Utente 470XXX
Gentili dottori,
Ho effettuato una visita psichiatrica e la diagnosi è stata la seguente :dipendenza affettiva, depressione e ansia attacchi di panico, e disturbo post traumatico.
Provo ad essere più chiara brevemente, sono consapevole di soffrire di questo tipo di dipendenza da anni, e per una lunga serie di brutti eventi che ho subito e che sto vivendo si sono sviluppati una forte depressione, ansia attacchi di panico ingestibili. Entrambe presenti e costanti durante la giornata ma noto che la depressione è più presente la mattina e l ansia e gli a.p. la sera. In più si sono aggiunti sintomi di dissociazione.
La cura dello specialista al quale mi sono rivolta prevede cipralex 10mg,diazepam 5mg e promethazine 1cp. Ho provato il cipralex ma gli effetti collaterali nausea vomito e forti mal di testa sono insopportabili.inoltre ho notato un peggioramento dei sintomi, il che mi ha preoccupata maggiormente. al che ho chiesto se si potesse sostituire il farmaco antidepressivo e mi è stato detto di provare sertralina. Ho iniziato da una settimana ma gli effetti collaterali sono gli stessi anche più fastidiosi.
Vorrei sapere gentilmente quali sono le differenze tra cipralex e sertralina? E secondo voi qual è migliore nel mio caso?
Poiché avendo constatato che gli effetti collaterali sono identici,spero di avere qualche beneficio se funziona la cura e per questo vorrei sapere quale sia il farmaco più adatto a me, che può "aiutarmi".
Confido nel vostro cortese riscontro. Grazie.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
i due medicinali, appartengono alla stessa classe. Solitamente l'inizio delle cure avviene con dosi basse, per poi salire gradualmente, al fine di evitare questi effetti iniziali, o attenuarli. Se però non tollera più medicinali della stessa classe, si tende a cambiare classe.
La diagnosi non è chiara: elenca degli aspetti, ma ad esempio "dipendenza affettiva" non è una diagnosi, è una dicitura al momento non corrispondente ad una specifica sindrome; ansia e depressione, dette così, sono tipi di sintomi; disturbo post-traumatico (da stress post-traumatico) sarebbe una diagnosi, ma in questo caso si intende che c'è stato un evento traumatico importante alla base di specifici sintomi, non in generale di una interpretazione degli eventi come traumatizzanti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 470XXX

Caro dottore la ringrazio del suo riscontro. Provo a chiarire alcuni aspetti, ladiagnosi è di sindrome ansioso depressiva con disturbo post traumatico da stress, che come ha ben detto lei è stato scatenato da più eventi traumatici,con conseguenza questi sintomi ansia, depressione, attacchi di panico e dissociazione. Riguardo la dipendenza mi è stato detto sempre nella diagnosi personalità dipendente, nel mio caso dipendenza affettiva. Questo è quanto mi è stato detto.
In che senso non è una diagnosi chiara? Da quello che le riferisco a lei sembra corretto questo tipo di diagnosi?
La situazione è abbastanza delicata e ormai da tempo che non sto bene.
Riguardo i due tipi di farmaci che le ho detto, so che appartengo alla stessa famiglia ssri, ma non sono uguali, giusto?
Le vorrei chiedere quali sono le differenze?
nel mio caso è più consigliabile uno rispetto l altro? E mi chiedevo se prendessi solo l ansiolitico quotidianamente (perché sembra nn darmi effetti collaterali) pensa può funzionare?
Mi scuso per le tante domande, ma come già detto mi trovo in un momento molto difficile e vorrei un aiuto chiaro e preciso, gentilmente.
La ringrazio, resto in attesa del suo riscontro.

[#3] dopo  
Utente 470XXX

Buonasera,
Mi scuso se reimposto la domanda, ma gentilmente chiedo il vostro aiuto per capire quali sono le differenze tra cipralex e sertralina e in quali casi è indicato uno rispetto l altro?
Grazie per l attenzione.

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sono sostanzialmente indicati nello stesso tipo di sindrome, non ci sono differenze in questo senso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 470XXX

Grazie dottore per la risposta. L ho chiesto poiché li psichiatra al quale mi ero rivolta, aveva sostituito il farmaco proprio perché disse che anche se appartenenti alla stessa classe sono simili ma non uguali,ci sono delle differenze. Alriguardo ho chiesto spiegazioni ma la risposta che ho avuto è stata molto superficiale,al che ho preferito avere dei chiarimenti, dati soprattutto gli effetti collaterali che si erano presentati. Voglio dire non è si stia prendendo una semplice pasticca per il mal di testa, sono comunque dei farmaci invasivi quanto a volte necessari, e mi sembrava giusto avere delle delucidazioni in più che purtroppo nn ho ricevuto nella visita.
Quindi lei ritiene che non ce un indicazione preferibilmente Dell uno rispetto l altro riguardo i sintomi?
Le chiedo scusa se ripeto la domanda ma sono confusa.
La ringrazio se gentilmente vorrà indicarmi maggiori informazioni.
Grazie.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci sono differenze per quanto concerne il metabolismo, magari, ma rispetto alle indicazioni no, hanno le stesse indicazioni, e lo stesso meccanismo d'azione, con alcune differenze nel dettaglio, ma non differenze sostanziali.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 470XXX

Grazie dottore per il chiamento. Vorrei solo chiederle i che sensi sul metabolismo? Si riferisce sempre a gli effetti collaterali?
Secondo lei quale ritiene sia meglio tollerato,senza effetti collaterali gravi. cipralex o sertralina?
La ringrazio tanto per la sue preziose indicazioni.

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non "sul" metabolismo, hanno differenze per come vengono metabolizzati, i farmaci, non per come influenzano il metabolismo.
Hanno effetti collaterali simili.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it