Utente 517XXX
Salve
Prendo sertralina 50 mg da maggio 2018.
Sono stato abbastanza bene fino a circa 7-8 giorni fa.
Sono depresso a causa di continui pensieri negativi ossessivi (paura che mia madre si ammali e muoia di una qualsiasi malattia).
La sera dopo cena mi sento meglio.
Il medico mi ha cambiato terapia, mi ha aumentato la sertralina a 100 mg e dato xanax 0.25 3 volte al gg ogni 8 ore, seguo questa terapia da 5 giorni.
Il medico mi ha detto che già nel giro di una settimana (quindi domenica-lunedì) dovrei già sentirmi meglio. Può essere?
Inoltre: L’uso saltuario di alcolici durante il periodo in cui son stato bene e assumevo zoloft 50 potrebbe aver compromesso l’efficacia del farmaco?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Il medico ha giustamente portato la dose ai valori normalmente efficaci. Considererei, per valutare la risposta, i canonici tempi di 2-4 settimane.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 517XXX

Un aggiornamento:
Venerdì e ieri sono stato molto male è depresso, oggi la mattina un po’ meglio, mentre nel pomeriggio molto peggio.
Questo peggioramento, posso interpretarlo come effetto collaterale?
Ovvero che il farmaco sta dando anche una, seppur minima, risposta?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è necessario interpretarlo, visti i tempi di risposta che abbiamo detto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 517XXX

Ho rivisto oggi lo psichiatra, mi ha aumentato zoloft a 150 mg.
Considerando che l’ho preso per 8 giorni a 100, aumentare a 150 è una variazione troppo brusca e veloce che potrebbe darmi molto fastidio?
Non mi ha mai dato problemi gravi..
Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si sta continuando a porre domande sul nulla.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 517XXX

Mi scusi, mi sono dimenticato di menzionare una cosa.
Lo psichiatra mi avrebbe anche detto di prendere 1 mg di risperdal la sera prima di andare a letto.
A dosaggi così bassi può dare effetti collaterali?
In più questo farmaco dopo quanto tempo fa effetto?
Visto che è un antipsicorico.. e io da ignorante in materia chiedo a Lei.
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come vede, continua semplicemente a mettere in dubbio ogni cosa che le viene indicata, oppure a fare domande generiche, dalla risposta scontata: un farmaco può dare effetti collaterali ? E a dosi basse ? Li darà di meno forse ma può comunque darli ? Capirà che si tratta di domande con poco costrutto.

L'effetto di una terapia sul doc si valuta a 1-3 mesi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 517XXX

Se stessi bene, non sarei di certo qui a porre domande.
Voi dovete anche capire che quando uno sta male ci sta che ponga domande scontate proprio perché siamo in un momento di vulnerabilità, tristezza e poca lucidità, in più non siamo dottori, per lei è ovvio che sono scontate certe domande perché è medico, ma io, siccome non lo sono, avrò il diritto di chiedere?! (parlo di chi, come me, ha questi problemi).

Apposta ho chiesto qui..
Comunque sia, grazie per la risposta.

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Noi lo capiamo sicuramente. Appunto per questo non ci limitiamo a rispondere alla lettera come se non capissimo in che contesto e situazione sono fatte queste domande.

Invece Lei, dopo aver specificato che si tratta di domande sintomatiche, passa su un piano tutto diverso, cioè "ho il diritto di chiedere". Nessuno glielo nega, e le cose non cambiano.

Io ho il diritto di rispondere a seconda del tipo di domande e del suo senso clinico ?
Secondo Lei avere risposte a domande come queste migliora o peggiora lo stato d'ansia che uno vive. Lo peggiora, sia durante questo episodio che soprattutto per quelli successivi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it