Utente 106XXX
Salve a tutti e da un anno che ho problemi con ansia tono dell'umore. Sono andato da un neurologo che aveva in cura parecchi anni fa un mio famigliare e che lo ha curato con successo da un disturbo psichiatrico.Dopo una visita specialistica non ha riscontrato nulla a livello neurologico ma mi ha detto che il mio e un problema di tipo psicologico. Mi ha dato deniban 50 per parecchi mesi poi io stando nettamente meglio abbiamo deciso di scalare la dose a 25mg die. dopo neanche un mese ecco ritornare ansia e agitazione. Adesso mi chiedo: Ho fatto bene a rivolgermi a un neurologo e non a uno psichiatra?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
A parte la specializzazione conseguita all' università solitamente ogni medico ha un suo campo di interessi e di attività professionale, alcuni neurologi hanno una attività come psichiatri ( anche perchè fino alla metà degli anni settanta la specializzazione era in comune ) mentre altri no.
Nel suo caso tuttavia mi sembra che uno psichiatra con una competenza nella psicoterapia ( che è una formazione a parte ) sarebbe indicato. Questo perchè i disturbi di ansia cronica hanno spesso delle implicazioni psicologiche notevoli che occorre valutare anche per impostare una terapia farmacologica. A mio parere il deniban è un farmaco che può avere una certa efficacia in certi casi, ma non sarei sicuro che vada oltre il controllo del sintomo.
Dr Giovanni Portuesi

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Grazie mille per la risposta.
Le dico che i miei sintomi ( ansia, problemi intestinali, senso di perdere il controllo, paura di impazzire, insonnia e calo del tono dell'umore) sono iniziati l'estate scorsa in ferie e adesso che si ripresentano le ferie stanno ritornando. Non so se perchè ho iniziato a scalare il farmaco oppure perchè parto prevenuto che staro di nuovo male in vacanza. Fatto sta che da una settimana si stanno ripresentando tutti i sintomi. Oggi ritono dal neurologo che mi ha in cura per valutare il da farsi anche perche tra un mese andrò in ferie e almeno per qual periodo vorrei stare bene. Comunque pensavo a l ritorno delle ferie di trovarmi uno psichiatra che faccia anche da psicoterapeuta perche ho notato che il mio neurologo si fissa sul sintomo.

Secondo lei la cura con il deniban a pranzo e 10 gocce di lexotan la sera sono indicate per la mia sintomologia? Ce il rischio che nel tempo (sono 8 mesi che lo assumo) possa perdere di efficacia?