Utente 354XXX
Gentile dottore, circa 30 anni fa ho scritto un romanzo (tema morboso-sessuale vissuto disperatamente). Ora, ho voluto scrivere la seconda parte (dal 30 agosto al 4 ottobre).In questo lasso di tempo ho sofferto di insonnia, inappetenza, crisi di pianto, mal di testa, dimagrimento. Infatti mi ha coinvolto completamente, quasi ossessionato. Però è subentrato anche un sintomo strano: una eccitazione continua che, nonostante abbia smesso di scrivere, perdura. Che non va via nemmeno con l’orgasmo. Di cosa si tratta? Come fare per eliminarlo? Come può capire è un sintomo fastidioso. Ho consultato un neurologo, ma non ho avuti miglioramenti. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
E' opportuno considerare una visita psichiatrica per comprendere se tali aspetti possano avere una valenza patologica e, quindi, trattata adeguatamente.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it