Utente 511XXX
Salve, già ho scritto in questo forum in passato. Il mio problema era il panico l'ansia e la derealizzazione sintomi che li gestisco molto bene con il cipralex e lo Xanax. Ultimamente sono molto tranquillo infatti ho di nuovo iniziato a lavorare visto che prima non potevo nemmeno allontarmi di casa perché avevo anche agoraphobia, e posso dire che questa cura mi giova anche se qualche crisi di angoscia vagamente con senso di derealizzazione mi capita ma raramente. Il problema è la tachicardia da ansia che mi viene quando esco con ragazze, e c'è l'avevo anche per il lavoro ma l'ho superata. Premetto che ho messo lholter settimane fa ed è tutto apposto, ma in determinate situazioni stressanti ho tachicardia che mi arriva anche a 120 bpm quando sono in ansia o esco con ragazze.. Può essere pericoloso? Mi hanno detto di no ed io infatti cerco di rilassarmi e mi passa, e per quanto riguarda betabloccanti me li hanno esclusi vista la giovane età 22 anni e la tachicardia a parere dei cardiologi non patologiaca.. Prendo cipralex 10 mg e xanax 0.50 al mattino e 0.25 pomeriggio e sera. Ci sono soluzioni? Ho devo lavorare io su me stesso? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Sporadici episodi tachicardici a 120 bpm non sono pericolosi in un giovane con cuore sano.
Il betabloccante è una buona arma, che può essere usata anche al bisogno, come fanno musicisti e attori di teatro.
Nel suo caso sono indicate anche le tecniche di rilassamento, come il Training Autogeno.
Ne parli con il suo specialista.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 511XXX

Grazie della risposta, no io adesso con la cura di ssri e benzodiazpine la gestisco meglio è non perdo più il controllo come prima andando in ospedale con fc 140bpm. Ora che ho escluso cause organiche sono più tranquillo, l'unica cosa che in certi eventi stressanti ho un po' di tachicardia con fc 120 o poco più, e temo di poter danneggiare il cuore, ma non penso visto che sotto sforzo arrivano tranquillamente a 180 bpm.
Per l'uso di betabloccanti come? Prima Dell evento temuto come i tranquillanti o durante la crisi di tachicardia, comunque adesso raggiunge il picco e scende quando mi rilasso la gestisco meglio