Utente 471XXX
Buongiorno,

Sono seguita da uno psicologo psicoterapeuta da otto nove mesi ma siccome la mia condizione a livello di sintomi peggiora sempre più, ho deciso qualche settimana fa di rivolgermi al Cim della mia zona. Con mio stupore, sono stata assegnata ad una psichiatra che conoscevo molto bene di nomina e poter essere una sua paziente mi sembrava una fortuna incredibile e io di colpi di fortuna non ne ho mai avuti tanti ma solitamente le cose nella mia vita si sono messe sempre nelle condizioni più sfavorevoli. Ero quindi sorpresa di questa assegnazione.

Sono andata quindi alla prima visita con questa psichiatra e mi sono trovata molto bene, sia come impostazione e sia per avere anche un punto di vista e sostegno femminile. Mi assegna una cura e mi fissa l'appuntamento successivo dopo quindici giorni. Dopo una settimana ricevo una sua chiamata in cui mi annuncia che i vari psichiatri del cim si sono riuniti e il direttore sanitario ha deciso di riassegnarmi ad un altro psichiatra specializzato nei problemi familiari perché le avevo parlato del mio problematico contesto familiare che mi sta distruggendo. Ma il mio problema non è solo la famiglia. Mi ha detto che lui lavora con le famiglie ma non sono riuscita a dirle che i miei genitori non hanno assolutamente intenzione di collaborare e temo vivamente che mi abbiano affidata a lui solo perché pensano di poter fare un lavoro con loro. Lei quindi non mi seguirà più.
Sono entrata in crisi e le ho chiesto più volte di farmi rimanere con lei perché per me è importante. Ma mi ha detto che non decide lei, che anche il collega é molto bravo (ovviamente non può dirmi il contrario quindi non so se credere a questo) e devo almeno fare una prima visita con lui. A furia di insistere mi ha saputo dire che é difficile poi cambiare ma comunque non si possono forzare le persone contro la loro volontà quindi si vedrà ma per ora devo almeno conoscerlo.

C'é possibilità di chiedere e cambiare psichiatra all'interno del cim stesso e tornare con la prima dottoressa affidata? Lei mi aveva assegnato una cura (mi ha dosato il lyrica che già prendevo e mi ha aggiunto il brintellix 5 mg) che ora mi controllerà un'altra persona e avevo anche un sostegno femminile. Se chiamo e insisto c'é possibilità, anche dopo aver fatto questa prima visita? Per me é veramente importante. Ho una depressione e sono autolesionista, il mio contesto é pessimo e poter almeno ottenere una cosa positiva nella vita non penso sia chiedere troppo.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La domanda quale sarebbe ? Perché se è semplicemente se insistendo è possibile che cambino idea, cosa possiamo saperne in merito a questo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 471XXX

La domanda é:

É possibile, secondo il regolamento dei centri di igiene mentale pubblici, chiedere e ottenere di ritornare con il primo psichiatra assegnato o una volta effettuato il cambio dal dirigente sanitario il paziente non può decidere di tornare al primo psichiatra assegnato?

Grazie e spero di essere stata chiara.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Guardi, per esperienza so che i regolamenti interni tendono a prevalere sulle esigenze esterne. Ora, chiaramente il paziente ha un diritto teorico a scegliere il medico con cui si trova, e non so se il regolamento del cim preveda qualcosa di preciso in proposito, di solito sono semplicemente decisioni interne prese di volta in volta, o politiche di distribuzione dei pazienti in un certo modo.

Per cui, temo che la soluzione se uno insiste sia una specie di braccio di ferro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 471XXX

Ho capito. Penso che comunque dovrò fare un primo incontro con questo nuovo psichiatra e poi in caso provare ad insistere. Passerà molto molto tempo e non è detto che riesca a ottenere qualcosa. Non è il massimo per chi già soffre moltissimo per determinate problematiche e aveva trovato un punto di riferimento.

Grazie per le informazioni dottor Pacini.