Attivo dal 2019 al 2019
Gentili medici

Apro un altro consulto.
Non so se risponderà sempre lo stesso specialista.

Diagnosi: ansia generalizzata
Terapie precedenti: ssri/snri/triciclici/gabapentin/lyrica/quetiapina sospesi per effetti collaterali sessuali e qualcuno per inefficacia.

Il mio psichiatra mi ha così prescritto off label il farmaco Tegretol rilascio modificato al dosaggio di 200 mg la sera.
Non sono previsti aumenti in quanto non ho né epilessia né disturbo bipolare.


Assumo il farmaco da 15 giorni.

Ho notato fin da subito un miglioramento della qualità e quantità del sonno.

Prima avevo frequenti risvegli, incubi e paralisi del sonno.

L'ansia non è andata via ma sicuramente sono più calma rispetto a prima di iniziare la terapia.

Però avverto degli effetti collaterali non invalidanti ma leggermente fastidiosi.

Durante il giorno ho sedazione, affaticamento, sonnolenza, secchezza della bocca e stitichezza.

Vorrei sapere se sono nella norma e transitori.


Tra l'altro ho dei problemi per questioni personali ed ho dei momenti di ansia quando ci penso.
Ho contattato telefonicamente il mio curante per questo motivo. E mi ha riferito che qualsiasi psicofarmaco in generale va a debellare l'ansia patologica.
Per quanto riguarda le questioni personali e la conseguente ansia/agitazione non è una bacchetta magica e sarebbe il caso di fare psicoterapia. Concorda?

Un ultima domanda che sicuramente chiederò al medico di persona.
In che maniera un antiepilettico come Tegretol ha effetto dall'ansia?

Dopo quanto tempo si possono notare dei risultati apprezzabili sull'ansia?


Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Siccome il farmaco è prescritto off label, lo sfruttamento di effetti non è prevedibile.

L'azione sedativa iniziale tende a ridursi e con essa vi è anche la possibilità che possa ridursi l'azione sull'ansia.

Il farmaco richiede monitoraggio continuo e può agire sul metabolismo di altri farmaci assunti.

La psicoterapia richiede condizioni di eleggibilità da valutare preventivamente.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Attivo dal 2019 al 2019
Gentile Dottor Ruggiero


Quindi se ho ben capito il farmaco non ha una vera e propria azione ansiolitica ma sedativa che si riduce col tempo.

Spero ci siano alternative più valide.


Saluti

[#3] dopo  
Attivo dal 2019 al 2019
Gentili medici

La richiesta di informazioni è estesa anche ad altri specialisti del forum.



Vorrei capire alcune cose dato che le risposte precedenti senza offesa, sono secche e poco chiare a tratti.



Tegretol ha solo effetto sedativo o anche ansiolitico?
Sapete meglio di me che ce una notevole differenza.

Il mio curante mi aveva riferito che il farmaco ha molte interazioni ma io almeno attualmente non prendo altri farmaci in modo continuo. E poi ci sono alternative con farmaci che non hanno interazione.
Non capisco perché demonizzare così questo farmaco.


Monitoraggio continuo? Il mio psichiatra mi ha detto che non avendo io epilessia e disturbo bipolare non sono costretta ad un monitoraggio continuo.
Mi ha detto di fare le analisi ogni anno normalmente.
In più ho eseguito le analisi e dosaggio carbamazepina ed è tutto nella norma.
Perché allarmare così una persona? Non capisco onestamente.

Riguardo la psicoterapia non capisco sinceramente dove vuole arrivare la sua risposta.