x

x

Ansia, paura, attacchi di panico e pensieri ossessivi negativi!

Salve, sono un ragazzo di 20 anni ed ho sempre sofferto d'ansia e frequenti attacchi di panico, ma una volta avuti la storia finiva là, nel senso che una volta avuto un attacco e sapendo di non avere niente perché in ospedale gli esiti erano tutti e sempre positivi, e cioè: tracciato, TAC, analisi del sangue, holter, tutto positivo e niente di anomalo a parte il prolasso della valvola mitrale che sapevo già di soffrirne essendo soggetto alla sindrome di Marfan che tutt'ora sono in cura con il Losaprex da 12,5mg e passo una visita di controllo una volta l'anno dal cardiologo. Comunque dall'ultimo attacco avuto non mi riprendo quasi più, moralmente mi sento abbattuto, non esco quasi più e i primi giorni dopo l'ultimo attacco facevo spesso pensieri di suicidio, tant'è che a scuola anche se circondato dai miei compagni di classe mi sentivo solo, loro parlavano ma mi sembrava di avere dei tappi alle orecchie e non facevo altro che fare pensieri strani, ossessivi.
Mi sono rivolto subito dal medico di famiglia che mi ha prescritto due farmaci: Alprozolam metà compressa due volte al giorno e la Paroxetina, metà compressa dopo colazione, tutto questo per 15 giorni.
Devo dire che ora mi sento meglio, a differenza dei primi giorni in cui non facevo altro che dormire, in più non so se era un effetto collaterale dell'Alprozolam, ma non mangiavo quasi niente questo sempre i primi giorni. Ora è ritornato l'appetito, non mi sento più stanco come lo ero prima, il pomeriggio non lo passo a dormire, ma ho sempre l'ansia addosso. La sera per riuscire a dormire come minimo devo andare a letto alle 10 per addormentarmi verso le 2 e mezza della notte, inoltre al risveglio noto che ho una sudorazione piuttosto eccessiva, maggiormente le mani. Ed oltre l'ansia i pensieri strani, ossessivi, vanno e vengono e persistono tutt'ora, tant'è che ho sviluppato una sorta di fobia verso i coltelli o qualsiasi cosa possa essere pericoloso, e non posso sentire notizie di cronaca nera ne tanto vedere film horror o film in cui ci sono omicidi etc.. È l'unico modo per stare più sereno con me stesso e placare questi pensieri che non voglio diventino compulsivi. Oltre questo aggiungo che, anche non essendo stanco come prima, facendo attività fisica o altro noto che tendo subito ad essere fiacco.
Ho già chiesto un consulto da parte vostra, ma vorrei sapere cosa ne pensassero anche gli altri competenti.
Domani farò l'impegnativa dal medico curante per una visita da uno psicologo del centro ASL.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
La terapia necessia di altri tempi e dosaggi.

Deve fare una visita psichiatrica.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto