Attivo dal 2020 al 2020
Sono una persona da sempre ansiosa e ho avuto ossessione di genere diverso, avevo paura delle malattie, avevo paura se al mio compagno poteva succedere qualcosa, controllare le porte chiuse ecc.
Ho avuto anche il doc da relazione che non mi faceva vivere piu bene la mia relazione avendo pensieri ossessivi che sembrano veri.
Il mio medico mi ha prescritto sereupin da 40 mg che sto prendendo da 1 mese e devo dire che dopo 2 settimane stavo molto meglio non li avevo più.
Invece da circa 4 giorni improvvisamente mi si sono ripresentati questi pensieri ma stavolta sono devastanti, mi fanno vedere il mio compagno con occhi diversi, una voce che mi dice lascialo sei stanca di lui non lo ami più e mi fanno soffrire, non ne posso più perché sembrano veritieri, sembra come se non lo amassi piùma io so che non ècosi.
Allora il mio medico me l ha aumentato a 50 mg e lo sto prendendo da 2 giorni più xanax mattina e sera.
Mi ha detto anche che purtroppo il doc è una malattia cronica e si presenta sempre.
Secondo voi con questa dose entro quanto tempo mi sentirò meglio?
Perche questi pensieri sembrano cosi veritieri?
Non mi ha mai colpita in questo modo, Grazie a chi risponderà

[#1]  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
16% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
In effetti il doc ha un andamento variabile nel tempo con contenuti ideici anche essi variabili ( anche se nel suo caso sono collegati tra loro, sembrerebbe) . Un eventuale miglioramento penso che possa aspettarselo in un intervalla tra due settimane e le otto settimane .
La domanda sul perché i pensieri ossessivi hanno l ' effetto di essere veritieri è invece di un altro ordine. In termini psicoanalitici si può dire che un aspetto di essi può essere ritenuto vero, anche se viene distorto dalla malattia. D' altra parte essi sono non veri perché sono combattuti da un altra parte di lei. Inoltre presentano l' esagerazione della parte di noi non razionale, o comunque primitiva da alcuni ritenuta essere l ' inconscio. Da un punto di vista strettamente scientifico/ biologico non si hanno notizie più precise, a parte qualche riscontro neuroradiologico e la risposta agli antidepressivi serotoninergici
Dr Giovanni Portuesi

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Quindi non devo dar retta a questi pensieri, io amo tantissimo il mio compagno non potrei vivere senza lui e senza nostro figlio anche perché questi pensieri vengono all improvviso dopo un periodo di tranquillità

[#3] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Aspetto una sua risposta