Utente cancellato
Buonasera.. volevo chiedervi un parere su una situazione diventata un poco stressante.
Io assumo farmaci da circa 6 7 anni e non faccio grande resistenza, cioe' spiegandomi meglio, li prendo senza problemi, non ci faccio nemmeno piu' caso. Vi sto scrivendo per chiedervi un parere perche' ultimamente, raramente, mi capita che ad un certo orario si presenta mia madre, perche' sono ancora giovane, e mi porta le pillole, vi scrivo perche' sinceramente questa situazione, a volte mi stressa perche' per spiegarmi meglio se potete immaginare una persona che sta per i fatti suoi, sereno ecc , all'improvviso e' come se si presentasse uno che vuole un poco rompere le scatole diciamo, e ti rovina la serata e cosi la nottata... ecc... diciamo se avete capito mi sento un poco entrato in un circolo virtuoso e mi sento come essere una vittima di dottori e altri che non so se ne approfittano ma comunque.. non e' bello dipendere dagli altri... soprattutto per sei anni consecutivi e soprattutto senza poter mai reagire perche altrimenti ti potrebbero fare un trattamento di urgenza obbligatorio ( nel senso che devi per forza andare perche ci sono anche i carabinieri) e peggiorare la situazione.. come se si fosse entrati in un giro di ricatto. Cmq secondo voi potrei staccare o diminuire le dosi perche e' circa 2 anni che nn sento il dottore e non so come comportarmi. Grazie mille

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
La prima cosa da fare è una visita psichiatrica, se da due anni nessun dottore la vede.
In alcuni casi i trattamenti coi farmaci durano molti anni, ci vuole molta pazienza, però nel frattempo si possono fare tante cose: studiare o lavorare (o cercare un lavoro), stare con gli amici, ascoltare musica, fare sport, ecc.
Senza medicine l'alternativa è il ricovero, non per un ricatto, ma perché ricomincia a stare male, senza rendersene conto, a pensare che la gente ce l'abbia con lei, ad avere paure e rabbie ingiustificate. Non dice di quali farmaci si tratta, ma se si tratta di antipsicotici sono sostanze che non si limitano a tenere tranquille le persone, ma hanno un'azione curativa, migliorano le funzioni del cervello, e quindi sono molto utili.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
442965

dal 2017
Salve.. no io in realta' ho scritto anche del fatto del ricovero obbligatorio( intendevo) perche ho letto di questa cosa.. ma a me e' una cosa abbastanza stupida: ansia e un po di depres.. pero' nn ho mai avuto bisogno di andare in ospedale ecc... scrivevo maggiormente per vedere se posso staccare. Tutto qua e inoltre come fare perche il dottore nn lo sento da due anni. E mi scoccio pure di andare.. come sarebbe meglio muovermi?

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Nessuno va volentieri dal dottore, dallo psichiatra ancora meno. Come è scritto su questo sito, e mi sembra corretto, non possiamo dare indicazioni sulla terapia di persone che non abbiamo visitato. Le consiglio di telefonare al dottore e prendere un appuntamento per una valutazione, per vedere se dopo due anni è cambiato qualcosa. Sarebbe meglio che la vedesse lo stesso medico che l'aveva visitata anni prima. Le consiglierei di fare direttamente la telefonata, piuttosto che lasciar fare ai familiari, ormai è adulto.
Franca Scapellato

[#4] dopo  
442965

dal 2017
Dottoressa. Grazie.. le posso chiedere l'ultima cosa se gentilmente puo' rispondermi. In pratica io dopo circa 6 7 anni ho pensato che forse questo periodo di "sbandamento" possa essere stato caisato dalle sigarette. Volevo chiedervi se sia effettivamente cosi e se per diciamo far si che smetto di prendere le pillole devo smettere di fumare? Ho letto che la maggior parte dei fumatori soffrono di depressione. Diciamo puo anche darsi che uno che fuma non sia necessariamente depresso? Grazie.

[#5]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
La terapia si fa perché curare qualcosa. Che cosa sia questo qualcosa dev'essere il medico a diagnosticarlo, è inutile pensare a teorie strane per non fare quello che dovrebbe fare, cioè una visita.
Franca Scapellato

[#6] dopo  
442965

dal 2017
No domandavo solo perche dovrei andare a comprare le sigarette che e' da ieri che non fumo e faccio sempre questo pensiero, ci penso spesso, ( se smettessi di fumare?) E ogni tanto ci provo.. pero' se un dottore mi dicesse si e' cosi io smetterei subito.. perche' ho cominciato a prendere pillole dopo un poco che ho cominciato a fumare.. il tempo era piu o meno quello. Grazie

[#7] dopo  
442965

dal 2017
Ok pero' la domanda: puo essere che uno che fuma non e' depresso? Cioe' potrebbe essere vera?

[#8] dopo  
442965

dal 2017
Dottoressa il problema tanto del fatto cge fumo.. non so se porti allaia depressione ma comq( caso mai lo chiedero al dottore che nn ci avevo mai pensato) ma cmq il problema piu grande del fatto che fumo e' la mia famiglia.. mi vedono come uno stupido.. nel senso quando parlano tra loro li vedi tranquilli.. quando parlano con me sembra che stanno parlando con un handicappato.. ha presente tipo quando si parla con qualcuno che si ritiene diciamo terra terra.. (ho un po o esagerato) pero non so perche ma cosi la vedo... ma poi qualsiasi cosa dici.. loro hanno ragione e io no o meglio: no .. ti stai sbagliando.. gliel'ho provato a far capire anche al mio dott.. ma poi a un certo punto cioe' e' tempo sprecato.. e non lo so se c'entra il fumo che vedono che uno che fuma e' stupido, ma cmq non si tratta nemmeno di stereotipi nella loro mente..ma solo di aprofittarne come fanno tutti nella vita.. non so aprofittarne di cosa.. ma cmq il fatto sta che a me piace fumare mo provo a smettere.. ma oltre a benefici diciamo medici.. per stare lontano da malattie non trovo altri motivi.. se avessi un poco la mente piu libera magari riuscirei a vedere che potrebbe portare a fare cose che la gente poi ne aprofitta.. ma in questo caso.. non so se sia vero perche se vado dal dottore non mi fa capire niente e quindi non so cosa fare.. se smetto credo ci posso riuscire.. cmq ultimamente se posso permettermi urlai a mia madre perche sono diventati che non posso muovere nemmeno il piede che dice S.. tieni qualche problema? Che c'e' e immaginate sentire questa cosa appena uno fa una cosa qualsiasi cosa e a qualsiasi ora del giorno perche mia madre ha questo atteggiamento sempre.. e anche gli altri.. fortunatamente abbiamo traslocato da poco e diciamo ho nodo adesso di prendermi un poco i mieo spazi.. cioe' quanfo rompono posso allontanarmi un poco. Prima abitavamo 5 di noi in 3 stanze e per 5 6 anni eravamo in 7.. mi hanno sfruttato talmente tanto mentalmente e fisicMente che anche se adesso stiamo e terro una bella casa.. rimango sempre dell'idea che appena ho la mia me ne devo andarr e non voglio sapere quasi niente di nessuno( poi si vedra) perche promettere una bella casa e dei soldi in cambio di farti vivere male.. non e' una cosa equa.

[#9]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Dal suo lungo post si capisce che soffre molto della sua situazione, per cui le ripeto che invece di perdere tempo deve contattare lo psichiatra per chiedere aiuto. Da ora in poi non risponderò più perché ha detto quanto potevo, le auguro che l'anno nuovo le porti serenità.
Franca Scapellato