Prescrizione per ansia e attacchi di panico

Egregi dottori

Mi permetto di chiedere qui una vostra opinione riguardo una prescrizione che mi e stata fatta per ansia e attacchi di panico. Il tutto è iniziato ad aprile e sino a questo momento ho assunto solamente 30 gtt di xanax al giorno divise in 3 volte e mi era stata prescritta la paroxetina che però mi ha dato molti effetti collaterali e che ho sospeso dopo due settimane. Sto anche facendo psicoterapia da due mesi. (Gli attacchi di panico sono diminuiti come frequenza e intensità ma ho dei giramenti di testa sgradevolissimi, sensazione di disequilibrio, testa leggera, agorafobia in spazi grandi e chiusi -non claustrofobia-, ansia anticipatoria e una accentuata svogliatezza e mancanza di voglia di fare qualsiasi cosa)
Deniban 50 mg 3 volte al giorno 1/2 compressa,
Anafranil 10mg 3 volte al giorno, xanax 0. 25mg 3 volte al giorno, gabapentin 100mg 3 volte al giorno.
Il professionista mi ha detto essere una cura a dosi abbastanza blande e con la quale dovrei percepire giovamento in poco tempo. Sento sempre una seconda opinione ma purtroppo con il SSN la prima visita disponibile è fra 40gg e le visite private sono molto costose, per questo motivo vorrei chiedere a voi un'opinione, soprattutto sugli effetti collaterali che dopo l'esperienza con la paroxetina mi terrorizzano e visto che da aprile qualche miglioramento c'è stato, non vorrei mi ritornassero sintomi sgradevoli come il panico notturno, l'assenza di erezione e la sensazione di vuoto che mi provocavano la paroxetina. Vi ringrazio sin da ora per l'attenzione che vorrete dedicare alla mia richiesta e per il servizio che offrite.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

La cura è una di quelle possibili, ancora in divenire perché ci sono farmaci anti-ansia "di contorno", presumo che la base sia l'anafranil. La dose è bassa, ora spesso questo può limitare gli effetti iniziali, ma anche poi l'efficacia finale.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,

Ma questi effetti sono di solito sgradevoli come quelli della paroxetina o l'associazione con gli ansiolitici prescritti secondo lei può farmeli sentire di meno? Non mi piace insistere ma ho una genuina paura dopo quell'esperienza. Penso che le due settimane sotto paroxetina siano state le peggiori in 30 anni. Inoltre mi piacerebbe chiederle, non avendo più veri e propri attacchi di panico al momento, secondo lei vale comunque la pena iniziare adesso questa cura per gli altri sintomi che ho descritto nel consulto?

Grazie per la sua apprezzata gentilezza

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto