. Quella sera stessa abbiamo visto un film dell'orrore che non avrei mai voluto vedere, in quanto quando siamo andati a dormire mi sono immaginata una scena orrenda, io che accoltellavo il mio fidanzato, da li sono partite le mie paure con continui pensieri violenti. Adesso sono nel panico perché non so se mi sto autoconvincendo che sia un disturbo ossessivo. Da qualche giorno i pensieri sono diminuiti ma comunque presenti in quanto cerco di capire che effetto mi fa pensare a ciò, quindi mi auto induco il pensiero. Non vivo serena perché inizio a pensare di non voler stare più con lui, mettendo in dubbio il mio amore verso di lui. Vi chiedo aiuto in quanto non riesco a capire se questa volta è disturbo ossessivo o realtà e se è possibile tornare ad essere felice come prima. Purtroppo non posso farmi visitare in quanto ho problemi economici. Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"sono rimasti indolenziti come se fossi eccitata, da li è partita la mia ossessione, ovvero mi sono fissata di avere la sindrome da eccitazione continua."

No, è partita l'ossessione, dopo di che l'indolenzimento o quel che era ha assunto il senso che l'ossessione gli ha dato. Anche il contenuto della preoccupazione in realtà come è proprio del doc non è neanche una paura logica, ma una paura in sé, per cui dentro ci si può mettere qualsiasi cosa, diventa una paura. Si tende a metterci qualsiasi cosa si ritenga preoccupante, fuori controllo, pericolosa etc.

Ci sono ospedali e centri pubblici in cui con l'impegnativa del medico e con esenzione per motivi economici si può curare senza dover spendere (al di là forse di un ticket).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La sua autodescrizione rimanda a un disturbo ansioso-fobico-ossessivo, senz'altro ben curabile, ma deve andare da uno specialista.

(p.s.: non guardi più film dell'orrore)
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#3] dopo  
375133

dal 2018
Vi ringrazio per le risposte. Semplicemente mi chiedo se è normale che cosi dal nulla mi ritrovo con una paranoia che non tende ad andarsene? Ci sono momenti che sto meglio e momenti (come oggi) che non mi lasciano proprio respirare, mi sembra di impazzire. Non riesco a vivermi bene i momenti che passo con il mio ragazzo, lo guardo e mi immagino cose assurde. Sarà che sto diventando psicopatica?

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non usi termini tecnici a caso, non significano niente: psicopatica, paranoica.

Se sta male, si faccia visitare e si faccia curare. Non è questione di ragionarci per star bene.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it