Utente 486XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 40 anni. Da sempre in buona salute, sportivo, non fumo, buona alimentazione.

Circa 2 mesi fa avevo un periodo con nausa, vertigini, nodo in gola, dolori alla schiena e necessità di urinare frequentemente. Il medico di base mi ha prescritto esami sangue e urine. Assenza di infezioni e valori sangue ottimi. La sua conclusione era che dovevo superare un periodo di stress e mi ha consigliato un periodo di riposo di 10 gg. Tutto si è risolto.


Dopo un mese lo stato di malessere si ripropone. E da più di 1 mese che durante tutto il giorno ho una sensazione di vista appannata, arti pesanti, mal di testa, lievi vertigini, difficoltà a concentrarmi, sensazione di setto nasale tappato. I sintomi sono più acuti al mattino, più lievi verso sera. Fisicamente sono ok, mi sforzo a condurre una vita normale, ma queste sensazioni mi limitano dal punto di vista affettivo, sociale e lavorativo. E' un periodo abbastanza stressante (stiamo aspettando il primo bambino ), ma sono consapevole di ciò e tento di vivere rilassato. Quindi pur essendo consapevole che questa mia condizione possa essere di origine psicosomatica, non riesco a liberarmi dei sintomi.

Sono andato dal medico di base che mi ha prescitto i classici esami del sangue. Valori ottimi.

Visti i sintomi mi ha prescritto esami per borelliosi. Sono risultato positivo all'anticorpo IGM, IGG assente. Ora sto facendo il test di conferma Western Blot.

I sintomi potrebbero quindi essere ricondubili al morbo di lyme in fase avanzata o di origine psicosomatica?


Grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Capisco che, essendo di Trieste, il suo medico abbia pensato alla m. di Lyme. Le sue analisi sono comunque normali (anche se questo non è dirimente nella diagnosi differenziale), non ha o non ha avuto febbre, e -immagino- non ricordi di essere stato punto da una zecca. Se vuole togliersi l'ultimo dubbio consulti un infettivologo della sua zona. Dopo di che potrà pensare alla psicosomatosi ( v il "nodo alla gola") e consultare uno psichiatra.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Grazie per la risposta. Ora per togliermi il dubbio del morbo di Lyme ho fatto il test di conferma (Western Blot) e tra una settimana avrò l'esito. Farò analizzare il quadro clinico ad uno specialista e vediamo il da farsi.

Sono comunque molto preoccupato per lo stato attuale. Vorrei che questo mio stato confusionale con tanti sintomi che mi spaventano finisse quanto prima e che rientro nelle mie sensazioni normali.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Risentiamoci dopo il test,
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Buongiorno,
ho fatto il test di conferma per la borelliosi. Il risultato è positivo con i seguente giudizio diagnostico: infezione ad origine non recente.

Ho fatto una visita da un medico specializzato nelle diagnosi di borelliosi. La sua diagnosi è lòa seguente: riscontro occasionale di Igg antiborellia a basso titolo, correlabile ad infezione di origine non recente (non più attiva). Esame obbiettivo è negativo. Infezione da Borrelia risolta, non neccessita di terapia o di ricontrollo.

Ho fatto anche una visita neurologia. L'esame obbiettivo neurologico risulta anche esso negativo.

Borrelia e problemi a livello neurologico esclusi. Continuo comunque ad avere il solito leggero malessere caratterizzato da frequenti nausee, astenia, disestesia alla faccia.

Cosa ne pensa?

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Se l'infettivologo esclude che l'attuale sintomatologia sia dovuta alla infezione da Borrelia, dobbiamo supporre una psicosomatosi. Una cura semplice dovrebbe essere sufficiente. Consulti uno specialista psichiatra.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#6] dopo  
Utente 486XXX

Buon pomeriggio,
non ho ancora consultato nessun specialista in merito per un eventuale cura psichiatrica, sperando che l'eventuale psicosomatosi si risolva spontaneamente.

Continuo ad avere i seguenti sintomi: sensazione di testa pesante, vista stanca, strane sensazioni di indolenzimento al setto nasale e denti.

Qualche ulteriore consiglio?

Cordiali saluti