Utente 485XXX
Buon giorno, da un mese ho cambiato marca di citalopram, sto avendo dei problemi dovuti alla sfera sessuale, caso ha voluto che mi sono lasciato dopo una relazione di 7 anni, non ho mai avuto problemi ma con la nuova partner ho dei problemi a mantenere l’erezione o addirittura a cominciarla, non so se è dovuto ad un fattore psicologico, o è dovuto al cambio della marca del citalopram, ripeto in un anno non ho mai avuto problemi, da un paio di settimane mi manca il desiderio, sia con la partner che in solitudine

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Le possibili variazioni di assorbimento, almeno sulla carta, non rendono ragione della comparsa di effetti che prima non c'erano, perché comunque la dose è data per uguale.
L'effetto caratteristico, rispetto ad un generico calo sessuale, è quello del ritardo eiaculatorio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Si riesco ad avere un rapporto completo ma non piacevole...

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non piacevole in quanto manca l'eccitamento o perché la fase di eccitamento e orgasmo è "impedita" ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Tutti e due, perché quando finalmente riesco ad avere un erezione anche se scarsa non arrivo all’orgasmo, ma soprattutto il fatto di non avere un erezione vigorosa mi da fastidio

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In teoria il cambio di marca non dovrebbe produrre differenze così marcate, perché la quantità dovrebbe essere la stessa, variando magari l'assorbimento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 485XXX

Mi dica se sbaglio, se comunque ho delle erezioni vigorose durante il giorno, é per forza un problema psicologico? Cioè il fatto di essermi lasciato dopo una storia tanto lunga può influire sul mio libido? Anche perché a 25 anni mi sembra strano il contrario

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La funzione sessuale risente di vari fattori, anche fattori di rapporto, per cui l'eccitazione a volte riprende quando si credeva fosse ostacolata dai medicinali, solo per il modificarsi di questi fattori. Per quello dicevo che il fattore specifico dei farmaci di questo tipo è il ritardo eiaculatorio, si cui invece i fattori psicologici non fanno granché.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 485XXX

Ieri sera ho ripreso il citalopram della vecchia marca, lascio passare un paio di settimane e vedo che succede, ripeto, fino al mese scorso avevo solo il problema che ha citato lei, eiaculazione ritardata

[#9] dopo  
Utente 485XXX

Dimenticavo! Io prendo 15 gocce di citalopram e il farmacista mi ha detto di prendere di nuovo la marca di prima e magare diminuire le gocce da 15 a 10, potrebbe essere una buona idea? Io soffro di attacchi di panico, quindi non so se posso diminuire

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Io per il dosaggio farei riferimento al medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 485XXX

Non so se sono pazzo, ieri sera ho preso il citalopram della marca che usavo, stesso dosaggio, prestazione tornata alla normalità, eiaculazione ritardata come sempre, ma prestazione vigorosa, questa cosa non ha senso stesso farmaci di marcia diversa

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non dovrebbe averlo, sulla carta, però non sarebbe la prima volta che in realtà cambiando marca si ha l'impressione che i livelli siano diversi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 485XXX

Poi non sono una persona che si fa prendere molto da questi effetti collaterali dei farmaci, infatti quando ho preso il citalopram la prima volta sono andato io dalla psichiatra a dirgli che avevo l’eiaculazione molto ritardata e mi disse che era normale, comunque si a quanto pare la marca diversa mi ha dato questo effetto buono a sapersi per il futuro

[#14] dopo  
Utente 485XXX

Sono punto e a capo, l’eccitazione muore dopo 5 minuti dall’inizio del rapporto, devo dire che in questo periodo sono particolarmente ansioso...l’altro giorno sono addirittura riuscito a concludere il rapporto dopo più di 30 minuti, oggi punto e a capo...è come se non fossi abbastanza eccitato

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo conferma che la marca c'entrava poco. E' un effetto collaterale possibile, per cui lo valuti insieme al medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 485XXX

È una cosa da valutare col medico di base o è meglio valutarlo con la psichiatra?

[#17]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dipende chi la segue, intendevo valutare se ci sono alternative a questo farmaco per questo effetto collaterale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 485XXX

Ne parlo con la psichiatra, sono molto sensibile al cambio degli antidepressivi, quando ho cambiato da serrralina a citalopram ho avuto 2 settimane di follia per gli effetti collaterali, vomito, vampate di calore e attacchi di panico improvvisi e ripetuti durante il giorno, il fatto di avere difficoltà con l’erezione è una cosa che a livello medico può creare altri danni? O posso continuare ad assumerlo e a tenermi il problema? Perché piuttosto che rifarmi 2 settimane così mi tengo il problema

[#19]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi pare che però valuti queste cose con una preoccupazione sproporzionata a 360 gradi, su tutte le opzioni, il che non aiuta il medico a decidere né lei a seguirne le indicazioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20] dopo  
Utente 485XXX

No no ha ragione! Sono terrorizzato da quegli effetti collaterali, sono finito in ospedale 2 volte quando ho cambiato antidepressivo, avevo attacchi di panico impressionanti, solitamente durano qualche minuto, in quella settimana di passaggio mi venivano improvvisamente e duravano anche una ventina di minuti, l’ho patita molto, poi io vivo da solo è quella settimana ho dovuto chiamare un amico per darmi un occhio

[#21]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo appunto riporta al suo disturbo di fondo, che sia per una reazione propria del disturbo anche al "nulla" farmacologico, sia per una reazione a qualche possibilissimo effetto iniziale di tipo stimolante dei medicinali, si associa al classico "peggioramento iniziale"; nel suo caso però più intenso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#22] dopo  
Utente 485XXX

Buon giorno, i sintomi sull’erezione sono peggiorati, ma non è possibile che li abbia ora dopo un anno di assunzione! L’unica cosa che ho aggiunto in questi mesi è lo xanax

[#23]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lei è in uno stato ansioso, e con un farmaco che comunque può incidere (certo, d'accordo che lo prende da tempo e che quindi è improbabile che l'unica ragione sia quello). Ma anche una persona che ha in corso uno stato d'ansia può avere dei problemi di erezione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#24] dopo  
Utente 485XXX

Questa è bella da raccontare, dopo un attacco di panico serale ho preso una pastiglia di tavor, il che mi ha rilassato moltissimo, ieri sera dopo la somministrazione di tavor ho avuto un rapporto, duraturo perfetto durata erezione ecc, oggi pomeriggio un altro rapporto dove oramai il tavor non ha più effetto stessa identica cosa per 2 volte...inconcepibile, immagino che sia la conclamazione che è l’ansia che abbia scatenato questa assenza di desiderio, è incredibile cosa fa l’ansia

[#25]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non è incredibile, è noto che l'ansia può interferire. Non per niente si chiama anche "ansia da prestazione", e tra le prestazioni c'è anche quella sessuale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it