Utente
Salve dottori.
A seguito di un travagliato percorso alla ricerca della possibile causa per il mio acufene, che sembra non essere causato da alcuna patologia, mi è stato prescritto da un'otorino un trattamento di arricchimento sonoro da accompagnare all'uso di Cipralex (8 gocce) per la durata di metà anno.

Ora il mio dubbio è sulla prescrizione del farmaco che, da quel che ho letto sul foglietto illustrativo, può persino essere deleterio aumentando i livelli d'ansia e persino aumentando i rischi di depressione per i giovani adulti sotto i 25 (di cui faccio parte).

Il fatto che poi il farmaco induca a dipendenza mi fa temere che dopo la lunga terapia cessando la cura ci siano problemi.
O, allo stesso modo, se dovessero comparire effetti indesiderati sarei costretto a proseguire per non interrompere bruscamente l'uso del farmaco.

Dal momento che non ho grossi problemi di stress e ansia e dal momento che il farmaco è stato prescritto al solo scopo di ridurre la risposta emotiva all'acufene (che comunque verrà trattato con una terapia di arricchimento sonoro), ritenete che l'uso del farmaco sia effettivamente necessario?

Il fatto che mi sia stato prescritto da un otorino, per quanto esperto anche di neurologia, mi lascia qualche dubbio.

Ringrazio cordialmente chi risponderà.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La considerazione per l’uso valuta le possibili cause psicogene del disturbo per cui il trattamento potrebbe avere indicazione.

Tali cause però non si trattano con terapia a scadenza ma si valuta di volta in volta il tempo di assunzione correlato ai sintomi.


Non esiste dipendenza dal farmaco, come l’evidenza di alcuni effetti collaterali è nota ed è riportata in scheda tecnica.


Se nutre dei dubbi sulla opportunità di trattamento può sentire il parere di uno specialista in psichiatria con visita diretta.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139