Utente cancellato
Salve, per lavoro mi trovavo fuori ed ebbi un problema. Fatti i vari accertamenti il neurologo si presento con una diagnosi di forte ansia ed una prescrizione di efexor. Io ho cercato di non prenderli per paura di effetti collaterali e per cercare di guarire naturalmente. Un cambio di stile di vita qualcosa fà, a tutti, ma non mi ha risolto il problema. Mi sono rivolto ad uno psichiatra vicino dove abito per avere un secondo parere è mi ha prescritto remeron.
Ora informandomi ho scoperto che entrambi gli specialisti mi hanno prescritto farmaci non di prima linea per la cura del mio problema.
Qual'è può essere il motivo?
Ho scoperto casualmente che la combinazione di entrambi i farmaci prescrittimi viene usata per una remissione completa della malattia.
Ora io non sò a chi dare ascolto, e quale prendere. Mi hanno detto che questi dati farmaci facciano caso al mio problema.
Le dosi prescrittemi sono le minime terapeutiche: 15mg remeron prima di dormire e 37,5mg rp efexor per due settimane al mattino per poi passare a 75. Potrei prenderli entrambi anch'io è fare la "california rocket fuel" anche se sarebbe la prima volta che lì prendo? E che ha parte benzodiazepine non ho mai preso psicofarmaci? Perchè non sò davvero cosa fare...grazie.

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Sia la venlafaxina (Efexor) che la mirtazapina (Remeron) sono indicate nel disturbo d'ansia.
Le dosi che le sono state prescritte per entrambi i farmaci sono basse, ma lo specialista avrà avuto i suoi motivi.
L'associazione tra i due, per motivi farmacodinamici che non è il caso qui di approfondire, è spesso molto efficace per la depressione (di qui il nome di California Rocket Fuel che le hanno dato alcuni psichiatri californiani) , ma non faccia assolutamente da solo!
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
448292

dal 2019
Appunto chiedevo a voi specialisti.
Ma quali sono i motivi che uno specialista come lei spinge a prescrivere un farmaco di seconda linea e un altro di terza?
E non un semplice SSRI come mi ha detto il mio medico di base?
Perchè gli SSRI sono considerati di prima linea rispetto agli altri?
Non prendendoli mi sono incasinato di più e la mia ansia nè risente. Perchè non sò che fare. Dormo anche male e il medico base mi ha prescritto il Tavor che mi tranquilizza e mi fà dormire.
Chiedendo agli specialisti ovviamente entrambi mi dicono di seguire la terapia che mi hanno dato. Ora data la mia natura ansiosa ho paura di escludere un farmaco per un altro. Ed io non sò davvero che fare. Il mio medico di base dice di eliminargli entrambi è prendere un SSRI che mi darà lui. Ma non è uno psichiatra. E non mi ha fatto gli esami del neurologo.
Non ho raccontato le cose che ho detto allo psico-terapeuta. Ora vorrei andare da un'altro psichiatra ma ho paura che mi incasinerei ancora di più.
Questa "California rocket fuel" è davvero molto forte?
Anche usando i dosaggi bassi non si può prendere se per forza prima non si è preso altri farmaci che non hanno funzionato? Grazie se riuscite a mettermi nei miei panni.

[#3]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Anche la venlafaxina è un farmaco di prima scelta per i disturbi d'ansia. L'associazione con la mirtazapina, per mia esperienza, funziona bene nei disturbi depressivi unipolari e nei disturbi da stress. Ma francamente non capisco questa sua idea di fare una cura complicata quando ha avuto timore di farne una semplice (efexor).
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
448292

dal 2019
Eh lo sò, dottore, l'ansia. La stessa ansia che adesso me li vorrebbe far prendere entrambi per non escludere l'altro. Credo che solo lei possa capire questa risposta.
Comunque ho capito che questa C.R.F. per eseguirla bisogna avere dosaggi più alti dei miei, credo. Perchè se l'efexor per attivargli la noradrenalina bisogna alzare la dose a 150mg sennò funziona come un semplice SSRI e il remeron per avere un forte effetto antidepressivo bisogna prenderne 30 mg. La mia combinazione non potrebbe definirsi tale, giusto dottore?

[#5]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
In farmacologia, salvo rare eccezioni, un farmaco è tanto più attivo quanto maggiore è il dosaggio. Ma quanto maggiore è il dosaggio tanto maggiore diviene la tossicità. Per questo motivo , in una qualsiasi terapia (compresi antibiotici, farmaci cardiologici e così via) si cerca sempre la cosiddetta "dose minima efficace". Questa però varia da individuo a individuo. Tutto questo si applica anche alla combinazione su cui lei chiede informazioni.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#6] dopo  
448292

dal 2019
Quindi vuole dirmi che più alta è la dose più seri sarebbero gli effetti collaterali. E di conseguenza mi vorrebbe dire con la massima chiarezza che le è concessa che unire due farmaci dall'inizio in una terapia sarebbe più difficile individuare quale sia quello che dà il problema, se non entrambi. Va bene, anche se questi farmaci si compensavano bene all'inizio della terapia ansia VS sedazione oressizazione VS anoressazione (come vede mi ero informato un pò) ho capito meglio non fare un azzardo.
Ma ora con quale incominciare?
L'efexor o il remeron?
Secondo la sua esperienza quale sarebbe da preferire in presenza di entrambi?
Grazie se mi risponderà a quest'ultima domanda.