Utente 187XXX
Carissimi dottori,

oggi stavo prestando servizio come di consueto, per una messa nella mia parrocchia, ad un certo punto mentre andavo a distribuire la comunione ai fedeli, ho cominciato ad avvertire come se l'illuminazione della chiesa si fosse fatta un po' più forte e ho cominciato a provare un forte senso di agitazione avvertito con aumento della pulsazione cardiaca e sudorazione alle mani ma non al resto del corpo, oltre ad avere una sensazione di (isolamento?), quasi stessi per svenire ma ciò non è accaduto. Il tutto è durato alcuni secondi, poi ho cominciato a dire a me stesso di stare più calmo e via via i sintomi hanno rallentato la morsa, anche se persisteva uno stato di paura. In chiesa è molto freddo perché la temperatura esterna tocca i 5° circa e non c'è un riscaldamento adeguato poiché la struttura non è completamente agibile dopo il terremoto. Avevo fatto colazione almeno un'ora prima con un cornetto ripieno e un cappuccino.
In passato ho sofferto di attacchi di panico e ancora soffro di attacchi di ansia e mi sento stressato a volte, sia per delle vicende familiari che mi danno preoccupazione, sia per il numero di impegni che a volte mi ritrovo a dover affrontare.
Da un anno a questa parte, tendo anche a dimenticare le cose, in particolare parlo della memoria breve. Anche se poi il più delle volte mi tornano in mente, altre magari proprio le dimentico come per esempio i nomi la cosa più frequente di persone o cose che frequento di rado.
Le analisi cliniche le ho fatte l'anno scorso e non hanno rivelato nulla di preoccupante nei loro valori essenziali, come ad esempio emocromo e altri.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

visto da qui, l'episodio che riferisce farebbe pensare ad uno stato ansioso, (come dice nel titolo "simile ad attacco di panico"). Non mi preoccuperei più di tanto ma se dovesse ripetersi è indicata la visita presso il Suo medico curante, poi sarà questi a stabilire se e come procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 187XXX

Grazie infinite dottore, lo avevo sospettato, però è stato un episodio che mi ha messo abbastanza paura!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro