x

x

Ansia, depressione, paura,

Mio nonno è morto questo maggio, era come un padre per me, mi sentivo e mi sento tutto ora vuota, così a luglio volevo farla finita prendendo 3 grammi di speed (anfetamina) tutto in una volta ingerendola con l' acqua, non sono morta ovviamente, ma vorrei il contrario, dopo quel giorno, ho avuto attacchi d' ansia, nausea, mal di testa, respiro ansioso, odio verso tutti e tutto, odio verso me stessa fisicamente e interiolmente, difficoltà di concentrazione, pressione bassa, ogni volta che mi alzo dal letto o sto pulendo e poi mi alzo sento un forte mal di testa e sensazione di svenire, odio ogni singolo rumore intorno a me, le persone che conosco quando parlano le sento distanti e a volte odio la loro voce, a tal punto che metto gli auricolari.
Sento il corpo pesante, ho problemi di gruttismo (digrignare i denti) mi sento ogni secondo in colpa anche di esistere, penso che tutti mi giudicano mi odiano e che gli faccio schifo.
a volte non riconosco le strade, l'altra volta ho avuto un attacco di panico perché non ricordavo di essere arrivato ad un vicolo, forse troppo presa dai miei pensieri, a volte ho la sensazione di avere tremolii dalla schiena al collo, ma visivamente non ho nulla, sento le dita delle mani tirare, e ho perso sensibilità nelle due gambe nei lati destri, sono sempre inqueta, peso 100 chili ho 24 anni, alta 1.60, ho smesso da luglio di fumare, di bere alcolici e di bere caffè e the e bevande gasate e zuccherate, ovviamente non ho più toccato nessuna di quella anfetamina ho sempre pensieri negativi e distruttivi verso me stessa, vado dal lunedì al venerdì al lavoro dalle 8.00 del mattino fino alle 17.00, l' unica cosa buona che ho, il lavoro è tranquillo e i colleghi pure.
Ho paura di parlare con la famiglia, perché loro mi giudicano e mi dicono che mi invento e cose per avere attenzioni o semplicemente mi hanno detto se sei pazza vai a farti internare.
Solo sola, senza amici, una famiglia che non crede a quello che dico.
Sono terrorizzata per il mio futuro.
Vi prego potete dirmi quello che sicuramente non è come malattia?
Sono spicotica? schizofrenica? sociopatica?
Che cosa pensate possa essere?
Ci sono giorni che mi sento normale altri dove vorrei morire,altri dove non capisco chi sono e checi faccio qui, altri dove penso checi può essere una speranza per me.
Ho fatto il test del sangue, urine, feci, saliva, capelli ed e tutto normale, anche misurato la pressione e tutto normale.
Aiuto per piacere!
Poi io non ho molti soldi come faccio per poter avere un consulto gratis da medici?
Umore depresso per gran parte della giornata, quasi ogni giorno, almeno per due settimane.
A volte ho pensieri sconnessi, senza senso (ma questo credo sia normale magari per il troppo stress che il mio cervello ha ricevuto)
ho perennemente sonno, fiacca, non parlo più con nessuno e nemmeno ho l' interesse di farlo, e a volte parlo a raffica, ma parlo di cose futili e stupide mai di me o di cose più profonde, se qualcuno si interessa a me lo respingo subito, ho troppa paura di soffrire.
tengo molto a procrastinare.

● Perdita di interesse per attività un tempo piacevoli

● Notevole diminuzione o aumento di peso

● Sonno troppo prolungato e profondo, oppure insonnia

● Anormale accelerazione o rallentamento delle capacità motorie

● Eccessiva stanchezza, senza nessuna causa apparente

● Sentimenti di inutilità e/o sensi di colpa fuori luogo

● Ridotta capacità di concentrazione

● Ricorrenti pensieri suicidi
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Può rivolgersi ad un servizio pubblico al solo costo del ticket se dovuto.

Dr. F. S. Ruggiero

http:://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2017 al 2022
Ex utente
Grazie, però mi fanno fare un consulto tra un mese, attenderò, vorrei sapere nel mentre cosa per lei non ho come malattia mentale.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto