Utente 428XXX
Salve dottori. Da un paio di giorni ho questo dolore alle gambe (come se fosse acido lattico) quando mi piego o quando scendo le scale. Non so se può essere il freddo ma mi sta preoccupando un po', nei giorni precedenti ho avuto anche guizzi istantanei alle gambe oggi invece un paio di volte e basta. Quando mi piego o sforzo le gambe invece mi tremano. Come detto non so cosa possa essere, sto soffrendo di disturbi ipocondriaci e ansiosi, non so fino a che punto possa influire questa cosa. Sto avendo anche tremori di freddo spesso la sera. Vi ringrazio anticipatamente per la gentilezza

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il suo medico curante potrà darle indicazioni corrette su come arrivare ad una diagnosi nel suo caso, tenga conto che le diagnosi di disturbo somatoforme sono di massima di esclusione, certamente essere già un soggetto ansioso ed ipocondriaco ha la sua importanza nella fattispecie,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 428XXX

Salve dottore, la ringrazio per la risposta. Volevo chiederle in che senso sono di massima esclusione? Volevo comunque aggiornarla del fatto che andai dal .neurologo il 27 novembre e risultò tutto negativo (Ci andai per altri disturbi). Ora a parte quei sintomi che le ho scritto la sera iniziano a farmi anche abbastanza male

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non ha detto prima di aver già effettuato una visita neurologica, "altri disturbi" non si comprende bene, se diversi completamente dagli attuali allora il neurologo dovrebbe essere aggiornato in tal senso.
" Sono di massima di esclusione" significa che prima di diagnosticare un disturbo di tipo somatoforme andrebbero escluse tutte le altre patologie che potrebbero dare uguale sintomatologia e che sono per contro di natura organica,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#4] dopo  
Utente 428XXX

Sì andai per disturbi riguardo l'ansia che avevo (in particolare dolore al petto e dispnea dopo che avevo già fatto controlli cardiaci risultati negativi). Il neurologo mi ha detto che visto che la precedente vista era risultata negativa probabilmente queste cose sono di tipo ansiosae (quando andai da lui non avevo questi dolori alle gambe). Oggi per esempio sono quasi scomparsi ma ho debolezza più che altro alle braccia e noto che mi sveglio molto tardi (oggi mi sono svegliato alle due del pomeriggio, nonostante sia andato a dormire l'una di notte che non è tardissimo). Quindi non so bene come muovermi.

[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
se questi disturbi persistono anche nella loro variabilità e mutevolezza, varrebbe la pena fare un controllo da uno psichiatra per cercare di capire qualcosa in più,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#6] dopo  
Utente 428XXX

Esatto dottore, non sapevo come dire. Perdiamo nel giorno variando. Nel senso che ho avuto nel primo mese sintomi che facevano pensare ad un problema cardiaco e ora ho sintomi che fanno pensare ad un problema neurologico (anche se le gambe fino a ieri veramente mi facevano male) nel caso potrebbe essere anche il freddo? Come le ho detto spesso ho dei guizzi improvvisi che contattando telematicamente il mio neurologo mi ha detto che sono anche sintomi di disturbi d'ansia o stress psicofisici. Andrò dal neurologo per sicurezza dopodiché a questo punto andrò anche da uno psichiatra, volevo essere tranquillo, volevo escludere tutte le patologie organiche relativi ai sintomi.

[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
ci faccia sapere,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#8] dopo  
Utente 428XXX

Certo dottore, le farò assolutamente sapere anche perché è stato veramente gentile, la ringrazio. Volevo farle un'ultima domanda: è possibile che stati psichici possano provocare sintomi fisici così marcati da provocare un malessere tale da non vivere bene? Per quanto riguarda quel dolore alle gambe (simil acido lattico) potrebbe essere stato il freddo infernale che fa qui dove vivo? Oppure non è possibile questa cosa? I guizzi improvvisi alle gambe possono essere anche di origine ansiosa o compaiono solo se ci sono cause organiche? La ringrazio mille per la disponibilità.

[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
si può rispondere sì a ciascuna delle sue domande ma, come le ho già detto, è corretto prima escludere qualsiasi altra causa anche se il fatto di essere ansioso ed ipocondriaco è da tenere certamente presente,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#10] dopo  
Utente 428XXX

Capisco perfettamente. Ora la cosa che ho notato è che la forza è uguale a prima ma appunto sento questa debolezza a riposo, quando porto la busta della spesa per esempio il braccio si affatica prima èemi fa male prima