Utente 577XXX
Gentili dottori,
Ho fatto un'ulteriore visita psichiatrica per problemi di insonnia.

Assumo da 7 mesi xanax 0.5 RP prima di coricarmi e 0.25 mg ore 18.
Attualmente abbiamo deciso con lo psichiatra di alternare una sera si ed una no lo xanax 0.5 rp e di togliere mezza compressa dello 0.25 dopo 7 giorni.

Mi ha consigliato, se voglio, di assumere trittico 25 mg rp alla sera per dormire meglio (mi era già stato consigliato da un altro psichiatra).
Oppure se voglio posso provare lo zoloft 50.

Volevo chiedervi due cose:
1) secondo lo psichiatra togliere xanax rp 0.5 non causa sintomi astinenza, per via dell'rp.
Concordate?

2) gli ho chiesto come si fa ad arrivare ad una diagnosi (io penso di avere problemi di ansia) e lui mi ha risposto che bisogna andare a tentativo con i farmaci e vedere la risposta per capire la diagnosi.
Non mi convince molto ed ho il terrore di assumere il trittico.
Ho paura di stare male e non so come fare.

Non so come fare a togliermi la paura di assumere trittico 25 mg rp.

Devo cambiare medico?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'astinenza c'è anche nelle formulazioni a lento rilascio, se mai sarà più graduale anziché con uno scalino.
La diagnosi a volte si fa come ha detto, altre volte si fa con la visita. Ci sono anche malattie senza cure predefinite, sarebbe difficile basarsi sul'effetto delle cure come fattore diagnostico.
Eppure, se la proposta cade su farmaci come quelli, la diagnosi dovrebbe essere già abbozzata, almeno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 577XXX

Grazie molto gentile e chiaro.
In pratica gli effetti di astinenza sarebbero più intensi se fosse una compressa da 0.5 normale? Il consiglio del trittico me lo ha fatto perche dice che può aiutare a sopportare meglio il distacco di una dose non alta di bdz essendo comunque sensibile e dormendo male già di per se.
Inoltre dovrebbe migliorare il sonno a tale dosaggio, anche se secondo lo psichiatra è tutto individuale.
Cercherò di superare tali paure degli effetti collaterali.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In genere è peggiore la gestione dell'ansia, quindi anche quella da sospensione.
Sì, il discorso sul trittico torna, niente di strano. è un impiego comune.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 577XXX

Grazie mille dottore.
È incredibile come possano dare dipendenza psicologica tali farmaci. Se lo avessi saputo prima non li avrei mai assunti. Fare delle sedute con un psicoterapeuta può aiutare a gestire l'ansia nello scalaggio?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La dipendenza psicologica non è del farmaco, è della malattia. Lei dipende dalla malattia, che rende un legame oggettivo col farmaco, anche lieve e rimediabile, qualcosa di problematico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it