x

x

Disturbo da dipendenze

salve sono anni che soffro di ansia e attacchi di panico,con lieve depressione e un paio di volte mi sono capitati pensieri intruisivi,brutti,tipo buttarmi dal balcone,farmi del male e farlo alle persone a me care.sono caduta in varie dipendenza,in primis anni fa fu cannabis,ero ragazzina ,poi passai all alcol di quale ne ho fatto uso una decina di anni ,lo utilizzavo come automedicazione e per affrontare la mia ansia e le mie paure.ultimamente circa 4 anni fa ho iniziato a giocare alle slot,peggiorando sempre di piu al punto di fare guai per raccimolare soldi.da gennaio sono in cura al sert per dipendenza dell alcol e asl per psichiatria di cui la mia dottoressa mi ha diagnsticato un disturbo di personalita dipendente.all inizio la insisteva a farmi chiudere in una comunita' sia per l alcol e sia per le slot,mentre il sert mi dicevano che non era necessario.cosi mi fu data la terapia attuale e' zarelis 75 al mattino ,paroxetina 20 a pranzo e lorazepam 2,5 meta'compressa mattina e una sera.per quanto riguarda il sert sto assumendo campral333 due mattina e due alla sera.l alcol l ho allontanato molto sono piu di 40 giorni che non tocco niente e nemmeno ne sento il bisogno,ma con l impulso al gioco sono peggiorata sempre di piu',sono arrivata al punto di fare cattivi pensieri di come far soldi per giocare,mi vengono pensieri di rubare di delinquenza,pur di far soldi.ho rubato i soldi da mia mamma,da mio padre e da mia sorella,mi faccio anticipare soldi sul lavoro,sto proprio grave.i miei sintomi sono come un impulso una forte euforia e ansia nel recarmi alla sala slot non penso piu a niente e nessuno,poi li vicino mi calmo ma sono sempre in agitazione se inizio a perdere e quando ,mi rendo conto di non poter piu far soldi cado in un angoscia e senso di colpa tremendo,ma lo rifaccio lo stesso come vedo i soldi.la mia psichiatra insiste per la comunita essendo secondo lei le dipendenze che mi portano ai disturbi d umore,mentre lo psichiatra del sert dice che e la mia depressione a portarmi nelle dipendenze.ho chiesto alla pschiatra dell asl come mai non mi abbia dato un stabilizzatore d umore,ma lei dice che non ne ho bisogno e non ho bisogno nemmeno della psicoloterapia solo la comunita,mentre il sert sostiene il contrario.la mia domanda dottore e che non ci sto capendo nulla,lo psichiatra che mi seguiva prima mi aveva detto che avevo un disturbo ossessivo ,ora non capisco se sono compulsioni a farmi fare queste cose o veri impulsi,se sono gli impulsi possono essere anche gli antidepressivi a farmi peggiorare?anche se sul piano umorale e ansioso sto molto meglio.la ringrazio
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.6k 897 60
È possibile che effettivamente abbia bisogno di una comunità terapeutica per il trattamento dei suoi disturbi per cui girare intorno al problema non è utile


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2.2k 80
Gentile Utente,

".....la mia psichiatra insiste per la comunita essendo secondo lei le dipendenze che mi portano ai disturbi d umore,mentre lo psichiatra del sert dice che e la mia depressione a portarmi nelle dipendenze....."
credo che risolvere questo problema sia prioritario, i due medici dovrebbero provare a parlarsi e chiarirsi le idee.

Non è tanto importante se sia la depressione che precede o segue la dipendenza, allo stato attuale perde d'importanza, quanto quale sia la patologia che senza un controllo quantomeno, non è possibile ottenere un cambiamento della situazione generale e questa almeno per me è il gioco d'azzardo,

Saluti

Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#3]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio ma non ce un metodo diverso?cioe non mi sono chiusa per l alcol mo mi chiudo per il gioco