Utente 463XXX
Alla cortese attenzione dott. Pacini

Buongiorno dottore, sto scalando il brintellix , sono partita da 4 gocce per 4 giorni e cosi via fino a totale sospensione. La mia domanda e': scalando il farmaco ormai l' emivita dovrebbe essersi ridotta oppure rimane uguale? Ho letto che il brintellix ha una emivita di 57 ore giusto? La sospensione del brintellix potrebbe essere compensata dalla mirtazapina che assumo gia da un anno a 15 mg? La ringrazio per l'attenzione e la saluto.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'emivita rimane uguale. Non capisco esattamente cosa vuol dire, cioè perché si pone questo problema.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Le chiedevo perche' ho paura dei sintomi di sospensione quando non lo assumero' piu' dicasi fra 4 giorni. Anche se il brintellix l'ho assunto solo 6 settimane. Ma essendo coperta dalla mirtazapina credo non ci siano problemi. Giusto? Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le è stato detto che sono previsti sintomi da sospensione, e inoltre, ammesso che lo siano, sta scalando piano. La mirtazapina è lì come c'era prima, non vedo nesso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 463XXX

No dottore sinceramente non mi e' stato detto che potrebbero esserci sintomi da sospensione. Per quello chiedevo a lei. Grazie nuovamente.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E perché continua ad avere quindi quest'idea ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 463XXX

Per la paura di averli. Probabilmente sono paure infondate. Ma mi creda ho una paura folle di avvertirli. Mi scusi, ma forse sono io che mi suggestiono troppo. Io di queste mecicine ho paura. Non so' che dire. Paura e basta.

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ma non è che le paure a cui il medico non dà una conferma debbano essere utilizzate come criterio di ragionamento.
Si intuisce che ha "paura" in generale delle medicine, da come scrive, appunto per questo chiedevo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 463XXX

E quindi dottore cosa devo fare per farmi passare queste paure? Stesso discorso per il lexotan. La psichiatra che mi segue mi ha detto di assumerlo fino a prossima visita. Ma lo prendo controvoglia per paura di assefuazione e dipendenza. O sono io matta o manifesto paure esagerate. Come devo fare per farmi passare queste paure? Sono paure fondate o infondate? Grazie mille ancora.

[#9] dopo  
Utente 463XXX

Mi faccio venire persino i sensi di colpa dopo che ho assunto le medicine. Mi scusi dottore ma probabilmente non sono normale io.

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo è un altro discorso. Stiamo dall'inizio parlando della diagnosi. Non saprei di preciso quale sia adesso lo stato della cosa, al di là di paure generiche sui medicinali.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 463XXX

La diagnosi e' ansia. Ora, come dice la psichiatra, bisogna mettere in ordine la terapia, perche' purtroppo , avendo consultato vari medici, ognuno mi ha dato un medicinale che alla fine hanno fatto poco. Quindi bisogna rifare il punto della situazione. Forse ho sbagliato io a sentire vari pareri, mi devo fidare di un psichiatra, e andare avanti con quello, e magari si riuscira' a trovare la giusta cura. Pero' purtroppo sono molto sensibile al dosaggio dei farmaci e non so' sinceramente se trovero' quello giusto che mi dia piu' benefici che effetti collaterali. Grazie ancora dottore.

[#12] dopo  
Utente 463XXX

Buongiorno dottore le faccio una domanda. Ma e' normale che la psichiatra mi ha detto di assumere il lexotan fino a prossima visita perche' con questi farmaci e' meglio non fare metti e togli ( quindi magari un giorno si e due no)? Sono molto perplessa di cio'. Grazie. Attendo un suo parere.

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"ansia" non è una diagnosi. E se lo fosse, il brintellix si usa per gli episodi depressivi.
Il lexotan induce assuefazione se preso regolarmente. Più che altro questo ha poco senso sul piano terapeutico, per quanto riguarda come fare, se si è assuefatti significa che si procede allo scalaggio con gradualità per toglierlo, secondo quello che indica il medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it