Utente 499XXX
Salve, da circa 3 giorni vivo una condizione assurda. Vi spiego intanto il pregresso (probabilmente irrilevante rispetto alla cosa). Ho spesso di prendere cymbalta 30 il 2 giugno. Ho avuto tutta una serie di sintomi da sospensione, maggiormente giramenti di testa, quasi sbamdamenti. Ho superato questa frase è subentrata quella del nervosismo. 3 giorni fa a seguito d forte nervosismo, tensione è iniziata una strana eccitazione genitale. Incontrollabile. Condizione che mi imbarazza parecchio. Ho l esigenza di masturbazione costante, che tuttavia non placa l eccitazione. Per cui una ruota. Mi sento avvilita. Sfinita. Provo a controllarmi ma è difficile. Può essere un effetto collaterale della sospensione? La psicologa la reputa strana,forse una questione di cambiamento metabolico. Dovrò aspettare il 6 luglio per poter parlare con la psichiatra. Cosa mi consigliate? Sto quasi impazzendo!!

[#1] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
16% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Chi le ha detto di sospendere il cymbalta?
La sospensione è stata brusca o graduale?
Perché le avevano prescritto il cymbalta?
La masturbazione compulsiva come altre compulsioni è un sintomo di un disturbo complesso ....che si cura con farmaci specifici serotoninergici ....il cymbalta ( che è un serotoninergico e noradrenergico) forse finché lo assumeva riusciva a controllare ossessioni e compulsioni...venendo meno il suo effetto terapeutico .... si è presentata una nuova compulsione (masturbazione compulsiva)
Quindi non può gestire la situazione con la psicologa....ma deve urgentemente rivolgersi a medico specialista psichiatra psicoterapeuta....che valuterà l'associazione di una necessaria farmacoterapia con una psicoterapia.
Saluti
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Le spiego meglio. Sono seguita sia da una psichiatra che da una psicoterapeuta. Ho preso cymbalta per stati ansiosi e attacchi di panico. A seguito di notevoli miglioramenti e di una psicoterapia (ancora in corso), i medici hanno ritenuto plausibile interrompere la cura farmacologica. Prendevo il dosaggio da 60. Poi 30 per parecchi mesi (esattamente nn ricordo). Di seguito per 2/3 mesi un giorno si e uno no sempre da 30. Ultimi 10 giorni circa 1 si e 2 no. Fino all' attuale sospensione. Ho trovato successivamente alla mia domanda, la risposta di un suo collega che affermava che a volte, in caso di sospensione di alcuni antidepressivi è possibile insorga questa forma di eccitazione continua di cui nn ricordo il nome. Ho appuntamento dalla psichiatra il 6 luglio, per verificare il stato dopo sospensione Della pillola . Nn so se riuscirò a ottenere un appuntamento prima. Non credo di aver mai avuto compulsioni. Adesso però lei mi preoccupa.

[#3] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
16% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Io non la voglio preoccupare....ma informare che ciò che descrive è masturbazione compulsiva...
Potrebbe essere una fase transitoria che si attenuera' fino a sparire o che si risolverà con un corretto approccio della sua psichiatra.
È simile alla bulimia nervosa....
C'è sempre una prima volta...importante è affrontare il problema con la specialista.
Lasci perdere internet ...vada dal suo medico
È un problema facilmente risolvibile.
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta