Utente 447XXX
Gentilissimi dottori,
volevo dire colleghi ma sono rimasto un filo indietro con gli studi...
La mia richiesta è di avere il vostro parere, e per me è importante solo per avere coscienza del vostro parere e non tanto per costruire il mio pensiero.
Sintetizzando, nato in un contesto familiare non ottimale, non ho mai sviluppato da piccolo e da giovane una personalità attiva, affettiva,ecc ma un introversione e una diffidenza da tutti. Il rapporto con l'altro sesso e sempre stato problematico nel senso che ho sempre avuto il timore di parlare(di cosa poi) di agire...
Purtroppo sin da piccolo ho scisso l'amore romantico che mi faceva battere il cuore con quello erotico visto in tv o altro, solo fai da te...
Quello che e successo che poi nel tempo ho scelto sempre ragazze che facevano la prima mossa, il che mi dava piacere soltanto che quando si arrivava vicini ad essere abbastanza intimi, iniziavo a non ragionare più.
Più di 10 anni fa mi e stata diagnosticata depressione maggiore unita a disturbo comportamentale non specifico,anche dovuta alla perdita di mio padre, ma soprattutto alla grave ansia e al dolore dato dal pensiero di non essere in grado di amare la ragazza che frequentavo.
Più o meno mi e successo più volte che più cercavo di allontanarmi dalla pornografia (che dava un effetto craving nei momenti precedenti alla visione, simili a quelli della droga,sulla fiducia visto che non fumo nemmeno) cercando di avvicinarmi a qualche ragazza per iniziare una relazione, la mia mente e il mio corpo mi davano ansia, e segnali come di pericolo,ecc.
Ora e da un anno che sono di nuovo in cura, mi e stato diagnosticato un disturbo ossessivo riferito alla sfera sessuale, che nel tempo sia grazie alla medicine che alla psicoterapia ho imparato a considerare solo come un riflesso della mia ansia di trovare la compagna della mia vita(nel bene e nei litigi familiari :). ora quando mi vengono alcuni pensieri alcune ansie li riconosco, a volte ci parlo a volte li ignoro a volte aspetto che passino, sembra che funzioni.
Da poco ho conosciuto una ragazza che e anche carina, giustamente si e dichiarata dopo una settimana che ci siamo visti, ero un po agitato ma penso di poter portare avanti quasta relazione con l'impegno e la calma.
Per arrivare al punto, siccome ancora non sono coinvolto sentimentalmente, ma il mio e un interesse verso questa persona, devo aspettarmi di provare desiderio sessuale verso questa ragazza? Perche assumo 200mg di sertralina da 6 mesi e 25mg di pregabalin idem,e ho notato che e da circa un anno che raramente provo desiderio sessuale verso qualche ragazza, nonostante mi piacciano, non faccio quasi neanche più sogni erotici, e non so se sia più un effetto collaterale dei farmaci oppure l'avversione che ho sviluppato verso qualsiasi tipo di pornografia.
Sono stato lunghissimo, lo so, chiedo una vostra gentile opinione.
Cordialissimi saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere un riflesso del doc di cui soffre che potrebbe non essere in compenso.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it